Author Topic: Certificati rilasciati dall'ASI  (Read 88376 times)

Offline redazione

  • Moderatore globale
  • Pilota junior
  • *****
  • Posts: 62
Certificati rilasciati dall'ASI
« on: 25 Gennaio 2008, 12:02:03 »
Attestato di storicità
Documento che consente di ottenere il trattamento previsto dagli art. 60 del Codice della Strada e 215 del suo regolamento, l'esenzione dal pagamento della tassa di possesso si sensi dell'art. 5 del DL 30/12/82 convertito in Legge 28/2/83 n. 53 e successive modifiche, nonché il particolare trattamento assicurativo (se richiesto dalle Compagnie di Assicurazioni) e per le pratiche di sdoganamento.Viene rilasciato anche ad probationem ai sensi dell'art. 63 commi 2 e 3 della Legge 342/2000 a tutti i veicoli costruiti da oltre venti anni purchè dotati di:
- carrozzeria e/o telaistica conforme all'originale;
- motore del tipo montato in origine dal costruttore o compatibile;
- interni/selleria decorosi.

Certificato d'identità
Documento di riconoscimento dell'autoveicolo, indicante la sua datazione e classificazione secondo il Regolamento Tecnico FIVA. Consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte nel calendario nazionale ASI e il rilascio della Carta d'Identità FIVA, nonché il particolare trattamento assicurativo. Viene rilasciato a tutti gli autoveicoli costruiti da oltre venti anni.
Il Certificato d'Identità consiste in un documento contenente la fotografia, i dati identificativi dell'autoveicolo, la classificazione, la descrizione delle eventuali difformità riscontrate e, se necessario, la storia dell'autoveicolo. Concederà altresì in uso una TARGA corrispondente al documento.

Carta d'identità FIVA
Documento di riconoscimento dell'autoveicolo indicante la sua datazione e classificazione, emesso ai sensi dell'art. 4 del Regolamento FIVA. Consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte nel calendario internazionale FIVA e il particolare trattamento assicurativo. Non consente la partecipazione alle manifestazioni iscritte nel calendario nazionale ASI e non può essere rilasciato agli autoveicoli immatricolati nei paesi esteri. Viene rilasciato a tutti gli autoveicoli costruiti da oltre venti anni.

Certificato sostitutivo delle caratteristiche tecniche
Per gli autoveicoli iscritti o iscrivibili nei propri Registri Storici, sia provenienti dall'estero, sia mai immatricolati al PRA e sia da esso radiati, al fine di consentire l'immatricolazione o la reimmatricolazione in Italia, oppure, se immatricolati, consentire la revisione periodica, ai sensi degli artt. 60 del Codice della Strada e 215 del suo Regolamento, l'ASI rilascia la Certificazione delle Caratteristiche Tecniche. Il documento, emesso in relazione alla circolare del Ministero dei Trasporti DG n. 170 del 15.09.1986, attesta la data di costruzione dello specifico autoveicolo, nonché le caratteristiche tecniche che il modello di autoveicolo dovrebbe possedere. Viene rilasciato a tutti gli autoveicoli costruiti da oltre venti anni.
« Last Edit: 25 Gennaio 2008, 12:05:17 by redazione »

Offline fulvia76

  • Pilota
  • *
  • Posts: 2
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #1 on: 10 Aprile 2008, 17:55:22 »
salve ho acquistato due anni fa una lancia fulvia coupe del 76. Il proprietario mi ha datao la tessera di iscrizione ASI dell'auto sino al 2004. Vorrei sapere ora che l'auto è stata restaurata ed è in condizioni di circolare, come devo fare a rinnovare l'iscrizione? Occorre necessariamente essere iscritti ad un Club associato ASI o è una pratica risolvibile direttamente da privato e presso chi? Ci sono recapiti o possibilità di farlo on line?
grazie anticipatamente
arch. C. Nibali

Offline vox1.padova

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 449
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #2 on: 22 Luglio 2008, 07:44:56 »
Avendo gia' piu' di 30 anni credo che non dia nessun vantaggio iscriverla all'  ASI.... (anche  leggendo  i vari Forum su questo ed altri siti....nessuno ne parla bene) saluti

Offline macchia nera

  • Pilota
  • *
  • Posts: 14
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #3 on: 24 Luglio 2008, 17:29:05 »
Volendo immatricolare una vettura anni 30 (1930) acquistata in Argentina con regolare fattura ma sprovvista di libretto e di targhe, come si può fare?

Offline Mtechnic

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2254
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #4 on: 28 Agosto 2008, 12:21:37 »
Io ieri ho portato le foto della Cosworth al club per l'iscrizione dell'auto all'ASI. Da bravo ragazzo le ho stampate in 10x10 su carta fotografica come richiesto, quindi pinzate sul modulo con relativi dati miei e del veicolo. Perciò tutto a posto?
Eh no, caro mio, dal 12 agosto le foto devono essere in formato 10x14 o nada.
Eccomi servito e tante grazie all'ASI e al club che sta aperto solo il mercoledi dalle 21 alle 23 >:( >:( >:( >:(

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 12433
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #5 on: 28 Agosto 2008, 12:42:34 »
Volendo immatricolare una vettura anni 30 (1930) acquistata in Argentina con regolare fattura ma sprovvista di libretto e di targhe, come si può fare?
Hai....un cliente porto' a restaurare una vettura del 1922 aquistata in Uruguai!
La macchina assemblata su telaio cadillac era priva di documenti eccetto la bolla di sdoganamento.......so che gli convenne immatricolarla in svizzera!
Nel tuo caso dovresti almeno avere la scheda tecnica e il nullaosta del costruttore, se esiste ancora........altrimenti c'è da perdersi!
soliti problemi di foto

Offline Jack_80

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 123
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #6 on: 28 Agosto 2008, 21:44:51 »
Una soluzione che so essere praticata in questi casi è l'immatricolazione in Germania e la successiva importazione in Italia con reimmatricolazione con targhe italiane... però non so come funziona di preciso la procedura

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 12433
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #7 on: 29 Agosto 2008, 08:35:01 »
Una soluzione che so essere praticata in questi casi è l'immatricolazione in Germania e la successiva importazione in Italia con reimmatricolazione con targhe italiane... però non so come funziona di preciso la procedura
Ti rivolgi ad un agenzia....anche italiana !
Le pratiche richedono un traduttore abilitato, i vari nullaosta certificati che attestano il percorso sia fisico che legale del veicolo, quindi la proprietà.
Fisicamente la macchina potrebbe anche non muoversi dall'italia !
Germania e Francia adottano procedure semplici ma per noi, il costo dell'operazione è oneroso......conviene valutare bene!
soliti problemi di foto

Alfetta GTV 2000L

  • Guest
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #8 on: 03 Settembre 2008, 20:25:18 »
Avendo gia' piu' di 30 anni credo che non dia nessun vantaggio iscriverla all'  ASI.... (anche  leggendo  i vari Forum su questo ed altri siti....nessuno ne parla bene) saluti

Secondo me ti sbagli, perchè comunque l'iscrizione all'ASI non serve solo a risparmiare su determinate cose come molti erroneamente pensano, ma dà altri vantaggi non di poco conto ai soci, pensiamo solo al fatto di avere un semplice ma significativo "Attestato di storicità" questo già dà lustro ed importanza al tuo veicolo, ma soprattutto ottenere una non facile omologazione della vettura con relativa Targa Oro intestata, la macchina schizza alle stelle di valore ma soprattutto è motivo di notevole vanto ed orgoglio per il proprietario, ma poi ci sono tanti altri vantaggi, per la cifra che si spende, davvero piccola, secondo me ne vale la pena! Parlarne male è purtoppo diventato solo un facile ma insensato luogo comune, ma per quanto mi riguarda privo di qualsiasi fondamento reale, che poi oltre i 30 anni di vecchiaia del veicolo, non sia una scelta quasi obbligata, beh, questo è un altro paio di maniche!
« Last Edit: 03 Settembre 2008, 20:29:44 by Alfetta GTV 2000L »

Offline prezioso6

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 1270
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #9 on: 03 Settembre 2008, 21:46:04 »
ciao ragazzi una domanda... allora come sapete son proprietario della 912... ora, il proprietario vendendomela mi ha rilasciato il tesserino di iscrizione all'Asi... a fine anno che devo fare per rinnovare l'iscrizione? devo iscrivermi ad un club storico e pagare tramite il club il rinnovo Asi? grazie

Offline vox1.padova

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 449
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #10 on: 04 Settembre 2008, 07:59:57 »
per rispondere ad Alfetta (senza polemica naturalmente) quando in primavera sono andato a vedere l'auto che cercavo (124spider) essa aveva una targa  targa ASI metallica e il proprietario mi ha mostrato anche una tessera che disse per partecipare ai raduni  .....  bene : mentre nel libretto era riportata la cilindrata corrispondente al motore del 132 in linea con il nr.telaio stampato nel vano motore (CS1 cioe' 3° serie  1756cc)  peccato che il motore era un "125..." e come sappiamo la fiat 125 fu 1608cc  non 1756cc ......  e non ditemi che il proprietario ha cambiato il motore dopo averla iscritta ASI !!!!   avendo toccato con mano  non posso avere una buona opinione ....
Relativamente al fatto che con la targa oro il valore dell'auto "schizzi in alto" mi pare esagerato nel senso  che se l'auto e' tale da meritarsela (mi risulta che in questo caso c'e' davvero una commissione competente che la esaminia) chi se ne intende la apprezza comunque e la paga il prezzo che vale anche se non ha la targhetta... perche' sa' quanto "costa"  un auto con certe caratteristiche....   ciao buona giornata a tutti   

GTI79

  • Guest
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #11 on: 04 Settembre 2008, 08:30:56 »
Anche io attualmente non dò grandissima importanza alla targa oro, proprio per il fatto spiegato da vox1.padova.
Se ci fosse più competenza e/o attenzione nell'esaminare le auto, allora sarebbe una cosa diversa.
Rimane comunque un riconoscimento che fà piacere esporre.

Alfetta GTV 2000L

  • Guest
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #12 on: 04 Settembre 2008, 19:44:46 »
Un errore così grossolano mi pare davvero una cosa fuori dal mondo... tenete presente che per fare un'omologazione occorrono un sacco di foto e documenti, e sono molto, moltissimo pignoli... evidentemente chi ha certificato quella macchina è stato un po' troppo superficiale e l'errore in questione non è facilmente nè giustificabile nè perdonabile! Io comunque mi sono già messo in lista per una seduta d'omologazione a Novembre e spero vivamente di ottenere la famosa Targa. Comunque un veicolo omologato ASI ti posso assicurare che và preso in sera considerazione per un eventuale acquisto, anche se chi si cimenta in quest'impresa difficilmente poi vende, ma capita... e comunque la vettura omologata acquista plusvalore e prestigio.

GTI79

  • Guest
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #13 on: 09 Settembre 2008, 17:27:25 »
Comunque dopo che questo inverno uscirà dalla carrozzeria tutta nuova, proverò a fare l'omologazione con il mio GTI  ;)

Offline Luca_houston

  • Pilota
  • *
  • Posts: 4
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #14 on: 13 Settembre 2008, 11:38:24 »
Ragazzi,

mi presento.. sono nuovo del forum, mi chiamo Luca ed abito (per adesso...) a Roma.
Vi devo innanzi tutto ringraziare della quantita' di informazioni utili rilasciate. Utilissime.
Vorrei pero' fare brevemente il punto della situazione sull'iscrizione all'ASI, esponendo il mio caso. Ho letto che ci sono anche altri iscritti che presentavano situazioni analoghe, pertanto penso che questa risposta potra' essere d'aiuto a molti.
Ho acquistato un'auto d'epoca (piu' di 30 anni, e' del 1974). Il propietario precedente l'aveva iscritta all'ASI (ho un certificato plastificato, il quale recita: ASI etc.. si attesta che l'autoveicolo tal dei tali essendo in possesso dei requisiti e delle caratteristiche prescritte ...bla bla bla..e' classificata di particolare interesse storico ed e' iscritto al registro al numero etc...).
Bene. Io pero' non mi sono iscritto ad alcun club finora: cio' pregiudica l'iscrizione all'ASI? nel senso, il precedente documento, se non verso la quota associativa annuale tramite club confederato ASI, decade?
C'entra qualcosa il fatto che l'auto ha piu' di trent'anni?
Il tutto perche' io usufruisco di una polizza (Milano Assicurazioni) con premio "privilegiato" per auto d'epoca. Il requisito fondamentale per usufruirne e' l'iscrizione all'ASI. Come ha scritto qualcuno, le assicurazioni non sono enti benefiche, e in caso di problemi fanno le pulci a tutto. Non vorrei trovarmi davanti a brutte sorprese..
Eppoi eppoi... e il bollino blu? Lo devo fare ?
Per la revisione mi pare chiaro:ogni anno.

Grazie in anticipo,

Luca

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #14 on: 13 Settembre 2008, 11:38:24 »