Recent Posts

Pages: 1 [2] 3 4 ... 10
11
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by Contecassius on Yesterday at 14:46:06 »
;D ;D ;D si si certo ci mancherebbe......solo che io mi son fatto già un paio di giretti dai miei a bg e tra andare e tornare ne ho fatto per 200 km da milano.
poi un girettino nell'oltrepo' con ITRAEL e questo w-e un girettino nelle Langhe e tra tutti e due penso di averne fatti per altri 6-700 km più qualche altro giretto cittadino..... quindi sono già sui 1000 passati da agosto che ce l'ho eheheh 
poi per carità è un 'pour parler' ci mancherebbe :D

Se è da agosto che l'hai presa è anche un po' l'entusiasmo iniziale, io ultimamente mi sto divertendo molto di più a metterci mano piuttosto che materialmente usarle, vuoi anche per il tempo molto scarso.
Fermo restando che ne prima ne ora le usavo con la pioggia (e qui so che apro una diatriba tra pro e contro).
Probabilmente a restauro ultimato, previo periodo di "rodaggio" dopo la messa a punto, mi concederò qualche giro in più per il Piemonte e perché no magari anche in Liguria. Ma sempre con previsioni meteo molto favorevoli e posto al chiuso in caso dovessi fermarmi più di un giorno.
12
Presentati: la tua passione / Re: Salve a tutti
« Last post by pugnali53 on Yesterday at 14:20:58 »
Benvenuto.
13
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by pugnali53 on Yesterday at 14:19:55 »
Hai idea se questa ditta ha dei limiti di dimensioni per la lavorazione delle scocche? La Simet di Torino può lavorare in cataforesi scocche solo fino a 4,20 metri.

A memoria dovrebbero fare scocche anche oltre i 5 mt però la cosa migliore è contattarli anche x conoscere i costi precisi x le varie lavorazioni www.arcosrl.it
14
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by andreaelle on Yesterday at 13:47:04 »
E' molto soggettivo, per me vanno bene. No ne ho solo 2 (funzionanti)
;D ;D ;D si si certo ci mancherebbe......solo che io mi son fatto già un paio di giretti dai miei a bg e tra andare e tornare ne ho fatto per 200 km da milano.
poi un girettino nell'oltrepo' con ITRAEL e questo w-e un girettino nelle Langhe e tra tutti e due penso di averne fatti per altri 6-700 km più qualche altro giretto cittadino..... quindi sono già sui 1000 passati da agosto che ce l'ho eheheh 
poi per carità è un 'pour parler' ci mancherebbe :D
15
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by Contecassius on Yesterday at 13:43:17 »
...ma un migliaio l'anno....è pochino pochino.....avrai TAAAAAAAAAANTEEEEEEEEE macchine ;D Beato te!!!! ahahah
E' molto soggettivo, per me vanno bene. No ne ho solo 2 (funzionanti)
16
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by andreaelle on Yesterday at 13:37:09 »
La userò esattamente come la usavo prima. Io mediamente faccio un migliaio di km all'anno per macchina.
...ma un migliaio l'anno....è pochino pochino.....avrai TAAAAAAAAAANTEEEEEEEEE macchine ;D Beato te!!!! ahahah
17
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by Contecassius on Yesterday at 13:34:45 »
Forse tu non ti poni ancora la questione, ma quando sarà finita...
a) la userai moltissimo, indipendentemente dalle condizioni meteo perchè è ben protetta e non arrugginirà mai
b) la userai pochissimo, perchè è talmente come nuova che avrai paura di usurarla
?
La userò esattamente come la usavo prima. Io mediamente faccio un migliaio di km all'anno per macchina.
18
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by Frosty the snowman on Yesterday at 13:25:11 »
Forse tu non ti poni ancora la questione, ma quando sarà finita...
a) la userai moltissimo, indipendentemente dalle condizioni meteo perchè è ben protetta e non arrugginirà mai
b) la userai pochissimo, perchè è talmente come nuova che avrai paura di usurarla
?
19
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by andreaelle on Yesterday at 13:20:22 »
il legame che si crea con la tua macchina e forse più importante la consapevolezza del tipo e della qualità dei lavori fatti.

parole sante ! mi è capitato con le mie due vecchiette a due ruote ;D
20
Restauro / Re: Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Last post by Contecassius on Yesterday at 12:43:32 »
Sei stato decisamente fortunato a riuscire ad estrarre i mozzi con un estrattore hand-made in legno,  :o ma ci sono approfonditi studi universitari sulla forza dell'intenzione  ;D Bravò!!!

Eh ma scusa, non si può intraprendere la strada di un restauro completo senza appellarsi almeno qualche volta al fattore C. :D :D :D

Così le lamiere hanno un trattamento molto migliore che quando era uscita nuova di fabbrica sopratutto le parti interne non verniciate

Questo è il motivo principale per cui ho scelto un trattamento di questo genere.

la ditta arco di Gazzo padovano presente ad auto e moto d'epoca di Padova

Hai idea se questa ditta ha dei limiti di dimensioni per la lavorazione delle scocche? La Simet di Torino può lavorare in cataforesi scocche solo fino a 4,20 metri.

il costo comunque non era basso

Il costo non è basso ma tutta la vita un trattamento così, anche per i futuri restauri!

x il valore di certe vetture questo è antieconomico x altre è indispensabile, credo che x la fulvia coupè si è al limite dell'antieconomico

dire che è indispensabile solo per certe vetture secondo me è sbagliato, in realtà non è indispensabile per nessuna, è solo una scelta (più costosa rispetto ad altre) che uno decide di intraprendere per un restauro. Al di la del collezionismo "d'élite" dove i restauri vengono fatti bene anche se la macchina è destinata alla vendita, quasi la totalità dei lavori che vengono fatti nella sola prospettiva di vendita della macchina non possono essere assolutamente definiti come restauro della stessa, mi astengo dal dire cosa ritengo che siano.

se uno invece vuole tenersela tutto questo ragionamento non vale.

Siamo esattamente in questo caso. Ma al di la del ragionamento strettamente economico che ha pur sempre una sua importanza, qua si sta parlando di passione. Ad intraprendere un restauro di questo genere si hanno innumerevoli vantaggi rispetto all'acquistare una macchina "fatta e finita": il divertimento (fin da piccolo mi piaceva smontare e rimontare cose, capirne il funzionamento, ecc...), la soddisfazione di vedere un prodotto della tua fatica, il legame che si crea con la tua macchina e forse più importante la consapevolezza del tipo e della qualità dei lavori fatti.
Pages: 1 [2] 3 4 ... 10