Author Topic: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.  (Read 32971 times)

Offline Emanuele924

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 12964
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #15 on: 28 Gennaio 2010, 15:19:56 »
Che bello seguire qui sul forum un restauro così ben fatto e meticoloso, quindi un grazia a Nigel anche da parte mia. ;)

Io non amo particolarmente le americane, soprattutto perchè non le conosco, ma veder tornare un'auto come nuova, o quasi, è emozionante.

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #16 on: 15 Febbraio 2010, 10:20:05 »
Piccolo aggiornamento: sabato mattina presto prima di partire per Torino ho parlato col verniciatore e abbiamo convenuto di utilizzare il lucido diretto. La vernice a doppio strato non si confà ad un restauro di una vettura anni '60... fosse stata metallizzata se ne poteva anche parlare anche per la facilità a sfaldarsi di un metallizzato diretto. Il laboratorio, dietro insistenza si è detto disponibile a fornire il materiale. Il vano motore, a mia insaputa, era già stato spruzzato a diretto, e il risultato è notevole. Speriamo in nuovi aggiornamenti, nel frattempo sono arrivati venerdì gli specchietti e la guarnizione del baule (di riproduzione).
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 12433
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #17 on: 15 Febbraio 2010, 13:13:25 »
Piccolo aggiornamento: sabato mattina presto prima di partire per Torino ho parlato col verniciatore e abbiamo convenuto di utilizzare il lucido diretto. La vernice a doppio strato non si confà ad un restauro di una vettura anni '60... fosse stata metallizzata se ne poteva anche parlare anche per la facilità a sfaldarsi di un metallizzato diretto. Il laboratorio, dietro insistenza si è detto disponibile a fornire il materiale. Il vano motore, a mia insaputa, era già stato spruzzato a diretto, e il risultato è notevole. Speriamo in nuovi aggiornamenti, nel frattempo sono arrivati venerdì gli specchietti e la guarnizione del baule (di riproduzione).

Vedo solo adesso la discussione....... davvero  notevole anche perche sulle americane non si finisce mai di lattonare, seppiare e preparare ........ Una vera chicca per il forum ;)
soliti problemi di foto

Offline Cash

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 13435
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #18 on: 16 Febbraio 2010, 09:44:40 »
Sono giusto un filo rimasto a bocca aperta, un bellissimo acquisto e un lavoro ammirevole in ogni sua fase!
Tra l'altro finora è stato abbastanza raro assistere sul forum alla descrizione fotografica di un restauro; aggiungo inoltre che il post di Nigel ha aperto una finestra molto interessante sul mondo delle americane, attorno alle quali circola un bel pò di ignoranza (anche la mia ovviamente, che poco e nulla so, se non in modo superficiale grazie a film e telefilm).
Ritengo sia una discussione esemplare.
Non amo le donne orientali ma per una Cinesina del 1978 faccio follie!

Offline Cash

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 13435
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #19 on: 16 Febbraio 2010, 09:47:23 »
caricata su uno dei nostri bilici in servizio tra Atessa e Milano.

Mmh, dimmi se sbaglio ma se dici Atessa significa o Sevel o Honda Motorcycles Italia...
Non amo le donne orientali ma per una Cinesina del 1978 faccio follie!

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6238
  • Fiat 850 spider
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #20 on: 16 Febbraio 2010, 09:56:10 »
Mmh, dimmi se sbaglio ma se dici Atessa significa o Sevel o Honda Motorcycles Italia...
Honda sicuramente.  Sevel non la conosco.
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline Cash

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 13435
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #21 on: 16 Febbraio 2010, 10:00:44 »
Honda sicuramente.  Sevel non la conosco.

La Sevel è la fabbrica dove si producono i Fiat Ducato ed è la principale realtà economica della Val di Sangro  ;)
Non amo le donne orientali ma per una Cinesina del 1978 faccio follie!

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #22 on: 16 Febbraio 2010, 10:01:42 »
Entrambi: trasportiamo pneumatici di primo equipaggiamento (Bridgestone).
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #23 on: 08 Marzo 2010, 00:20:25 »
Nel frattempo la macchina è stata verniciata a lucido diretto:


Una prova di lucidatura:


Il vano motore: non mi piace, la tonalità è risultata diversa, dovremo rifarla sicuramente:


La porta, finalmente senza imperfezioni:

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline Emanuele924

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 12964
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #24 on: 08 Marzo 2010, 07:54:31 »
Il vano motore: non mi piace, la tonalità è risultata diversa, dovremo rifarla sicuramente:


Come può essere successo? ???

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #25 on: 08 Marzo 2010, 07:58:33 »
Boh ??? è quello che mi chiedo anch'io.. in ogni caso va rifatto. I lavori fatti a pezzi non sono mai una bella cosa.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline Emanuele924

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 12964
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #26 on: 08 Marzo 2010, 08:01:00 »
Boh ??? è quello che mi chiedo anch'io.. in ogni caso va rifatto. I lavori fatti a pezzi non sono mai una bella cosa.


Hai ragione. ;)

Comunque si vede che non perdi tempo eh! Un giorno, finanze e tempo permettendo, piacerebbe anche a me affrontare un restauro come si deve. ::)

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5392
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #27 on: 08 Marzo 2010, 08:25:17 »
...si vede che non perdi tempo eh! ...
AHAHAHHAHHAHAHHAHHHAHAHAH!!! Divertente... in tutto il topic forse ho dimenticato di dire che il carrozziere la macchina ce l'ha lì dal 2007!! ;D
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline Emanuele924

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 12964
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #28 on: 08 Marzo 2010, 08:28:50 »
AHAHAHHAHHAHAHHAHHHAHAHAH!!! Divertente... in tutto il topic forse ho dimenticato di dire che il carrozziere la macchina ce l'ha lì dal 2007!! ;D


Ops. ;D

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 12433
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #29 on: 08 Marzo 2010, 10:31:24 »
AHAHAHHAHHAHAHHAHHHAHAHAH!!! Divertente... in tutto il topic forse ho dimenticato di dire che il carrozziere la macchina ce l'ha lì dal 2007!! ;D


Ha ecco........... solo cosi' si spiega tanta cura dei dettagli ;)
soliti problemi di foto

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: 1966 Chrysler Newport 383 Convertible - Storia e restauro.
« Reply #29 on: 08 Marzo 2010, 10:31:24 »