Author Topic: dove si trova il numero di telaio della lincoln town car limousine del 1993?  (Read 10409 times)

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5344
Dunque sul libretto c'è un numero di telaio, per forza. Se è stato ripunzionato d'ufficio dovrebbe iniziare con una stelletta tipo * o simili e ha una particolare struttura...
Il VIN (Vehicle Identification Number) è quello identificativo della casa madre per il modello originale (la berlina di base utilizzata) ed è quello riportato sulla targhetta del parabrezza. Riporta, codificate, le caratteristiche principali ed il numero seriale di produzione. Essendo un veicolo modificato, occorre far capire la cosa al commissario ASI di Club.
Altri VIN non ne esistono. Prova a postare il numero VIN per intero che vediamo cosa dice...
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline sorsolento

  • Pilota
  • *
  • Posts: 18
1LNLM81W4PY769286

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5344
E' del seguente modello:

1993 Lincoln Town Car 4.6L V8 4Dr Executive Sedan, dual front air bag, active belt restraint system.

Decoding effettuabile sul sito ufficiale della casa madre Ford:
http://www.fleet.ford.com/maintenance/vin-decoder/

Se l'ASI non accetta le limousine modificate allora è un altro discorso.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline rana

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 1907
Stretched o normale? Considera che le ultime di quella serie montano già se non sbaglio il 4.6 con asse a camme in testa (ovviamente ad iniezione multiport), lo stesso delle Mustang. Normalmente (parlo di versioni standard) siamo sui 5-6 km/l in città e 7-8 fuori, ma a velocità americane non 140-160 da invasati del lampeggio incollati ai paraurti di chi ti precede.
Un paio d'anni fa in autostrada a 110 costanti son riuscito a fare gli 11 di media con una Cadillac Seville del 1990, ma era a trazione anteriore e sensibilmente più compatta di una Town Car.
non male... in futuro potrei farci un pensierino...

Offline sorsolento

  • Pilota
  • *
  • Posts: 18
nigel, l' asi mi ha chiesto di trovare la matricola del telaio, se hai conoscenze negli usa, mi hanno spiegato che ogni modello o variante lo ha in un posto diverso, non segreto...... 

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6158
  • Fiat 850 spider
Nigel la mia limousin è uguale a quelle che hai postato tu lo stesso modello!
la mia foto non riesco a caricarla e molto grande!
Adesso che abbiamo capito il modelle(e le sue dimensioni  ;D ) capiamo perchè non riesci a caricare le foto. :)
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6158
  • Fiat 850 spider
non c'e nessuna targhetta la macchina lo comprata già immatricolata in italia importata dalla polonia, altro non so!
in altre discussioni abbiamo parlato della carenza lessicale e grammaticale attorno a noi: posso sopportare l'inutilizzo del congiuntivo, posso tollerare gli "inglesismi" a volte dettati dalla pigrizia nel cercare un sinonimo italiano, ma non posso sopportare che si scriva "propietario" anzichè il corretto termine "proprietario" , non sopporto "un pò" anzichè il corretto "un po' " (un poco) e non lascerò più passare un uso scorretto del verbo avere: e quindi se l'auto l'hai (la hai=verbo avere) comprata in Italia per favore non scrivere l'auto LO comprata ma l'auto l'ho(la ho) comprata dove ho è la terza persona del verbo avere. "lo" è un articolo determinativo che puoi usare, ad esempio, quando menzioni "lo stadio", "lo sforzo"
Se la mia puntualizzazione non piace o offende, è diritto dei moderatori di togliere la mia possibilità di accesso al forum(non amo il termine bannare)
Visto che abbiamo una sezione dedicata alle storpiature della lingua italiana, prima di ridere a crepapelle e(almeno per ciò che mi riguarda), piangere di tristezza per l'ignoranza che rasenta l'analfabetismo, domandiamoci se siamo attenti ad esprimerci con correttezza.
Siamo su un forum di appassionati di auto d'epoca, godiamo di dettagli e di una genialità del passato che non ritroviamo sugli "elettrodomestici" che guidiamo oggi, perchè non applicare questa qualità anche al nostro linguaggio scritto e parlato ?
Non prendetelo come uno sfogo ma come uno sforzo (LO SFORZO) per cercare, anche se in una piccola comunità come la nostra, di incrementare la qualità anche in questo aspetto comunicativo.
Ovviamente questa mia puntualizzazione è avvenuta in occasione di uno scritto di "sorsolento" al quale oltre a dare il benvenuto, spero non si senta come l'unico indicato per questa carenza linguistica.  :)
« Last Edit: 08 Aprile 2014, 11:33:22 by ITRAEL »
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 5344
nigel, l' asi mi ha chiesto di trovare la matricola del telaio, se hai conoscenze negli usa, mi hanno spiegato che ogni modello o variante lo ha in un posto diverso, non segreto...... 

La "matricola del telaio" è un'espressione che sento per la prima volta in 46 anni... il numero di telaio di quella macchina li è 1LNLM81W4PY769286 e stop. Sarà anche punzonato da qualche parte sul telaio vero e proprio, ma non so dove. Ti consiglio di chiederlo su qualche forum americano di Lincoln, come http://www.thelincolnforum.net/
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline sorsolento

  • Pilota
  • *
  • Posts: 18
grazie nigel, scusate il mio italiano, ma sono di origine di Malta.

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6158
  • Fiat 850 spider
grazie nigel, scusate il mio italiano, ma sono di origine di Malta.
Allora chiedo scusa nei tuoi confronti, ma il mio messaggio rimane valido per tutti gli italiani che frequentano il forum. ;)
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline giorgio47

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 3263
Il numero di telaio spesso non è stampigliato all'origine sulle auto americane, non hanno tutte le formalità europee e men che meno quelle italiane.  Di solito c'è la sola targhetta, è una cosa molto comune. Informati presso qualche club serio, qualcuno ha fatto stampigliare motu proprio lo stesso numero sul pianale o sul telaio , e ha risolto il problema burocratico verso quegli uffici che insistevano per avere quella stampigliatura.

Offline globo1967

  • Pilota senior
  • ****
  • Posts: 353
Buonasera; in qualità di ex importatore dagli USA
confermo che (spesso) le auto e moto americane non sono dotate di stampigliatura del V.I.N
Tale problema è risolvibile in fase di immatricolazione presso la motorizzazione la quale provvederà a nuova stampigliatura.
Il problema diventa piu serio se si è acquistata una vettura gia immatricolata in EU che non ha inciso il VIN
P.s. una ulteriore curiosità su questo argomento:
vetture dello stesso modello/anno possono avere il VIN stampigliato in zone diverse del telaio (dipende dallo stabilimento che ha prodotto l'autovettura)
Ciao

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche