Author Topic: guida nel passato  (Read 7078 times)

Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 3063
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re: guida nel passato
« Reply #30 on: 21 Settembre 2017, 11:21:22 »
Faccio un po' fatica a cogliere l'ispirazione, ma si sa che i designer hanno molta fantasia (specialmente in quel periodo).
Comunque, visto che si sta parlando di fari a scomparsa, e che essi rappresentano davvero un elemento stilistico dal passato, vorrei ricordare quelli che per me sono i più scenografici, ovvero quelli della Buick Riviera del '65...
https://www.youtube.com/watch?v=fKTAVWYfSnE
l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

Offline Quetzalcoatl

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 593
Re: guida nel passato
« Reply #31 on: 21 Settembre 2017, 14:06:20 »
OVVIAMENTE ti ho "rubato" il filmato in tempo reale. ADORO certi dettagli delle auto americane, dettagli se vogliamo "inutili" ma esclusivamente estetici, e per questo, forse, anche più belli della loro controparte europea.
Mi spiego... nelle auto europee, il faro a scomparsa serviva per avere un muso più profilato, e un faro che non sporgesse e creasse problemi aerodinamici su un'auto che, di solito, si usa di giorno. Nelle auto USA, l'ingombro del faro è ESATTAMENTE lo stesso di quello di un'auto normale... pensiamo alla Buick Riviera postata da Frosty e, ad esempio, una Pontiac GTO dello stesso periodo... qui il faro a scomparsa serve ESCLUSIVAMENTE per fini stilistici.
PS non ho mai capito, invece, come funzionavano i fari della Jaguar XJ220, altra vettura che adoro... hanno un'apertura talmente veloce che non riesco a capire se il faro ruota o se è una copertura che si sposta.
My Cars:
-1999 FIAT Bravo HGT MK2 155 20v "Trinity"
-1979 Pontiac Firebird Trans Am V8 403cu.in. T-Top "Ponty"
-1996 Buick Roadmaster Estate Ltd. Collector's Edition "Moby"

Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 3063
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re: guida nel passato
« Reply #32 on: 21 Settembre 2017, 14:21:36 »
Jaguar XJ220, altra vettura che adoro...

abbiamo gusti molto simili, sembrerebbe...
l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

Offline Quetzalcoatl

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 593
Re: guida nel passato
« Reply #33 on: 21 Settembre 2017, 15:35:11 »
abbiamo gusti molto simili, sembrerebbe...

Eeh, la XJ220 è un'altra delle auto che citerei in questo topic, parlando di anni '90. Benchè IN TEORIA fosse l'antagonista inglese della Ferrari F40, le reputo due auto agli antipodi, e per questo le adoro entrambe e non le metto in competizione. Supercar top di gamma, fari a scomparsa, motore biturbo centrale e trazione posteriore... queste sono le cose in comune... e finiscono qui. L'F40 è brutale, non dà alcuno spazio al design e all'estetica ma è prestazione pura, un travaso di tecnologia della F1 su strada, senza insonorizzazione nè pannellature nè plastiche, brutale e grezza come una vettura da corsa e anche di più. La Jaguar è tutto sommato... una Jaguar, quindi un abitacolo ben rifinito, strumentazione completissima, sedili in pelle, tetto in vetro, un certo comfort... e un motore derivato da una vettura da rally (la Metro VR6 Gr.b, portato a 3,5 litri e oltre 500cv).
Quello che molti non sanno, è che il progetto XJ220 nacque per caso, nei ritagli di tempo e perfino fuori dagli uffici Jaguar... il progetto prevedeva di creare una vettura che richiamasse le auto da Le Mans, con motore V12 aspirato e trazione integrale. I primi bozzetti (che vidi su Quattroruote e che purtroppo ho perso) ipotizzavano una carrozzeria in puro stile LM, abitacolo a goccia, alettone immenso al posteriore e perfino dei freni aerodinamici!
Successivamente si arrivò alla carrozzeria definitiva, ma con la meccanica di cui sopra... ma in quel modo l'auto era spaventosamente pesante, molto più delle sue dirette concorrenti: F40 e Porsche 959. Si decise allora per una "cura dimagrante": via V12 e trazione integrale, al suo posto il V6 biturbo e la trazione posteriore. Inoltre, i vertici Jaguar dichiararono che UN'ALTRA supercar sarebbe stata costruita, sempre a trazione solo posteriore ma, questa sì, con un V12... e gli ordini per la XJ220 si ridussero al lumicino, molti vennero addirittura annullati. La sua antagonista interna venne costruita davvero, la XJR-15... che da molti tester venne descritta come la supercar dall'handling peggiore della sua epoca. Ma tant'è, ormai la frittata era fatta, e la XJ220 rimase il brutto anatroccolo che non era riuscito a diventare cigno.
My Cars:
-1999 FIAT Bravo HGT MK2 155 20v "Trinity"
-1979 Pontiac Firebird Trans Am V8 403cu.in. T-Top "Ponty"
-1996 Buick Roadmaster Estate Ltd. Collector's Edition "Moby"

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6238
  • Fiat 850 spider
Re: guida nel passato
« Reply #34 on: 21 Settembre 2017, 19:12:37 »
Faccio un po' fatica a cogliere l'ispirazione, ma si sa che i designer hanno molta fantasia (specialmente in quel periodo).
Comunque, visto che si sta parlando di fari a scomparsa, e che essi rappresentano davvero un elemento stilistico dal passato, vorrei ricordare quelli che per me sono i più scenografici, ovvero quelli della Buick Riviera del '65...
https://www.youtube.com/watch?v=fKTAVWYfSnE
ma allora ci sono voluti 50 anni per scoprire che sono stato preso in giro da bimbo!!!! >:( ::)
Avevo questo modellino:
con i 4 fari "funzionanti" e invece scopro ora la meraviglia tecnologica che equipaggiava quest'auto  8)
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline Quetzalcoatl

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 593
Re: guida nel passato
« Reply #35 on: 22 Settembre 2017, 07:44:38 »
Non ne sono certo, ma credo che il tuo modellino sia una Riviera del 1964...

Quella con i fari a scomparsa invece credo sia del 1965.
Resta da vedere cosa c'era dietro le griglie del MY'64... con tutta probabilità, banalmente... niente.
My Cars:
-1999 FIAT Bravo HGT MK2 155 20v "Trinity"
-1979 Pontiac Firebird Trans Am V8 403cu.in. T-Top "Ponty"
-1996 Buick Roadmaster Estate Ltd. Collector's Edition "Moby"

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6238
  • Fiat 850 spider
Re: guida nel passato
« Reply #36 on: 22 Settembre 2017, 07:54:29 »
Ahhhhhh!!! Grazie del conforto  ;)
Sicuramente è come scrivi tu. ;)
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline Quetzalcoatl

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 593
Re: guida nel passato
« Reply #37 on: 22 Settembre 2017, 08:21:03 »
Ahhhhhh!!! Grazie del conforto  ;)
Sicuramente è come scrivi tu. ;)
Troppo buono...
PS ora che ci penso... non noti una certa somiglianza?
My Cars:
-1999 FIAT Bravo HGT MK2 155 20v "Trinity"
-1979 Pontiac Firebird Trans Am V8 403cu.in. T-Top "Ponty"
-1996 Buick Roadmaster Estate Ltd. Collector's Edition "Moby"

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6238
  • Fiat 850 spider
Re: guida nel passato
« Reply #38 on: 22 Settembre 2017, 10:27:53 »
facendo un mix con la sorella più grande....ancora di più
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 6238
  • Fiat 850 spider
Re: guida nel passato
« Reply #39 on: 22 Settembre 2017, 10:32:01 »
Non ne sono certo, ma credo che il tuo modellino sia una Riviera del 1964...

Quella con i fari a scomparsa invece credo sia del 1965.
Resta da vedere cosa c'era dietro le griglie del MY'64... con tutta probabilità, banalmente... niente.
...lampadine....
Quando osservi la vita, ricordati di alzare l'aletta parasole.....

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: guida nel passato
« Reply #39 on: 22 Settembre 2017, 10:32:01 »