Author Topic: MINI or not MINI?  (Read 2904 times)

Offline nickmanoncosiquick

  • Pilota
  • *
  • Posts: 12
MINI or not MINI?
« on: 01 Aprile 2017, 09:14:49 »
Dopo il passaggio nell’area presentazioni eccomi qui a sottoporre “la mia sfida”, se così vogliamo chiamarla.

Partiamo da un preambolo: da anni carezzo il sogno di possedere un’auto d’epoca.

Lasciate da parte le velleità di portarmi a casa una americana (adoro la Corvette), pallino da neopatentato abbagliato da V8 e rombi da cinema.
Inutile dire che queste velleità sono andate lunghe e si sono stampate contro il muro della realtà. E di costi di gestione che al momento – figurarsi una decina di anni fa – non potrei proprio permettermi.

Ma non è solo la Corvette a piacermi. Ma anche e soprattutto la MINI.

Auto completamente diverse, senza dubbio. Ma auto che adoro allo stesso modo.

Arrivo al punto: non so molto di auto d’epoca. Ho partecipato a qualche raduno come navigatore (parola altisonante ma non saprei come altro declinare il mio ruolo) e leggo riviste specializzate quando e se posso.

Perché la MINI? Perché è un’auto piccola, gestibile e funzionale ai miei scopi. Ossia quello di utilizzarla per gite domenicali in provincia, magari sfruttando la bella stagione.

Versione? Già su questo sono in grandissima confusione. Punterei ad un modello degli anni ’90 (massimo massimo fine anni ’80) per evitare di incorrere in stati di conservazione allucinanti e carenza assoluta di pezzi di ricambio. Mi piacerebbe una versione decappottabile.

Budget? Ho 5000€ a disposizione. Non un euro di più.

Prima di lanciare altri spunti (che spero coglierete) vi chiedo: potrebbe essere una scelta sensata in ottica rivalutazione? I costi di gestione sono “gestibili”?

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: MINI or not MINI?
« Reply #1 on: 01 Aprile 2017, 09:50:34 »
Veramente i ricambi della Mini sono più facilmente disponibili per le versioni PRE anni 90... In ogni caso in UK si trova di tutto. Le versioni "moderne" cioè Rover-Mini hanno un appeal decisamente diverso da quelle "storiche vere" ma soprattutto prestazioni deludenti. Una bella Innocenti Cooper 1275 è sicuramente il migliore acquisto a mio parere: meglio rifinita, col servofreno e le ultime senza le Hydrolastic che se van bene sono ok ma se hanno problemi non tutti le sanno aggiustare.
Qui c'è una bella guida: http://www.miniminor.com/acquistare.htm

In alternativa alla Cooper penserei alla Minimatic, sempre Innocenti... si trova a prezzi interessanti ed è divertente oltre che snob ;)
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2967
Re: MINI or not MINI?
« Reply #2 on: 01 Aprile 2017, 09:51:00 »
Lascia perdere la rivalutazione, perché su auto low profile come la maggior parte delle nostre il guadagno è minimo, quindi prendi quello che più ti appassiona. La mini sicuramente è una scelta valida ed entro quel budget ci sta certamente, anche se io preferisco la serie precedente rispetto a quella da te indicata. I costi di gestione sono accessibilissimi. assicurazione ridotta, bollo meno di 30 euro annui, meccanica semplicissima, affidabile e con notevole disponibilità di ricambi soprattutto da parte di venditori inglesi. 

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: MINI or not MINI?
« Reply #3 on: 01 Aprile 2017, 09:53:56 »
Si ecco, stavo dimenticando: rivalutazione... NESSUNA.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 3062
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re: MINI or not MINI?
« Reply #4 on: 01 Aprile 2017, 10:12:48 »

In alternativa alla Cooper penserei alla Minimatic, sempre Innocenti... si trova a prezzi interessanti ed è divertente oltre che snob ;)

La MiniMatic è molto divertente da guidare, ma temo che per un meccanico nostrano quel cambio automatico sia peggio delle Hydragas...
l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: MINI or not MINI?
« Reply #5 on: 01 Aprile 2017, 10:21:49 »
Non è detto però che si debba rompere... anzi! Ho letto da qualche parte che era proprio un cambio molto robusto e ben costruito, tra l'altro progettato tutto in casa dalla Austin-Morris.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline nickmanoncosiquick

  • Pilota
  • *
  • Posts: 12
Re: MINI or not MINI?
« Reply #6 on: 01 Aprile 2017, 11:22:54 »
Ecco, avete già risposto a parte dei miei dubbi.

Provo a sintetizzare i vostri pensieri, sperando di non scrivere castronerie.

Rivalutazione: non ci pensiamo più.

Produzione anni Novanta: nulla di che come motorizzazione (e conseguente feeling alla guida). Sì una bella Innocenti Cooper 1275.

Finora la mia ricerca sul più famoso sito che tratta auto usate non mi ha dato risposte in tal senso: ho trovato parecchie MINI anni '90 "ben" tenute ma sugli anni Ottanta quasi esclusivamente ruggine. Ed è proprio questo che vorrei evitare: spendere magari 1000€ meno inizialmente per spenderne 2000€ più avanti.

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2967
Re: MINI or not MINI?
« Reply #7 on: 01 Aprile 2017, 13:44:28 »
è proprio questo che vorrei evitare: spendere magari 1000€ meno inizialmente per spenderne 2000€ più avanti.

giusto: se non sei in grado di restaurare da te, meglio spendere qualcosa in più all'atto dell'acquisto e prendere un esemplare a posto, altrimenti si rischia che le spese superino abbondantemente il valore dell'auto.


Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 3062
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re: MINI or not MINI?
« Reply #9 on: 01 Aprile 2017, 14:14:47 »
https://www.autoscout24.it/annunci/austin-mini-edizione-bepi-koelliker-limitata-benzina-oro-27c01d12-66a9-7820-e053-2951040a4f49?cldtidx=5

questa sarebbe un bel pezzo da collezione, avendo voglia, tempo e capacità di restaurarsela.
Che poi forse non è neanche un restauro complicato
« Last Edit: 01 Aprile 2017, 14:16:38 by Frosty the snowman »
l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

Offline nickmanoncosiquick

  • Pilota
  • *
  • Posts: 12
Re: MINI or not MINI?
« Reply #10 on: 01 Aprile 2017, 14:28:29 »
Valetri sei stato gentilissimo, grazie!

Restauro? No, sinceramente lascerei perdere. Non ho le competenze al momento  ;)

Offline pugnali53

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 1015
Re: MINI or not MINI?
« Reply #11 on: 01 Aprile 2017, 17:51:23 »
Dico la mia, nel 1971 compiuti i 18 anni la mia prima vettura è stata una mini cooper mk2 del 1968, ne hò fatte di tutti i colori, a quella età x me la strada era una pista, c'era molto meno traffico di adesso e non avevo esperienza del pericolo, non hò comunque mai causato ne coinvolto in incidenti, la cooper era perfetta x lasciarmi dietro moltissime auto in quell'epoca nonostante i 60 cv, la mia ovviamente preparata, col kit dell'orto al posto degli SU, condotti raccordati e scarico aperto una settantina, che potrebbero sembrare pochi ma se si tiene conto che il peso inferiore ai 700 kg e i rapporti al cambio relativamente corti all'epoca, e non solo, era una piccola bomba, scattante e relativamente veloce, oltre 160 kmh. con le sospensioni hydrolastic che si potevano regolare in altezza iniettando o togliendo il liquido idraulico, meglio non parlare di comfort, sembrava un kart anche nei tempi di reazione al cambio di traiettoria
Contemporaneamente al lavoro avevamo una mini t, non legno, 850 cc il motore della mini minor, un mulo instancabile, ma chi l'ha detto che è delicato? In oltre 100K che l'abbiamo avuta a parte cambio olio e filtri mai toccato il motore, quando la guidavo io poi era sempre al 100% delle possibilità, quindi una mini minor se la si prende x andare a spasso accontentandosi dei 140 kmh con una ripresa onesta và benissimo.
Ovviamente il top è la 1300 cooper innocenti prodotta fino al 1975 con 71 cv di serie, non conoscendole le inglesi io non le prenderei, a mio modo di vedere la mini anche se prodotta successivamente non sono all'altezza delle innocenti, guardacaso costano meno della metà, tra l'altro una cooper 1300 innocenti fino a qualche anno fà a essere fortunati la si comperava anche a 6/8000 euro ora anche al doppio mentre le inglesi anni 80/90 molto ma molto meno e come rivalutazione, le inglesi, la vedo prossima allo 0 mentre le italiane sono disposto a scommetterci che saliranno di quotazione.

Offline nickmanoncosiquick

  • Pilota
  • *
  • Posts: 12
Re: MINI or not MINI?
« Reply #12 on: 02 Aprile 2017, 07:50:47 »
Dico la mia, nel 1971 compiuti i 18 anni la mia prima vettura è stata una mini cooper mk2 del 1968, ne hò fatte di tutti i colori, a quella età x me la strada era una pista, c'era molto meno traffico di adesso e non avevo esperienza del pericolo, non hò comunque mai causato ne coinvolto in incidenti, la cooper era perfetta x lasciarmi dietro moltissime auto in quell'epoca nonostante i 60 cv, la mia ovviamente preparata, col kit dell'orto al posto degli SU, condotti raccordati e scarico aperto una settantina, che potrebbero sembrare pochi ma se si tiene conto che il peso inferiore ai 700 kg e i rapporti al cambio relativamente corti all'epoca, e non solo, era una piccola bomba, scattante e relativamente veloce, oltre 160 kmh. con le sospensioni hydrolastic che si potevano regolare in altezza iniettando o togliendo il liquido idraulico, meglio non parlare di comfort, sembrava un kart anche nei tempi di reazione al cambio di traiettoria
Contemporaneamente al lavoro avevamo una mini t, non legno, 850 cc il motore della mini minor, un mulo instancabile, ma chi l'ha detto che è delicato? In oltre 100K che l'abbiamo avuta a parte cambio olio e filtri mai toccato il motore, quando la guidavo io poi era sempre al 100% delle possibilità, quindi una mini minor se la si prende x andare a spasso accontentandosi dei 140 kmh con una ripresa onesta và benissimo.
Ovviamente il top è la 1300 cooper innocenti prodotta fino al 1975 con 71 cv di serie, non conoscendole le inglesi io non le prenderei, a mio modo di vedere la mini anche se prodotta successivamente non sono all'altezza delle innocenti, guardacaso costano meno della metà, tra l'altro una cooper 1300 innocenti fino a qualche anno fà a essere fortunati la si comperava anche a 6/8000 euro ora anche al doppio mentre le inglesi anni 80/90 molto ma molto meno e come rivalutazione, le inglesi, la vedo prossima allo 0 mentre le italiane sono disposto a scommetterci che saliranno di quotazione.

Ciao e grazie per il tuo contributo  :D

Io la userei per qualche giro domenicale sulle strade della provincia di Piacenza (molte curve, continui cambi di pendenza) e non ho velleità velocistiche. Mi basta un'auto divertente da guidare.

A quanto mi pare di capire però per portarsi a casa una Innocenti 5000€ non bastano proprio. Io resterei ancorato alla realtà restando nei limiti del budget

Offline pugnali53

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 1015
Re: MINI or not MINI?
« Reply #13 on: 02 Aprile 2017, 22:15:39 »
Hai capito male, 5000 euro x una mini,anche innocenti le più quotate, bastano eccome, basta che osservi i link di valetri75.

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2967
Re: MINI or not MINI?
« Reply #14 on: 03 Aprile 2017, 09:02:09 »
Valetri sei stato gentilissimo, grazie!

figurati, ci ho messo giusto 10 minuti ed ho fatto una ricerca moooolto incompleta; non so di dove sei, comunque se cerchi sui soliti siti quali Subito, Autoscout, Kijiji, Autobelle, vedrai che se ne trovano tante.

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: MINI or not MINI?
« Reply #14 on: 03 Aprile 2017, 09:02:09 »