Autore Topic: Confine tra auto che potranno essere storiche e auto che saranno cubetti.  (Letto 1288 volte)

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 58
Oggi parlando con un vecchino della mia zona,  appassionato di auto che per noi sono d'epoca mentre lui le ha vissute come auto contemporanee,  abbiamo affrontato la questione delle auto attuali che potrebbero diventare storiche. Ebbene le sue considerazioni mi hanno ricordato molto ciò che avevo letto qui: a parte le auto molto esclusive,  costosissime,  sportive estreme o fatte artigianalmente (che resteranno comunque esclusive e ad appannaggio di pochi) le altre si scontreranno con i problemi elettronici e con le plastiche da ripristinare.
In particolare anche lui parlava del problema centraline,  che gia oggi costose potrebbero essere introvabili domani.

Leggendo alcune discussioni qui,  benché questa sia l'idea comune di tutti, ho trovato alcune incongruenze. Alcuni infatti sostengono che le ultime auto che diverranno storiche saranno anni 80 e 90, essendo prive di elettronica invasiva. Alcuni parlano di Lancia Thema ad esempio,  o Mercedes anni 90, o bmw z8,  BMW M3 E36,  fiat cupé, 156 GTA.... Ma tutte queste avevano gia centraline elettroniche,  controllo di frenata,  piccoli computer di bordo con vari sensori etc
Quindi dove mettiamo il confine tra auto meccanica che,  se particolare e interessante,  diverrà facilmente  storica e auto con elettronica e centraline che non converrà conservare e quindi sarà destinata a diventare cubetto?

Sempre escludendo fuoriserie o marche prestigiose che diverranno classiche e costose di default.
« Ultima modifica: 16 Luglio 2018, 00:49:32 da 00xyz00 »

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 5713
Secondo me il confine è tracciato dal CAN-BUS e dalle centraline che dialogano tra loro. Una macchina con UNA centralina elettronica per l'iniezione, magari ROM e non EPROM resterà affidabile a lungo e magari non sarà del tutto impossibile replicare UNA centralina appunto.

Avere a che fare con una BMW serie 5er che ha tipo 50-55 centraline che dialogano col CAN-BUS dove se tagli UN filo, va tutto a ramengo perché se poi lo giunti il BUS non funziona più direi che ne decreta la fine come auto storica, tranne appunto una M5... ma anche lì parliamone.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline il Manta

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2267
    • Trofeo Regolarità Friuli Venezia Giulia 2018
L'evoluzione della tecnica è una delle cose più affascinanti nel mondo automobilistico e non solo, procedimenti di restauro oggi praticabili trent'anni, quarant'anni fa erano a dir poco impensabili condannando a morte molti modelli oggigiorno restaurabili in modo accessibile.
E' da dire che anche il mercato ha riportato in auge modelli un tempo dimenticati e sottovalutati, quindi il mio modesto parere è che nulla è impossibile, quindi anche ostacoli tecnici che oggi farebbero venire i capelli bianchi a chiunque, magari saranno facilmente risolvibili rendendo salvabili così un sacco di modelli che oggi vediamo come irriparabili.

Offline aldoz

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 646
Il fatto che alcune macchine divengano più desiderate agli occhi dei futuri collezionisti potrebbe dipendere da fattori molto disparati oltre a quello puro della possibilità di conservazione o manutenzione.

Anche se l'aspetto manutentivo e la possibilità di reperire i ricambi può costituire una discriminante per chi si accinge ad affrontare il mondo del collezionismo puntando su un modello di buona diffusione, sono il primo a mettermi in questa schiera, diverso dovrebbe essere il discorso per quei collezionisti che puntano ad un modello specifico, magari poco diffuso o comunque molto particolare e puntano a quello e basta.

Il problema della reperibilità di particolari accessori per completare il veicolo si è sempre presentata e si presenterà sempre, le nuove attrezzature elettroniche non sono l'unico dettaglio che può tenere ferma ai box una qualsiasi delle nostre amate.

Poi nel momento del bisogno ognuno si coporta come crede, bisogna considerare vari fattori primo tra tutti l'approccio nei confronti dell'originalità a tutti i costi che può essere vissuto da ognuno in maniera personale, ma anche l'aspetto della fruizione del veicolo nel suo insieme, oltre alla semplice guida e cosa vogliamo preservare di essa (ad esempio preservare il sistema di infotainment va considerato un must? forse per qualcuno si).

Premesso tutto ciò se ci limitiamo alla possibilità di fare marciare un mezzo dotato di pistoni penso che il modo si troverà sempre, bisogna vedere con che compromessi, in primis nei confronti delle prestazioni che potrebbero essere legate agli specifici sistemi elettronici ma in secondo luogo anche a tutti gli altri aspetti di contorno che potrebbero non essere più quelli originali...

Per spiegarmi meglio faccio ancora qualche esempio, oltre a quello dell'infotainment che ho fatto prima, mettiamo che su una macchina con molteplici ausili alla guida, supponendo che si rompa qualcosa e sia possibile sostituire una parte dell'elettronica con qualcosa di simile, magari che si limita solo a tenere in funzione i sistemi principali (riportandoci di fatto agli anni 80) sarebbe ancora collezionabile se ad esempo rinunciasse a cose del tipo:
aerodianmiche adattative (alettoni che si aprono automaticamente), sistemi di stabilizzazione attivi che magari agiscono sui differenziali, molle, frenature sulle singole ruote, sistemi di ausilio tipo anti sonno, inseguitori di carreggiata, sistemi di parcheggio, guide automatiche di ogni tipo ed altro???

Ho messo quelli che mi sono venuti in mente... in soldoni il discorso è: tra la conservazione di una semplice forma geometrica (linea della carrozeria) marciante e la fruizione nel suo insieme di tutto il mondo di prestazioni, funzionalità ed emozioni anche legate al periodo storico in cui è nata ci possono essere illimitate sfumature intermedie, probabilmente con l'avanzare del tempo e l'invecchiamento si abbasserà man mano il livello di corrispondenza all'originale dell'oggetto che stiamo collezionando...
« Ultima modifica: 18 Luglio 2018, 12:58:35 da aldoz »

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 994
Secondo me dipende tanto tanto da come e quando le si vive. Per un trentenne di oggi, ad esempio, una S3 8L come una M3 E46, sono Storiche con la "S" maiuscola :)
« Ultima modifica: 27 Luglio 2018, 20:55:24 da ITRAEL »

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 58
Mi sono messo a fare ricerchina dopo la risposta di Nigel e ho scoperto alcune info utili.
A quanto pare oggi la maggior parte dei veicoli(o quasi) adottano tale tecnologia ed è così più o meno dal 2006-2008.
La prima auto tedesca a farne uso,  e da li le altre in seguito, è però stata la BMW 850 coupè. In questa era presente l'ASC+T, che può essere considerato l'antesignano dell'odierno ESP, e il sistema di sospensioni a smorzamento controllato EDC.  Chi attualmente ha quest'auto riporta problemi in merito all'elettronica?

Girando per il web ho trovato prima questa breve lista di auto con canbus

All Volvos from about 1984 and newer
All BMWs from about 1999 and newer 
All VWs from Mk5 Chassis and newer
All Audis from similar chassis' range
All Mercedes from about 1992 and newer (newest models are finicky**)
All Chrysler products are vehicle specific wiring from about 2002 on
Ford introduced canbus around 2007 with the Fusion, now it's hit or miss depending upon the model
GM doesn't use canbus
Honda/Acura doesn't use canbus
Toyota/Lexus doesn't use canbus
Nissan/Infiniti doesn't use canbus
Mazda doesn't use canbus

dove probabilmente c'é qualche errore e imprecisione.

Altra fonte porta un elenco più dettagliato http://www.dynatron.co.nz/upload/document_files/CAN%20DATA.xls
Le auto con canbus più vecchie elencate sono:
Mercedes clk
Mercedes E210 (sospensioni autoadattative,  servosterzo elettronico, ABS e controllo di trazione ETS, l'ESPe l'antislittamento ASR,  tergicristallo attivazione automatica)
Mercedes S220 (sospensioni con sistemi pneumatici a controllo elettronico automatico (AirMATIC), ABS, l'ESP, l'antislittamento, il sistema di assistenza alla frenata di emergenza e il Distronic per la distanza di sicurezza,  card elettronica di riconoscimento).

VW Golf 4
VW  New Beetle
VW Passat b5

Credo che anche questo elenco non sia esaustivo.

Sui forum internazionali, ad ogni modo, molti sono convinti che le difficoltà odierne (specialistiche e non alla portata di tutti i meccanici/appassionati) nel lavorare con centraline,  sensori e canbus potranno gradualmente diminuire mano a mano che i professionisti e gli appassionati impareranno ad usare gli strumenti informatici idonei, e tali strumenti diverranno alla portata della massa.
Insomma, molti pensano che tra 30 anni ci sarà comunque spazio per le auto attuali nei garage degli appassionati.





Offline elytec71

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 110
Ciao a tutti
ho letto con interesse il vostro post ma non penso che per acquistare una macchine d'epoca non si deve guardare se ha o non ha elettronica ma dalla passione da piacere di avere un'auto storica 
Da felice possessore di una BMW 850i del 1991 che è una macchina certamente complicata e difficile a 7.000 km percorsi e 2 anni di possesso non mi posso certo lamentare!
ok sono d'accordo sull'EDC e le versioni CSI con le ruote sterzanti ma in qualche maniera si può gestire l'anomalia o il problema, ha una miriade di centraline gestite con un protocollo Multiplex ma se succederà qualcosa cercherò una soluzione...
Quando ho iniziato a cercarla in molti mi hanno sconsigliato ma  ne ho guidate/viste oltre 15, oltre ad aver letto e studiato molto mi sono imbattuto in un esemplare "onesto" non da concorso e sono ancora molto convinto e appassionato della macchina.
Non è una macchina da corsa, pesa troppo, è una Coupe GT fuori dei generi ma a me piaceva così elettronica o no.
La passione ci deve guidare oltre a saper valutare bene che cosa si va incontro
Ma una cosa non ho capito ma a te che macchina piacerebbe comprare e/o possiedi ?
Ciao ciao
Elytec71


Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6715
  • Fiat 850 spider
Io sono e rimango convinto della filosofia"quello che non c'è, non si rompe" e lo applico anche alle moderne, che infatti non posseggo nè desidero:la mia più giovane è comunque del secolo scorso  :D
In tutto questo ti auguro di godere dei servocomandi di cui è dotata la tua 850, per decenni  ;)
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Il Forum di Passioneauto.it


 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23