Author Topic: L'eleganza italiana  (Read 807 times)

Offline Gianri

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 297
L'eleganza italiana
« on: 25 Settembre 2017, 16:53:41 »
Ebbene si mi sono fatto coinvolgere da quello che a sentire Ruoteclassiche e Automobilismo d'epoca è una delle vetture di Pininfarina più azzeccate,si tratta della Lancia Gamma coupè 2a serie.Ormai se ne trovano poche perchè prodotta in soli 1265 esemplari,tra rottamazioni e propensione alla ruggine le poche rimaste sono veramente delle"reduci".Fortunatamente con la 2a serie i problemi che afflliggevano la serie precedente sono stati risolti,infatti non riscalda e per il momento necessita solo di un buon tagliando e di un lifting superficiale alla carrozzeria che per non smentire la sua fama qualche punto di ruggine non se lo fa mancare!del resto ha 37anni.Però vedo in lei il classico stile dell'epoca di Pininfarina ovvero un po' di Ferrari 365 con anche un richiamo alla Fiat 130coupè.



Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6238
  • Fiat 850 spider
Re: L'eleganza italiana
« Reply #1 on: 25 Settembre 2017, 19:14:44 »
mi è sempre piaciuta!  :-* Ben arrivata tra noi  ;)
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: L'eleganza italiana
« Reply #2 on: 26 Settembre 2017, 08:24:11 »
Abbinamento colori spettacolare.... l'unica cosa che non mi è mai piaciuta di questa splendida automobile è l'enorme specchietto Vitaloni che veniva montato di serie.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline Gianri

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 297
Re: L'eleganza italiana
« Reply #3 on: 26 Settembre 2017, 08:37:29 »
Quest'auto era finita nel "dimenticatoio"a causa sopratutto dei problemi della 1aserie.Oggi la si può ancora trovare se in buono stato a prezzi ragionevoli,ma così come è accaduto in passato con il coupè della Flavia che per anni si acquistava a prezzi molto contenuti, sono convinto che alla fine si tratta pur sempre di una bella Pininfarina e quindi si rivaluterà di conseguenza.Ha ragione Nigel68 lo specchietto lo vorrei sostituire con uno cromato dell'epoca ma lo devo trovare con gli stessi fori d'attacco a qualche mercatino.

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2967
Re: L'eleganza italiana
« Reply #4 on: 26 Settembre 2017, 09:41:32 »
Ma i cerchi sono originali?

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6238
  • Fiat 850 spider
Re: L'eleganza italiana
« Reply #5 on: 26 Settembre 2017, 11:01:24 »
Penso che siano originali, questa è una foto pubblicitaria:



immagino fossero quelli dedicati alla 2a serie,  differenti, quindi, dalla 1a:




Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline Gianri

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 297
Re: L'eleganza italiana
« Reply #6 on: 26 Settembre 2017, 15:40:50 »
Per la seconda serie erano previsti questi cerchi da 15 pollici che insieme al condizionatore d'aria e ai vetri atermici formavano il pacchetto di optional disponibili,ma praticamente erano diciamo quasi obbligatori.Le misure dei pneumatici scritti sulla carta di circolazione sono due:185/70 HR14,oppure 195/60 HR 15.Sono sempre alla ricerca del libretto uso e manutenzione ed.dal Giugno1980,lo cambierei con il libretto uso e manutenzione della Giulia TI o con quello della 1100 E del 1949 entrambi originali e in ottime condizioni. 

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2967
Re: L'eleganza italiana
« Reply #7 on: 27 Settembre 2017, 11:44:52 »
ah ecco, infatti mi pareva di averne viste con dei cerchi differenti.

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: L'eleganza italiana
« Reply #8 on: 27 Settembre 2017, 16:32:09 »
..Ha ragione Nigel68 lo specchietto lo vorrei sostituire con uno cromato dell'epoca ma lo devo trovare con gli stessi fori d'attacco a qualche mercatino.

Perdersti però la regolazione dall'interno... Mi pare che fosse elettrico quel Vitaloni... ::)
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline Gianri

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 297
Re: L'eleganza italiana
« Reply #9 on: 27 Settembre 2017, 16:42:13 »
Certo,però per la verità questo specchio è proprio una"caduta di stile",il solito dettaglio economico di casa Fiat!

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Posts: 125
Re: L'eleganza italiana
« Reply #10 on: 28 Settembre 2017, 07:48:10 »
Bellissima, mi ha sempre tentato, ma le voci di scarsa affidabilità e scarsità di ricambi (probabilmente infondate) mi hanno sempre frenato.
Come ti ci trovi?

Offline Gianri

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 297
Re: L'eleganza italiana
« Reply #11 on: 28 Settembre 2017, 09:22:11 »
Lucidandola ho potuto osservare i vari dettagli di design che la uniscono idealmente con altre gran turismo Pininfarina,il richiamo è sopratutto verso la vecchia Flaminia coupè di cui si può notare il taglio uguale della parte superiore del lunotto,altre prerogative sono ad esempio il rialzo tipo roll bar e la spigolatura delle fiancate.La macchina è affidabile in quanto si tratta di una 2a serie con quindi le modifiche del caso.I ricambi di meccanica si trovano ancora,per la carrozzeria il discorso cambia,sono rari e costosi ovvero guai rompere ad esempio un fanalino posteriore.D'altra parte possedere un'auto così bella e rara pone tassativamente il non uso quotidiano,ma la passeggiatina domenicale e i raduni dove sarà ammirata e probabilmente sconosciuta ai più

Offline rana

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 1977
Re: L'eleganza italiana
« Reply #12 on: 28 Settembre 2017, 18:35:05 »
Stupenda ;) Ma hai fatto tu le modifiche per l'affidabilità? Quelle introdotte da Fiat furono (molto) migliorative ma non risolutive per quello che ne so ;)

Offline Gianri

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 297
Re: L'eleganza italiana
« Reply #13 on: 29 Settembre 2017, 09:04:00 »
No io mi sono limitato a fare un bel tagliando,in effetti il servosterzo è ancora comandato dalla 2a cinghia di distribuzione,quindi l'accortezza consiste nel sostituire le cinghie ogni20-30000Km o ogni 4 anni massimoPer quanto riguarda il problema del riscaldamento,l'hanno risolto impiegando le guarnizioni delle teste in rame.

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: L'eleganza italiana
« Reply #14 on: 29 Settembre 2017, 11:18:34 »
Da assolutamente ignorante su quest'auto ho letto qualcosa in giro e si parlava anche di una modifica al termostato perché quello originale dava dei problemi...
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: L'eleganza italiana
« Reply #14 on: 29 Settembre 2017, 11:18:34 »