Autore Topic: Mg B 1800 del 1970  (Letto 15924 volte)

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 131
Mg B 1800 del 1970
« il: 15 Maggio 2014, 11:02:09 »
Gente help!
Ho trovato un Mg B 1800 del 1970 che mi stuzzica un bel po. Verde, interni pelle crema e decappottabile ovviamente.
Mi date qualche dritta su quali sono i difetti cronici di queste auto?
Insomma sono affidabili? Qualsiasi opinione mi è utile :)

ho letto il bellissimo post di gabriel ma restano alcuni dubbi, tipo:
velocità di corciera?
rumorosita?
infiltrazioni?
Grazie a tutti

Il Forum di Passioneauto.it

Mg B 1800 del 1970
« il: 15 Maggio 2014, 11:02:09 »

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6477
Re: Mg B 1800 del 1970
« Risposta #1 il: 15 Maggio 2014, 13:36:06 »
Ciao io ho avuto per qualche anno un roadster del 65, motore già a cinque supporti. La faccio breve (si fa per dire): con la MGB (ma un po' tutte le auto inglesi) devi saper mettere le mani nel cofano senza spaventarti. Sono molto semplici e anche affidabili solo che necessitano di manutenzione, tutto qui. E manutenzione intendo puntine, condensatore, dinamo, candele, sapere come funzionano gli SU, conoscere di massima l'impianto elettrico, come si smontano le ruote a raggi, scegliere la benzina, ecc ecc. Non per niente gli inglesi hanno coniato l'espressione Do-It-Yourself. L'acqua sotto a un temporale ENTRA, ma se la capote è bella, non ci sono troppi problemi.

Pregi:
- Motore: ha una coppia incredibile, se è a punto è inarrestabile (in tutti i sensi), parte da fermo anche in seconda. Inoltre, ma è un dettaglio, a velocità costante i carburatori a depressione gli garantiscono consumi molto bassi, anche 12 con un litro che per un motore degli anni Cinquanta è oro.
- Cambio: una volta capito (vedi sotto) ha una precisione negli innesti da urlo, lo rimpiango ancora oggi.
- Tenuta, guidabilità: sul misto è agilissima e in salita è coinvolgente soprattutto aperta.
- Ricambi: si trova di tutto, dalla scocca completa al nottolino sul cruscotto e a prezzi bassissimi. E' la spider più prodotta della storia.
- Fascino: inimitabile
- Guida vecchio stile: non ce n'è: o sei capace o dopo un minuto scendi e la vendi. E questo per i possessori è motivo di orgoglio (o coglionaggine hahahhahaha)

Difetti:
- Capote smontabile e non ripiegabile (nel senso che per toglierla dovevi proprio smontarla e ripiegarla, tempo 10-15 MINUTI), problema che nel 1970 non c'è perchè il tetto si ripiega normalmente.
- Tendenza al surriscaldamento: i motivi sono molteplici, si possono risolvere con una ventola elettrica o con un radiatore maggiorato, ma se il problema è la ruggine nei passaggi acqua, purtroppo le alternative sono: smontaggio completo del motore e immersione nel bagno a ultrasuoni; rimozione meccanica delle incrostazioni (fatta da un noto meccanico della provincia di Varese).
- Attenzione al termostato: togliendolo si peggiorano le cose, va montata una apposita flangia come sui motori da competizione.
- Cambio con prima non sincronizzata: credo nel 1970 fosse già tutto sincronizzato, altrimenti è impossibile mettere la prima se non con la macchina completamente ferma, cosa che i "piloti" da strapazzo del giorno d'oggi non si capacitano di fare. C'è in realtà il trucco ma ci vuole sensibilità.
- Frizione con lo spingidisco in grafite: fare i furbi al semaforo tenendo dentro la prima (vedi sopra) e la frizione schiacciata, distrugge lo spingidisco.
- Mancanza dell'overdrive (riferito agli esemplari senza): impossibile viaggiare in autostrada a velocità umane: a 100 all'ora il motore frulla a 4.000 giri.
- Sensibilità alla benzina senza piombo, valvole ma soprattutto autoaccensione: per le valvole basta mettere l'addittivo e il discorso è chiuso, purtroppo con la 95 il motore tende a fare autoaccensione a caldo, un difetto congenito che la MG risolse sulle versioni USA con una valvolina che smagriva la miscela allo spegnimento. Non ci si può fare molto, se non facendo la 98 (io la facevo in Francia dove costa una stupidata in più) oppure con un VERO additivo che innalza gli ottani come il Magigas (costoso). In alternativa anche se sembrava un controsenso, spegnendo e accelerando subito dopo: magicamente si smagriva e niente "dieseling".

Poi chiaramente ci sono i soliti accorgimenti: occhio ai pasticci, frequentissimi e alla ruggine. Essendo le prime a scocca portante, gli scatolati sono delicati, bisogna guardare se non ci sono crepe soprattutto nel giro porta. Ruggine anche nella zona della pompa freni e pompa frizione, guardare bene. Anche i motori venivano cambiati con facilità, quelli montati con l'overdrive hanno una sigla diversa. Io ho preso la bibbia di Clausager (usata perchè nuova non c'è più), indispensabile per conoscere le mille varianti. ;)

Chiaro che le solite cose (tergi a UNA velocità, freni senza servo ecc ecc) per me non sono difetti... :D
« Ultima modifica: 15 Maggio 2014, 14:23:55 da nigel68 »
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 131
Re: Mg B 1800 del 1970
« Risposta #2 il: 15 Maggio 2014, 14:15:21 »
Grazie mille mille e mille per tutte queste info, sono oro!
E forse mi fan pensare che la macchina allora non sia la piu adatta a me, per la poca tenuta del caldo, delle code e per la 4 "corta".
Mi aspettavo un auto semplice, ma da commonwealt, quindi che sapesse tenere il caldo e anche palidamente ma viaggiare un po di passo svelto.
MMMM ci rimugino un po...

Il Forum di Passioneauto.it

Re: Mg B 1800 del 1970
« Risposta #2 il: 15 Maggio 2014, 14:15:21 »

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6477
Re: Mg B 1800 del 1970
« Risposta #3 il: 16 Maggio 2014, 08:02:05 »
Mi aspettavo un auto semplice, ma da commonwealth, quindi che sapesse tenere il caldo e anche pallidamente ma viaggiare un po di passo svelto.
MMMM ci rimugino un po...

Le versioni "Export" cioè tutte quelle vendute da nuove in italia erano equipaggiate con radiatore dell'olio per favorire il raffreddamento, infatti il motore in sé sopporta molto bene il surriscaldamento ed essendo tutto in ghisa la testata non si deforma... Nel 1963 (quando fu presentata) in tutto il Commonwealth non c'era traccia di code... a Calcutta ci si faceva strada col clacson :D :D :D hahaha.

In velocità, con l'overdrive non ci sono problemi, in città in effetti soffre le code per i motivi detti sopra: frizione, cambio e temperatura. Un motore molto a punto che non surriscalda, è pressochè eterno. Manutenzione in media ogni 4.000 km.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 131
Re: Mg B 1800 del 1970
« Risposta #4 il: 16 Maggio 2014, 09:16:19 »
Allora quella che ho visto io a 4 marce... volevo vedere se si trovano kit overdrive ed a che costi...

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6477
Re: Mg B 1800 del 1970
« Risposta #5 il: 16 Maggio 2014, 09:20:12 »
E' impossibile, bisogna sostituire tutto il cambio.
« Ultima modifica: 16 Maggio 2014, 09:26:06 da nigel68 »
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline fabio19tdi

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 131
Re: Mg B 1800 del 1970
« Risposta #6 il: 16 Maggio 2014, 09:33:01 »
Si trovano a un migliaio di euro... mha...
Mi sa che la proche 944 resta migliore, peccato, mi piaceva...
Il punto è, a 100km/h a quanti giri é?

Offline rana

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2148
Re: Mg B 1800 del 1970
« Risposta #7 il: 16 Maggio 2014, 13:23:23 »
Si trovano a un migliaio di euro... mha...
Mi sa che la proche 944 resta migliore, peccato, mi piaceva...
Il punto è, a 100km/h a quanti giri é?
Per un uso più frequente essendo più recente la 944, però sono auto agli antipodi, a me piace la rv8

Offline GIGIB

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 130
Re:Mg B 1800 del 1970
« Risposta #8 il: 08 Novembre 2018, 15:28:31 »
Caro nigel 68........bellissima la tua disamina...concordo con te diversi aspetti ( difetti) sw vogliamo della mg...tergi monovelocità.freni che devi premere con tutta la tua forza..rumori sull avantreno vari qunado prendi un buco..etc......ma per me non sono difetti.....ho imparato a fare il meccanico da ragazzo...solo per poco purtroppo... e ho imparato a guidare una balilla...quindi la guida stile vecchio mi piace e mi induce ad una guida rilasssata e tranquilla,,,la mg va bene ..a parte il calore del tunnel....il motore della mia non scalda eccessivamente...forse perchè ha il radiatore dell olio.. a vetri abbassati e bellissimo perchè non entrano spifferi di aria....solo un po di acqua sul basamento parabrezza........guarnizione vecchia e screpolata.......si aggiusta con un po di silicone nero...per la messaapunto dei vari ammenicoli elettrici li mi trovo un po in difficolta....devo studiare il manuale che ho in italiano...carburazione compresa...la mia non batte in testa perchè uso additivo e non presenta autoaccensione...l'unico neo ( però per me meglio cosi) è che la mia non si smonta la capotta in vinile ma si ripega tranquillamente dietro e sganciandola sul posteriore sparisce...poi coperta dal tonneur cover....per smontarla devo svitare tre viti per lato.......ma sta bene dov'è...ora devo aggiungere olio ai freni e frizione e spero che vada bene un dot 4 sintetico.........chissa......per il resto quando uno è innamorato di una qualsiasi cosa,,,in questo caso una MG B DEL 63 i suoi occhi non vedono difetti......ma solo peccati veniali..........grazie della disamina e buona serata

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6477
Re:Mg B 1800 del 1970
« Risposta #9 il: 08 Novembre 2018, 17:05:25 »
Si va benissimo il DOT4, se hai la capotta pieghevole è perché il precedente proprietario ha buttato tutto nel cesso e montato una capote post-1970.. pensa che sulla mia avevo l'apposito set di astucci e custodie per riporre il telaio DIVISO IN DUE nel baule e non rovinare niente... Un calvario tant'è che lasciavo spesso il tonneau cover installato e niente capote. Solo verso la fine, prima di venderla, tendevo a smontare il telaio ma a lasciare montato il telo, ripiegandolo alla bell'e meglio dietro i sedili.

E pensare che la MGA aveva già il telaio fisso pieghevole, toglievi solo il telino...
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline GIGIB

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 130
Re:Mg B 1800 del 1970
« Risposta #10 il: 09 Novembre 2018, 08:14:52 »
infatti sul libretto di uso e manutenzione vi è la spiegazione di come smontarlo.............all'inizio non capivo e poi argomentandomi in materia ho capito che è stata modificata negli anni e il precedente propietario ha aggiornato la capotta.........meno male..sono contento e felice........tempo di chiusura 2 minuti.......ciao........grazie info olio......

Offline GIGIB

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 130
Re:Mg B 1800 del 1970
« Risposta #11 il: 12 Novembre 2018, 07:35:36 »
NIGEL 68 ciao........ho preso nota del tuo consiglio di mettere olio nei carburatori per i pistoncini.........solo una domanda........svitando i due tappi dei carburatori le due micro vaschette sono completamente vuote.....se tiro fuori il tappo seguito dal pistoncino quest'ultimo si vede che è umido di olio..........quindi se ho compreso bene dovrei riempire queste due micro camere di olio motore 10/40......è corretto?.........poi quest'olio finisce nelle camere di scoppio??...buona giornata in questo piemonte umido.........grazieeeeeeee

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6477
Re:Mg B 1800 del 1970
« Risposta #12 il: 12 Novembre 2018, 07:54:55 »
Non trovo più il topic sulla TUA auto... ma se vuoi continuiamo su questo che però parla di una MGB del 1970 che è un pelino diversa dalla tua...

Comunque nelle piccole vaschette ci va dell'olio abbastanza fluido ma non troppo, sui cataloghi inglesi mi pare venga fornito qualcosa di simile all'olio al silicone per le macchine da cucire, che tiene morbida la gomma dei pistoncini, ma in passato si usava l'olio motore senza problemi. Sul libretto ci dovrebbe essere la figura che fa vedere fino a che livello riempirli. Mi pare che c'è una tacca o un sottosquadra ora non ricordo.

L'olio serve a rendere progressivo il movimento del pistone che comanda tramite depressione lo spillo conico che in pratica è il "cuore" del carburatore. I pistoncini che escono insieme al tappo fanno da "ammortizzatore" al movimento dello spillo. Metti un 10W-40 o 10W-30 e vedi come va, dovresti notare un miglior comportamento in ripresa dai bassi regimi, con l'auto più fluida.

Col tempo l'olio si consuma, finisce nell'aspirazione ma non è un problema... se metti un olio troppo fluido non dura molto, se lo metti troppo "spesso" tipo un 20W-50, la macchina tende a strappare in ripresa. Direi che va controllato ogni sei mesi, in base all'utilizzo.

Questo signore consiglia il Mobil1 10W-50, leggendo l'articolo si capisce che il comportamento "medio" di tale olio è assai simile al SAE20 consigliato dal costruttore, olio che oggi non è più facilmente reperibile ;)
https://thosbryant.wordpress.com/2014/09/01/su-dashpot-oil-recommendation/
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline GIGIB

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 130
Re:Mg B 1800 del 1970
« Risposta #13 il: 12 Novembre 2018, 08:20:45 »
grazie come sempre della tua pronta e autorevole risposta ai miei quesiti.......provo a mettere il Castrol  magnatec 10/40 w che ho messo nel motore e vedo come va.......se poi vedo delle differenze lo tiro via come hai fatto tu con una siringa e rimetto il Mobil1  15/50 w consigliato dal signore da te citato nel link............ora la vettura va benissimo e mi spiacerebbe errare il tipo di olio.........grazie dinuovo e buona giornata....ciaoo

Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3454
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re:Mg B 1800 del 1970
« Risposta #14 il: 12 Novembre 2018, 22:10:08 »
Ciao, io ho sempre messo olio motore nei miei SU (Morris Minor, MG Midget, Austin Metro) e non ho mai notato differenza tra un tipo e l'altro. C'è effettivamente un cambio di diametro che fa da indicatore di livello nella camera che va riempita d'olio ma non è facile riempire esattamente a livello. Se ne metti di più non succede niente di grave. Con l'olio nella camera del pistoncino sentirai una discreta resistenza all'introduzione del pistoncino: basta infilare molto lentamente.
l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23