Author Topic: Autobianchi A112 e famiglia (Fulvia, VW LT sven hedin, Range Rover, 944)  (Read 1319 times)

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 122
Certo che sono masochista, sono appassionato e guidavo una panda del 2017.
Le gomme finche non finiscono me le tengo, sono tirchio hehehe
Il rumore da quando ha lo scarico dritto è tale per cui anche se foro non me ne accorgerei ehjehhe
La go pro appena qualcuno me la regala inizio ad usarla heheheh, quei filmati li fece con il suo cellulare la ragazza che era con me
Bella una toyota avrei sempre voluto il 4.2d da 130cv (aspirato) su un lj70
Anche le jeep mi piacciono ma sopratutto le anzianotte, ma diciamo che se un girono eprdo il cervello e cambio fuoristrada vorrei un G con i ponti a portale slurp slurp
ma il range ha una caratteristica unica, è il v8 piu economico che c'è ehhehe

Io con le auto d'epoca, la fulvia per un paio di anni (ora sopratutto la domenica), adesso porsche in inverno range rover in estate faccio una media di 100 150km giorno.
Qualche giro in camper che uso ancora poco credo che in tutto in questi 2 anni che l'hoci abbia fatto fra i 10 e 15.000km non ricordo

Ovvio che rinuncio a condizionatore servosterzo silenziosità (sicurezza anche) e mille altre cose, ma ne trovo altre per cui nonostante tutto sono piu felice ad andare a giro cosi

Offline pugnali53

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 904
E non scordiamoci i ponti tatra!
Ma che bella la Uaz! Avevi il 2.5 a carburatori?
La Niva se non erro è in buona parte di derivazione fiat, ad esempio il motore deriva dalla fiat 1500 o 124 semplificato e maggiorato
L'ha un mio amico e mi piace da morire

La uaz aveva UN carburatore monocorpo, se fosse stato possibile far funzionare lo stesso il motore neanche quello, il motore della niva era si derivato dalla 1500 fiat o 124 ma parecchio alla lontana aveva un monoalbero a cammes in testa a catena non aste e bilanceri  come il fiat, poi parecchi componenti diversi. La mia con blocco del differenziale al posteriore, super ridotte, le originali saranno andate bene nella steppa russa ma nei boschi nostrani troppo lunghe, cerchi x 15 con bf goodrich mud 215/75 che erano alte almeno come le 16 originali, slitte di protezione in alluminio autocostruite, molle artigianali + 5 cm all'anteriore e 7 cm al posteriore, ammortizzatori bitubo di padova appositamente costruiti, ora seguono solo le moto, roll bar in tubi superleggeri in acciaio al cromomolibdeno saldato alla scocca ovviamente saldata, anche se non ne aveva bisogno in quanto già robustissima, eliminazione del sedile, pesantissimo, posteriore sostituito con quello, leggerissimo, della panda e anteriori avvolgenti x un peso totale inferiore ai 1300 kg in ordine di marcia con i pieni era un piccolo mostro che nonostante avesse il motore originale con 80 cv per giunta con impianto gpl di soddisfazioni me ne ha date molte.

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 122
spettacolare!

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5306
A parte che la Tatra era cecoslovacca e non c'entra nulla con la Russia comunista, le considerazioni sui 6 cilindri Jaguar le trovo piene di luoghi comuni Fabio... probabilmente anche quelli non so chi te li abbia raccontati.... Ora, tralasciamo il fatto che mi riferivo alla serie XK (parliamo quindi anni 50) ma in effetti l'architettura è andata avanti uguale fino all'ingresso della Ford... l'unico della famiglia veramente problematico fu il 2.8 anni 70 che aveva la tendenza a bucare i pistoni causa surriscaldamento, problema che fu risolto prontamente. Anche il bistrattato V12 era afflitto perlopiù da problemi di natura elettrica, ma il progetto restava validissimo ed esclusivo dato che era l'unico all'epoca insieme a Ferrari e Lamborghini. Ho guidato per un certo periodo una XJ 3.8 e il motore era perfetto per il tipo di vettura: grande regolarità ai bassi, discreto allungo, silenzioso e prontissimo all'avviamento (caratteristica Jaguar). Tanti che sputano sentenze probabilmente non hanno nemmeno idea di come si comportano i carburatori SU ad esempio... o li reputano inutilmente complessi quando sono semplicissimi...

Il motore 6 cilindri della Corvair fu il primo 6 cilindri boxer in alluminio per uso automobilistico della storia e fu presentato 4 anni prima del boxer Porsche (911). I tecnici di Detroit si erano ispirati sia ai 6 cilindri aereonautici come il classico Lycoming e ovviamente anche ai lavori di Porsche sul Maggiolino. Fu anche il primo turbo della storia prodotto in un discreto numero di pezzi...
A me risulta che in Russia produssero un V4 montato sulle Zastava 600 ma non un boxer, mentre il V8 Tatra (non russo) era appunto.... a V ;)
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 122
Non me li raccontano, è dieci volte che dici sta cosa del "chi me le racconta" hehehe.
Li leggo e mi sa che devi leggere un po di più anche te, comunque trovi tutto anche se di solito in inglese o tedesco. Basta che cerchi i nomi delle auto su google con un po di pazienza.
O inizia dai link che ho già messo prima che se tu avessi aperto ti saresti già risposto ad un paio di domande. Buona lettura

« Last Edit: 24 Maggio 2017, 14:04:19 by fabio19tdi »

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5306
Ciao Fabio, perdonami ma non ti seguo... cosa c'entra google? Guarda che la cultura automobilistica non si fa su google eh... ;)
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 122
Continuare ad argomentare le risposte mi sembra si sia rivelato abbastanza sterile, la cultura ci si fa dove si trovano le informazioni (quindi anche su google ovviamente) e si citano le fonti (e si leggono).
Infine si cerca di essere educati.

Le cose che dici come diresti te "non so chi te li abbia raccontate" e sopratutto: come.

A me sembrano tutte cose "normali" e siccome in questa conversazione non ci sono e non sono qui per lavoro ma per ludo per me finisce qui.
Buona giornata ;)
« Last Edit: 24 Maggio 2017, 15:39:34 by fabio19tdi »

Offline pugnali53

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 904
A una gara di autocross del campionato europeo prototipi metà anni 80 vicino al mio prototipo ce n'erano un paio, motorizzati tatra mai visti prima era un 6 cilindri a V però in origine il motore era un 8 cilindri di cui avevano tagliato l'albero motore segato i carter creato nuovi alloggiamenti per il cuscinetto dell'albero motore, siccome la cilindrata massima era 3500 cc avevano dovuto fare questa modifica per rientrare con la cilindrata, a potenza erano decisamente inferiori ai vari porsche, non di serie perchè erano 3400/3500 aspirati alcuni col carter in alluminio sicuramente provenienti dal turbo 3300, altri con carter in magnesio che non avevano riscontri nella serie ma costruiti direttamente dal reparto corse porsche, accreditati di almeno 350 cv i tatra se la giocavano con la grande coppia in basso, ma sugli allunghi in confronto ai porsche erano fermi, neanche i motori ferrari in autocross hanno mai combinato niente di buono, nessuno è mai riuscito a farli andare in basso, nell'autocross poi diventata velocità su terra se non hai coppia in basso non si và da nessuna parte, neanche il bmw 3500 hà mai combinato niente di buono forse perchè x i mezzi che andavano forte si spendevano decine di milioni di lire, chi montava il motore proveniente tassativamente dalla demolizione senza curare tutta la macchina inevitabilmente non poteva competere con chi investiva da gente capace sul mezzo, erano però bei tempi, praticamente quello che si sognava di notte si realizzava di giorno, su terra la potenza pura serve a poco se tutto l'insieme non è valido.

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 122
Oggi trovi cose simili se vai a vedere il tarctor pulling, ci capitai quasi per caso e rimasi folgorato!
Motori stellari, allison, merlin, ma anche di carri armati e camion. Roba assurda!
Tatra per tanti anni continuo a produrre boxer ad aria posteriori, motori che seppur alla nascita furono innovatori (ma trovarono il successo nelle varianti fatte da Porsche su maggiolino e le sue auto "Ferdinand Porsche later admitted 'to have looked over Ledwinka's shoulders' while designing the Volkswagen" https://en.wikipedia.org/wiki/Tatra_97 ) divennero ben presto obsoleti rispetto ai nostri standard. Di buono avevano semplicità e capacita di sopportare temperature di ogni tipo. Purtroppo non ne ho mai visto uno acceso.
Avevano anche un ambia gamma di V ad aria e guarda cosa arrivavano a farci eheh https://en.wikipedia.org/wiki/MTX_Tatra_V8
ma credo che dopo mille versioni l'ultima sia stata questa https://en.wikipedia.org/wiki/Tatra_700

Invece ho visto v12 e v8 tatra ad aria ma diesel proprio alle gare di pulling! Motori anacronistici rispetto ai nostri standard ma bellissimi da vedere! E se elaboarti come li, dei veri mostri!
« Last Edit: 24 Maggio 2017, 16:36:33 by fabio19tdi »

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5306
Le cose che dici come diresti te "non so chi te li abbia raccontate" e sopratutto: come.

A me le hanno raccontate i libri, i manuali tecnici e soprattutto oltre 25 anni di esperienza sulle storiche. Sfortunatamente, da quando internet è diventato incontrollato, non è possibile facilmente districarsi tra le informazioni. E purtroppo si finisce per leggere parecchie inesattezze o luoghi comuni. Tipo quelle che un motore in quanto americano è pessimo.

Finisco pure io solo con una domanda: mi dici almeno un link o un libro dove si legga che i progettisti GM si ispirarono ai motori russi per lo H6 della Corvair? Sono davvero curioso e non smetto mai di imparare ;)
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 122
Allora meno di me!ora mi torna ahahahah
Io sono piu di 25 anni e non hai idea di quanti libri e auto abbia sbuzzato.
Dai apparte le gare fra dodicenni dalle quali mi voglio sottrarre perche del tutto prive di senso (sai anche quanti libri scritti male ci sono?)
Solo che non sono razzista sul supporto su cui leggo, caso mai cerco fonti affidabili (indipendentemente dal supporto)
ti è mai capitato di fare una peer review (ricerca parietaria si chiama in ambito scientifico), comunque è il metodo con cui si fa ricerca.

Come capirai non ho voglia di mettermi a fare uno studio per argomentare una tesi, quindi copio i primi due link a caso,ma mi sembrano già più che sufficienti.
http://forum.passioneauto.it/index.php?topic=3248.0
corvair ispirata al maggiolino
Porsche (il maggiolino) ispirato alle tatra
http://www.curbsideclassic.com/automotive-histories/automotive-history-hans-ledwinkas-revolutionary-tatras/
uniscili (proprietà transitiva) ed il gioco è fatto
O qui:
https://en.wikipedia.org/wiki/Chevrolet_Corvair
"The Corvair stood out, with engineering significantly different from other American offerings. It used GM's Z-body, with design and engineering that advanced the rear-engine, rear-wheel drive layout pioneered by cars including the Tatra 77"

Ma molto semplicemente porsche si ritrovò fra le mani un progetto interessante quando requisirono gli stabilimenti tatra, che sfrutto declinandolo in varie accezioni, semplificate e non.
Il grande successo ottenuto porto negli usa a volerlo contrastare e replicare prendendo spunto da queste soluzioni che tanto successo stavano riscuotendo, ancora una volta personalizzandole ed declinandole secondo il proprio pubblico.

p.s. "Tipo quelle che un motore in quanto americano è pessimo." frase tutta tua non mia, l'hai estrapolata da un discorso piu ampio, che dice un ovvietà ( e ti ricordo che come dico nel testo e faccio nella vita i motori americani mi piacciono o non ne compravo uno no?), la maggior parte dei motori americani a cavallo degli anni 80 era pessima rispetto a gli europei in termini di potenza specifica e consumo specifico, ma non perche fossero dei pazzi, da loro quei motori erano ottimi, non da noi, dove una diversa fiscalità e e costo del combustibile aveva portato ad uno sviluppo in una direzione diversa ( e per certi versi come si dice la fame aguzza l'ingegno, gli americani avevano caldo e hanno maggiormente sviluppato ottimi automatici e condizionatori, noi pochi soldi e tanti tornanti ci siamo impegnati nel common rail o gli alberi a camme in testa).
E' un cammello evoluto? lo è nel deserto non al polo, ecco un motore americano nell'accezione classica, poi l'eccezione c'è sempre, intendo tanti cc e pochi cv) di sicuro in europa negli anni 80 si sentiva come un cammello al polo.
« Last Edit: 25 Maggio 2017, 08:17:07 by fabio19tdi »

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5306
... copio i primi due link a caso,ma mi sembrano già più che sufficienti.
http://forum.passioneauto.it/index.php?topic=3248.0
corvair ispirata al maggiolino
Porsche (il maggiolino) ispirato alle tatra
http://www.curbsideclassic.com/automotive-histories/automotive-history-hans-ledwinkas-revolutionary-tatras/
uniscili (proprietà transitiva) ed il gioco è fatto

Dubito fortemente che 25 anni fa tu avessi la patente dato che ne hai 32, quindi a livello di esperienza siamo lontani anni luce: ho iniziato a trafficare con le storiche a 19 anni e guidato la mia prima a 22...Ma in ogni caso è inutile che fai del sarcasmo amico mio (o figlio mio dato che potrei forse essere tuo padre :D ), se fai un uso così intelligente della proprietà transitiva e deduci così (parole tue come quelle dell' "americanissimo quindi pessimo") che

La corvair è di ispirazione russa, patria dei boxer ad aria..

secondo me non hai ben chiaro il significato delle parole... o l'uso della proprietà transitiva. Ma credo che con queste argomentazioni, del tutto teoriche, hai risposto a sufficienza alla mia domanda.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 122
ma sei serio?
non avevo la patente ma ero appassionato, ma il punto che volevo farti capire che non è per anzianità che si "sanno " le cose.
Quindi un camionista che ha percorso milioni di km è piu esperto di te in motori? bel criterio heheheh
Non sei mio padre, ti ripeto sono contrario alle forme di razzismo, anche i merito all età. le cose si valutano per cio che sono non per dove le stampano, per l'eta che anno ecc...
"americanissimo quindi pessimo" è una mia affermazione che hai estrapolato da una battuta sul mio sito: http://www.maxicross.it/nuovo-sito/Range_Rover_Classic_V8.html
dove spero (ma dubito) tu sia riuscito a capire che le mie conclusioni sono opposte.

Comunque davvero, trovo imbarazzante questa conversazione, basta un po di raziocinio, buon senso e italiano
Ovviamente non argomenti le tue affermazioni e cambi discorso, insomma a me sembra inutile proseguire ad anche imbarazzante visto che credo anche io che tu ti sia abbastanza risposto (contraddetto) da solo.
 

Non essendo nemmeno io tuo padre ne educatore finisce qui la conversazione alla quale per me non ha piu senso replicare.
Sembra di parlare con gli antivaccinisti heheh, usando il tuo metodo mi vien da dire. sarà l'eta? ehheh

P.S. non non credo sia l'eta (è una battuta meglio specificarlo, solo PER evidenziare il paradosso del tuo ragionamento), credo tu non sappia ammettere di aver detto una cavolata come ho fatto quando erroneamente ho detto che era in ghisa e non in alluminio al primo post.

Offline rana

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 1859
Non entro nella battaglia ;D ( d'altronde il forum serve per discutere) ma citare cosi a cuor leggero la tatra, ne sono un medio conoscitore ::), senza sapere i motivi spesso politici che hanno guidato talune scelte rischia di creare inesattezze, poi bisogna studiare pure la vita del tecnico austriaco per capire meglio..... ma non entro nel dettaglio se no non baterebbe un papiro

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5306
ma sei serio?


Io si, tu no, perché solo una persona poco seria tira in ballo a muzzo di cane la parola "razzismo" che oggi va tanto di moda tra gli stolti quando finiscono gli argomenti.
La differenza è che il mio nome lo trovi su riviste di settore, il tuo non so. Ciao e salutami i razzisti.
« Last Edit: 25 Maggio 2017, 13:54:12 by nigel68 »
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche