Author Topic: Storiche a GPL!?  (Read 11251 times)

GTI79

  • Guest
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #30 on: 17 Luglio 2008, 10:41:46 »
Io credo che sia stato un pò travisato il reale messaggio degli articoli apparsi sulle 2 riviste: secondo me il senso era quello di sensibilizzare i possessori di storiche a prendere in considerazione il GPL non per risparmiare, ma bensì per cercare una soluzione ai blocchi per via dell'inquinamento.
Almeno io l'ho intesa così...

Offline Cash

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 13435
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #31 on: 17 Luglio 2008, 10:43:43 »
Oltre al fatto che la Domus sta sostituendo la passione per le auto con un buonismo ambientalista tedioso...
Diciamo che i leit-motiv sono due, le basse emissioni ed il cambio automatico...basta, che palle, abbiamo capito...adesso vogliamo vedere delle prove serie di belle macchine!
Non amo le donne orientali ma per una Cinesina del 1978 faccio follie!

GTI79

  • Guest
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #32 on: 17 Luglio 2008, 10:49:41 »
Volevo rispondere a civas che faceva riferimenti ai vantaggi del GPL sul motore: la mancanza di presenza di benzina provoca un deterioramento maggiore delle sedi valvole che non hanno più lubrificazione.
Inoltre per legge il serbatoio è da cambiare ogni 10 anni.
La benzina è comunque da utilizzare per la partenza e in ogni caso bisogna far funzionare l'impianto ogni tot per non farlo rovinare.

Sulla sicurezza, oramai sono sicurissime le bombole.

Il problema principale è che per legge le bombole non possono essere installate nei vani anteriori, ma bensì solo nel baule posteriore.
Come si fà con le auto a motore posteriore?
Altro problema è che per tramutare il GPL in gas prima di essere immesso nelle camere di scoppio, si deve utilizzare il calore proveniente dal liquido di raffreddamento: come si fà con le auto raffreddate ad aria?
E' chiaro che questi sono problemi quasi esclusivamente delle storiche.

Sull'originalità, l'ASI consente gli impianti GPL solo se montati all'epoca o comunque entro 10 anni mi sembra dall'omologazione.

Io all'inizio non contemplavo le auto storiche a GPL, ma anche se non credo che lo farò mai sulla mia, non lo disprezzo del tutto, perchè è una soluzione che permette di circolare (e non è poco) ed i ogni caso esisteva già anche negli anni '50...

Offline mauring

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 722
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #33 on: 17 Luglio 2008, 10:59:38 »
Lo so Mauring, ma il mio è più un pensiero astratto che una fondata motivazione...è come chi viaggia in aereo e ha paura di cadere sapendo che il tasso di incidentalità è dello 0,0001...però hai paura lo stesso...Dopotutto un viaggio in aereo mediamente dura poco, quindi puoi sopportare la preoccupazione, se passo tutto il giorno in macchina e penso, anche immotivatamente, che potrei saltare per aria, mi perdo gran parte del piacere di stare al volante...

Se le cose stanno cosi', hai tutta la ragione per rifiutare l'impianto a gas.  ;)

Offline Cash

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 13435
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #34 on: 17 Luglio 2008, 11:05:01 »
Questo è un classico caso in cui dal mio punto di vista sento di avere le mie ragioni ma razionalmente so che è una pirlata...  :D
Non amo le donne orientali ma per una Cinesina del 1978 faccio follie!

Offline mauring

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 722
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #35 on: 17 Luglio 2008, 11:13:31 »
Volevo rispondere a civas che faceva riferimenti ai vantaggi del GPL sul motore: la mancanza di presenza di benzina provoca un deterioramento maggiore delle sedi valvole che non hanno più lubrificazione.

Vero, ma in molti motori storici tipo i bialbero alfa e fiat cio' non provoca nessun danno, in quanto hanno sedi in acciaio molto resistenti.
Esistono comunque dei marchingegni che iniettano in aspirazione gocce di olio ogni tanto, proprio per prevenire l'usura sedi valvole nei motori delicati.
Resta il problema delle temperature piu' alte in camera di scoppio (la benzina estrae calore per via dell'evaporazione mentre il gas no), che potrebbe alla lunga compromettere la guarnizione di testa, ma solo se la macchina viene sfruttata a fondo.

Quote
Inoltre per legge il serbatoio è da cambiare ogni 10 anni.
Non e' necessario sostituire la bombola (a meno che non sia del tipo toroidale). Basta farla revisionare, con costo di circa 100 euro. Si possono fare due revisioni (cioe' si va avanti 30 anni), e poi si deve sostituire.

Quote
La benzina è comunque da utilizzare per la partenza e in ogni caso bisogna far funzionare l'impianto ogni tot per non farlo rovinare.
Con impianti tradizionali su auto a carburatori l'avviamento puo' essere fatto direttamente a gas.

Quote
Altro problema è che per tramutare il GPL in gas prima di essere immesso nelle camere di scoppio, si deve utilizzare il calore proveniente dal liquido di raffreddamento: come si fà con le auto raffreddate ad aria?
Esistono kit specifici che prevedono il riscaldamento del polmone tramite resistenze.


Offline yak

  • Pilota
  • *
  • Posts: 19
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #36 on: 17 Luglio 2008, 12:04:36 »
wow, sono contento che questo topic abbia generato cosi tanto interesse.

Volevo rispondere anche io a Cash per quanto riguarda la..."logica" delle fatalità: pur non essendo nemmeno io un ammiratore del GPL in toto, devo dire che hai le stesse probabilità di prendere un'auto difettosa a benzina quanto un'auto difettosa a GPL.

Inoltre una precisazione doverosa per quello che ho letto nei topic finora: il gpl non è gas in senso stretto ma è un derivato della lavorazione del petrolio! non confondiamolo con il metano che è un altro paio di maniche.

Per farla breve, se finisce la benzina, prima o poi finirà anche il GPL.

Ammetto di avere un sentimento contrastato per una storica a GPL, ma penso di condividere in pieno le considerazioni di Cekk e Civas e di GTI.

Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 3062
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #37 on: 17 Luglio 2008, 12:13:24 »
Oggigiorno quando segui un auto euro zero lo senti subito dal tremendo puzzo che emana. Sarebbe forse bene che tutte le storiche "normali" si dotassero di impianto a gpl, magari con una bombola piccola per non deturpare il bagagliaio.

su questo non sono d'accordo. Un'auto a gas, e soprattutto una a nafta (leggi diesel...) emana odore molto più sgradevole e nauseante di una storica a benzina. Che poi la sensazione di fastidio non coincida con l'effettiva tossicità dei fumi è un altro paio di maniche, ma personalmente dietro a un diesel soffro parecchio di più, anche se di ultima generazione.
l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

Offline civas

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2052
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #38 on: 17 Luglio 2008, 12:19:42 »
Volevo rispondere a civas che faceva riferimenti ai vantaggi del GPL sul motore: la mancanza di presenza di benzina provoca un deterioramento maggiore delle sedi valvole che non hanno più lubrificazione.
Non si tratta di lubrificazione, è un problema di raffreddamento. L'evaporazione della benzina raffredda, il gas no. Ma non è un problema di tutte le auto, solo dei modelli con sedi valvola delicata.
Ad esempio ci sono A112 che a gpl hanno fatto diversi giri del contachilometri senza aprire il motore.
In molti casi si può ovviare al problema sostituendo le sedi con altre migliori (ovviamente se per qualche motivo si deve aprire il motore, altrimenti non vale la pena) o con dispositivi che con un olio apposito lubrificano la zona (pare che però l'efficacia non sia dimostrata).

Inoltre per legge il serbatoio è da cambiare ogni 10 anni.
La benzina è comunque da utilizzare per la partenza e in ogni caso bisogna far funzionare l'impianto ogni tot per non farlo rovinare.

Sulla sicurezza, oramai sono sicurissime le bombole.

Il problema principale è che per legge le bombole non possono essere installate nei vani anteriori, ma bensì solo nel baule posteriore.
Come si fà con le auto a motore posteriore?
Altro problema è che per tramutare il GPL in gas prima di essere immesso nelle camere di scoppio, si deve utilizzare il calore proveniente dal liquido di raffreddamento: come si fà con le auto raffreddate ad aria?
E' chiaro che questi sono problemi quasi esclusivamente delle storiche.
Verissimo tutto, tra gli svantaggi c'è anche che il serbatoio occupa spazio nel vano bagagli o ruota, e che con alcune auto, è molto difficile avere un impianto che funzioni alla perfezioni (alcune turbo o altre con motori particolari).

Non sono un estremista del GPL, non lo monterei su qualsiasi auto storica. Ma su quelle che circolano "relativamente tanto", che hanno spazio nel vano bagagli e che hanno motori robusti si... anche per questioni ecologiche, non vedo perchè inquinare molto quando si può inquinare poco.
La perdita di prestazioni è davvero tanto modesta da poter considerare trascurabile su un'auto stradale.
Vw golf cabrio 1991
Autobianchi A112 1984
Piaggio vespa T5 1986

GTI79

  • Guest
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #39 on: 17 Luglio 2008, 13:17:26 »

Inoltre una precisazione doverosa per quello che ho letto nei topic finora: il gpl non è gas in senso stretto ma è un derivato della lavorazione del petrolio! non confondiamolo con il metano che è un altro paio di maniche.

Per farla breve, se finisce la benzina, prima o poi finirà anche il GPL.


Infatti la cosa che più mi spaventa è proprio il fatto che è legato anch'esso al petrolio e siccome stà prendendo piede molto rapidamente, temo che frà un paio d'anni il suo costo lieviterà in maniera esponenziale come è successo per il diesel.
Molto meglio il metano, che oltre ad essere stivato a bassa pressione, ha bisogno di meno lavorazione. Unico problema: ci sono pochissimi distributori.

Offline yak

  • Pilota
  • *
  • Posts: 19
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #40 on: 17 Luglio 2008, 13:23:31 »
GIT il tuo discorso è giusto se parliamo di accise: da quello che ho capito si muovo in base al mercato che ha questo o quel carburante (e relativa quota di mercato).

La differenza però sta nella tipologia di combustibile che è il GPL. Mentre il diesel è un prodotto di raffinazione (che tra l'altro alla produzione costa di più della benzina), il GPL è lo scarto della raffinazione. Per cui i prezzi saliranno come sono saliti negli ultmi due anni (in tutto sono saliti in 2 anni di circa 15cent), ma dubito che si possa giustificare un aumento di prezzo esorbitante.

GTI79

  • Guest
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #41 on: 17 Luglio 2008, 13:25:46 »
Non sono d'accordo: il disel costava circa la metà della benzina nel 2000 ed ora è uguale e guarda caso è coinciso il tutto con il "boom" dei turbo diesel.
L'unica cosa che non è cambiata è proprio la raffinazione, che quindi non può costare di più.

Offline Cash

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 13435
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #42 on: 17 Luglio 2008, 14:13:41 »
Il percorso del costo del gasolio è contrario alla logica produttiva, secondo la quale maggiore è la quantità, minore dev'essere il costo. Come tanti modelli di auto SW/monovolume prodotti e venduti al 90% contro il 10% della corrispondente berlina...eppure fatti pagare 3/4000€ in più...è una situazione che fa "saltare" il vecchio, e per me sempre valido concetto di "economie di scala", a favore del concetto di "furti di scala"
Non amo le donne orientali ma per una Cinesina del 1978 faccio follie!

Offline civas

  • Gentleman driver
  • *****
  • Posts: 2052
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #43 on: 17 Luglio 2008, 14:17:35 »
Molto meglio il metano, che oltre ad essere stivato a bassa pressione, ha bisogno di meno lavorazione. Unico problema: ci sono pochissimi distributori.
Non è l'unico problema. Il motore perde prestazioni in maniera sensibile, l'autonomia è ridotta, le bombole occupano molto spazio, l'impianto pesa tantissimo perchè il metano è stivato ad alta pressione (a contrario del gpl), le sedi valvole sono ancora più a rischio che con il gpl.
Infine, questa è la nota più dolente, il prezzo del metano segue inspiegabilmente quello degli altri carburanti derivati dal petrolio...
Vw golf cabrio 1991
Autobianchi A112 1984
Piaggio vespa T5 1986

Offline yak

  • Pilota
  • *
  • Posts: 19
Re: Storiche a GPL!?
« Reply #44 on: 17 Luglio 2008, 14:55:43 »
Non sono d'accordo: il disel costava circa la metà della benzina nel 2000 ed ora è uguale e guarda caso è coinciso il tutto con il "boom" dei turbo diesel.
L'unica cosa che non è cambiata è proprio la raffinazione, che quindi non può costare di più.

Allora, la raffinazione del diesel è oggettivo che costi più di quella della benzina, non lo dico io ma basta andare su qualsiasi sito che ne tratta.
Il problema del boom del TD e compagnia cantante sposta il problema sulle accise italiane che si spostano seguendo la quota di mercato di quel carburante.

Si vende più diesel?le accise si spostano li, ecco tutto.

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: Storiche a GPL!?
« Reply #44 on: 17 Luglio 2008, 14:55:43 »