Author Topic: Certificati rilasciati dall'ASI  (Read 88320 times)

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #150 on: 06 Marzo 2015, 10:51:56 »
Il giro di vite il governo l'ha dato perché quel lobotimizzato del presidente Associazione Cretini Italiani ha sollevato il polverone col suo registro storico dei miei stivali... tutto preoccupato che gli togliessero il PRA, per ripicca ha attaccato il settore storiche.
Non è colpa di nessuno dei 5 registri.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2965
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #151 on: 06 Marzo 2015, 11:51:06 »
Il giro di vite il governo l'ha dato perché quel lobotimizzato del presidente Associazione Cretini Italiani ha sollevato il polverone col suo registro storico dei miei stivali... tutto preoccupato che gli togliessero il PRA, per ripicca ha attaccato il settore storiche.
Non è colpa di nessuno dei 5 registri.

Verissimo, ma è indubbio che se ASI avesse "filtrato" maggiormente le richieste di iscrizione delle auto ventennali non ci sarebbero stati margini di manovra per ACI & co.

Offline orso

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 1725
    • Motorpassion
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #152 on: 06 Marzo 2015, 12:08:24 »

"Due pericoli minacciano il mondo: l'ordine e il disordine"
Paul Valéry, poeta e scrittore francese.

Dividersi tra favorevoli e contrari, non giova agli uni e agli altri,
non ci darà un vincitore ma sarà solo la Passione vera a perdere.
La conflittualità dei pro e dei contro ha già inquinato tanti topic, forse troppi;
la dura contrapposizione ha prodotto solo disorientamento e danno.

Riusciremo a tenere il filo del discorso di questa discussione?   :)
Abbiamo anche pochi moderatori attivi, non creiamo lavoro extra!  ;)

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2965
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #153 on: 06 Marzo 2015, 13:18:19 »
Chapeau...

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 947
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #154 on: 06 Marzo 2015, 13:30:40 »
Il giro di vite il governo l'ha dato perché quel lobotimizzato del presidente Associazione Cretini Italiani ha sollevato il polverone col suo registro storico dei miei stivali... tutto preoccupato che gli togliessero il PRA, per ripicca ha attaccato il settore storiche.
Non è colpa di nessuno dei 5 registri.
Ha ragione Valetri, l'ASI per anni ed anni ha fatto quello che gli pareva, quando la 342/2000 era chiarissima. E' colpa di quel comportamento, evidenziato più volte dalla Cassazione, che ha portato alla nota modifica normativa, la quale era nell'aria da ben prima del Governo Renzi.

L'ACI non c'entra nulla sulla modifica normativa, bensì semplicemente tentarono di entrare a far parte dei Registri dei quali all'Art. 60 sfruttando il comportamento desueto dell'ASI, ma senza riuscirci, e ben prima dell'abrogazione nota.

Abbiamo anche pochi moderatori attivi
Sarebbe utile se ne scegliessero dei nuovi! :) Comunque hai ragione Doc! :)

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #155 on: 06 Marzo 2015, 13:53:24 »
Vabbè, non la finiamo più con sta storia... la contrapposizione è evidente:
- da una parte chi ha vissuto questa passione dagli albori e vi si è avvicinato quando veramente si dovevano fare sacrifici economici impensabili. E' normale vedere nell'ASI e nell'opera di Vittorio Zanon di Valgiurata le fondamenta di questo mondo in italia. Il valore storico e culturale dell'ASI e degli altri Registri è insostituibile ora come allora

- dall'altra parte un manipolo di sedicenti appassionati che non hanno gradito le limitazioni appunto di natura storico-conservativo-culturale imposte dall'ASI e dagli altri Registri (anche se misteriosamente nessuno ha mai fatto cenno del RIAR o dello Storico Lancia assai più severi e vincolanti dell'ASI) in merito alle certificazioni di storicità.
Inquadrando quest'ultima solo nella sua accezione fiscale, questi poveretti hanno sollevato un polverone legale presso Giudici di Pace, Corti varie e organi di stampa, magari solo per non pagare il bollo di una A112 o di una Y10. Il tutto per il solo gusto dell'autocertificazione e della sfida contro i (a loro vedere) "poteri forti" di Villa Rey.

Aggiungiamoci il cazzaro delle Murge e il piatto è servito. Arrivederci.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 3061
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #156 on: 06 Marzo 2015, 13:59:22 »
Io quoto orso e nigel, oltre al solito Manzoni per la storia dei capponi di Renzo (il popolo italiano l'aveva capito lui prima di tutti).
« Last Edit: 06 Marzo 2015, 14:00:57 by Frosty the snowman »
l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 947
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #157 on: 06 Marzo 2015, 14:15:03 »
Vabbè, non la finiamo più con sta storia... la contrapposizione è evidente:
- da una parte chi ha vissuto questa passione dagli albori e vi si è avvicinato quando veramente si dovevano fare sacrifici economici impensabili. E' normale vedere nell'ASI e nell'opera di Vittorio Zanon di Valgiurata le fondamenta di questo mondo in italia. Il valore storico e culturale dell'ASI e degli altri Registri è insostituibile ora come allora

- dall'altra parte un manipolo di sedicenti appassionati che non hanno gradito le limitazioni appunto di natura storico-conservativo-culturale imposte dall'ASI e dagli altri Registri (anche se misteriosamente nessuno ha mai fatto cenno del RIAR o dello Storico Lancia assai più severi e vincolanti dell'ASI) in merito alle certificazioni di storicità.
Inquadrando quest'ultima solo nella sua accezione fiscale, questi poveretti hanno sollevato un polverone legale presso Giudici di Pace, Corti varie e organi di stampa, magari solo per non pagare il bollo di una A112 o di una Y10. Il tutto per il solo gusto dell'autocertificazione e della sfida contro i (a loro vedere) "poteri forti" di Villa Rey.

Aggiungiamoci il cazzaro delle Murge e il piatto è servito. Arrivederci.
Dimentichi la categoria dei giuristi, i quali fanno sempre e solo riferimento alla giurisprudenza, null'altro. Per la cronaca, si scrisse più volte del Registro Lancia, riguardo al fatto che pretendessero di ritirare la documentazione in caso di passaggio di proprietà. Dell'ASI si è sempre scritto semplicemente perché nella 342/2000 c'era solo quello per gli autoveicoli, seppur si continui a confondere l'Art. 60 del C.d.S., ma purtroppo è davvero una battaglia persa.

Io quoto orso e nigel, oltre al solito Manzoni per la storia dei capponi di Renzo (il popolo italiano l'aveva capito lui prima di tutti).
Il problema scaturisce quando è molto facile cadere in errore, siccome la normativa è ben complessa, dunque non chiara tantissimi, come è normale che sia.

Poi io il Doc lo quoto sempre e comunque :) A proposito, perché non eleggerlo a moderatore, sempre che lui voglia? :) Orso cosa ne pensi?? :)
« Last Edit: 06 Marzo 2015, 14:21:07 by Sovrasterzo »

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 947
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #158 on: 06 Marzo 2015, 14:17:37 »
Doppio.
« Last Edit: 06 Marzo 2015, 14:21:12 by Sovrasterzo »

Offline orso

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 1725
    • Motorpassion
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #159 on: 06 Marzo 2015, 15:20:48 »
Dimentichi la categoria dei giuristi, i quali fanno sempre e solo riferimento alla giurisprudenza, null'altro.
Sapete già che all'Ordine degli Avvocati di Roma risultano iscritti più professionisti che in tutta la Francia. :o


Poi io il Doc lo quoto sempre e comunque :)
Ti presento un preventivo o un intervento : voglio vedere se lo quoti ;D


A proposito, perché non eleggerlo a moderatore, sempre che lui voglia? :) Orso cosa ne pensi?? :)
e son due volte che proponi   :)
http://forum.passioneauto.it/index.php?topic=7105.0


Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 947
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #160 on: 06 Marzo 2015, 16:23:55 »
Sapete già che all'Ordine degli Avvocati di Roma risultano iscritti più professionisti che in tutta la Francia. :o
:)

Quote
Ti presento un preventivo o un intervento : voglio vedere se lo quoti ;D
Mettimi alla prova :D

Quote
e son due volte che proponi   :)
http://forum.passioneauto.it/index.php?topic=7105.0
Eheheheheh :D Memoria di ferro! Comunque non c'è due senza tre! :)

Offline guidettiguidetti

  • Pilota
  • *
  • Posts: 1
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #161 on: 17 Settembre 2015, 11:22:08 »
salve a tutti mi chiedevo auto classe 1928 abbiamo tutto documenti in originale libretto sdoganamento ma non riusciamo a trovare dove sono stati punzonati i numero di telaio la vettura e una essex del 1928

Offline KekkoGTI16v

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2854
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #162 on: 17 Settembre 2015, 13:03:30 »
salve a tutti mi chiedevo auto classe 1928 abbiamo tutto documenti in originale libretto sdoganamento ma non riusciamo a trovare dove sono stati punzonati i numero di telaio la vettura e una essex del 1928

passioneauto non è un ufficio informazioni ma una piazza piena di amici, qualcuno sarà sicuramente lieto di Aiutarti, però prima bisogna presentarsi nell'apposita sezione!!

GTI79

  • Guest
Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #163 on: 20 Settembre 2015, 20:17:18 »
passioneauto non è un ufficio informazioni ma una piazza piena di amici, qualcuno sarà sicuramente lieto di Aiutarti, però prima bisogna presentarsi nell'apposita sezione!!

 8) 8)

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: Certificati rilasciati dall'ASI
« Reply #163 on: 20 Settembre 2015, 20:17:18 »