nivolare.com

Autore Topic: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"  (Letto 15555 volte)

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
La Circolare Prot. 26290 del 1/10/2012 illustra la metodica per poter riportare sulla Carta di Circolazione (C.d.C.), attraverso un'etichetta adesiva piuttosto che con emissione di nuova C.d.C., la classificazione di veicolo di interesse storico e collezionistico, il numero e la data di iscrizione al Registro, oltre che alle eventuali date di riammissione alla circolazione e del certificato di approvazione.

Il Forum di Passioneauto.it


Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #1 il: 02 Ottobre 2014, 23:12:16 »
Aggiungo la Circolare Prot. 79260 del 4/10/2010, menzionata nella circolare di cui al primo post, la quale specifica che l'ADS sia idoneo per la procedura in oggetto, in luogo del CRS, per gli autoveicoli iscritti entro il 19/3/2010, o che abbiano presentato domanda di iscrizione sempre entro tale termine:

"2.1 veicoli muniti di regolari documenti di circolazione nazionali e mai dismessi dalla circolazione

La classificazione nella categoria di interesse storico e collezionistico consegue unicamente all’iscrizione in uno dei Registri sopra indicati; l’iscrizione stessa non è subordinata all’acquisizione delle dichiarazioni di cui all’art. 4, commi 2 e 3 del decreto. Per tali veicoli, inoltre, sono fatti salvi i certificati di iscrizione già rilasciati a tutto il 19 marzo 2010 (data di pubblicazione del decreto) o per i quali, alla medesima data, è già stata presentata domanda di iscrizione in uno dei Registri."

Offline Vintage_Cars

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 281
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #2 il: 16 Ottobre 2015, 23:17:22 »
Ciao, da poco ho iniziato le pratiche di un veicolo ASI con 25 anni tramite agenzia (purtroppo il passaggio non è più agevolato a 250€ come l'anno scorso, ma si paga al kw come fosse una moderna.. :( ) , cosa devo dire all'agenzia per avere il cdc con la certificazione storica per quanto io già abbia il certificato ASI?

Il Forum di Passioneauto.it

Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #2 il: 16 Ottobre 2015, 23:17:22 »
nivolare.com

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #3 il: 18 Ottobre 2015, 21:19:44 »
cosa devo dire all'agenzia per avere il cdc con la certificazione storica per quanto io già abbia il certificato ASI?
La procedura è linkata, ovvero è nelle circolari, dunque l'agenzia di pratiche auto non ti serve, puoi fare da solo, spendendo molto meno.

Offline Vintage_Cars

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 281
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #4 il: 18 Ottobre 2015, 22:28:33 »
Col fatto che sono già in ballo con il passaggio di proprietà non credo mi cambi molto :)

Ma questa cosa che vantaggi/svantaggi da?

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #5 il: 20 Ottobre 2015, 13:23:35 »
Col fatto che sono già in ballo con il passaggio di proprietà non credo mi cambi molto :)
Credi male, ed anche in merito al passaggio stesso avresti speso meno.

Citazione
Ma questa cosa che vantaggi/svantaggi da?
La dimostrazione dell'iscrizione del veicolo tramite un documento di circolazione previsto dal C.d.S. stesso (il CRS. non lo è), evita di dover circolare con il CRS (o l'ADS per quelli iscritti prima del 19/3/2010), potendo dunque usufruire dei vantaggi riservati ai veicoli di interesse storico e collezionistico:

- Esenzione, ove espressamente previsto, dai blocchi del traffico
- Possibilità di non utilizzo dei dispositivi di illuminazione, nelle ore diurne, fuori dai centri abitati

Se le F.d.O. ti fermano come faresti a dimostrare la "storicità" del veicolo? Questo aggiornamento della C.d.C. risolve questo problema alla base. Non che senza non si avrebbero i diritti in oggetto, ma evita una situazione che potrebbe rivelarsi problematica.
« Ultima modifica: 20 Ottobre 2015, 14:21:21 da Sovrasterzo »

Offline orso

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1735
    • Motorpassion
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #6 il: 21 Ottobre 2015, 06:26:18 »
Sempre vigile e disponibile   :)
Grazie a nome di un'antica passione  ;)

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #7 il: 22 Ottobre 2015, 18:12:47 »
Sempre vigile e disponibile   :)
Grazie a nome di un'antica passione  ;)

Grazie mille Orso :)

Offline Vintage_Cars

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 281
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #8 il: 23 Ottobre 2015, 18:17:06 »
Grazie mille Sovrasterzo :)

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #9 il: 23 Ottobre 2015, 21:43:08 »

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
Re: Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #10 il: 29 Gennaio 2017, 08:14:18 »
Pratica tutt'ora vigente seppur il topic sia vetusto :)

Ricordate solo che ove la circolare menziona "14.62 €" va inteso come "16.00 €", siccome nel frattempo sono stati aggiornati i valori delle marche da bollo.

Offline vox1.padova

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 541
Re:Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #11 il: 17 Maggio 2021, 15:45:06 »
Stavo quasi per fare la domanda ma siccome mi sembrava impossibile non trovare la risposta su questo FORUM ...! , mi sono riletto un po' di post e alla fine la ho trovata .  Scrivo anche per confermare la bonta' del forum e perche'  bisognerebbe che questa mentalita' (cioe' di cercare le rispste ) quando verra'  instaurata anche su fesbuc allora  mi decidero' ad iscrivermi !!   lo dico perche' entrando con il tablet la sera ( mia figlia e' ovviamente iscritta )  sbircio  qualche gruppo di auto,  e mi da' fastidio che girano sempre le stesse domande senza che nessuno riprenda la discussione precedente !!
e nessuno  lo fa presente !.   Venendo al dunque volevo aiutare un amico che ha acquistato un'auto degli anni 70 e io gli ho detto che avendo il ADS datato 2003  lui e'  "gia' a posto"  in quanto la necessita' del CRS e' uscita nel 2009-2010 .   Mi sono chiesto dove risulta questo e l'ho trovato sul FORUM.  Poi pero'  mi e' venuto il dubbio sul fatto che in ogno caso lui debba "obbilgatoriamente"  fare la trascrizione al PRA per avere il talloncino x la CdC.   Se ho capito giusto  potrebbe anche fare a meno... avendo in auto il ADS... giusto ?  pero' gli ho suggerito di farlo per completare un iter ed evitare che un giorno questo passaggio diventi obbligatorio-complesso-costoso :  giusto ?   Grazzzie!

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6288
Re:Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #12 il: 18 Maggio 2021, 07:47:58 »
No, sul libretto (Carta di Circolazione) va trascritto il numero di iscrizione rilasciato dall'ASI contestualmente all'emissione del CRS secondo il nuovo decreto del 2010. I precedenti Attestati Di Storicità, non hanno più alcun valore ai fini della determinazione di storicità di un veicolo. L'ADS (che oggi l'ASI rilascia solo contestualmente al CRS) attesta unicamente la data di costruzione del veicolo ma non la sua storicità (interesse storico e collezionistico ex art. 60).

Se il tuo amico ha la necessità di avere la CdC "aggiornata", ad esempio per circolare in Piemonte oppure per avere l'esenzione bollo in Lombardia over 20 anni, è necessario richiedere nuovamente il CRS e farlo trascrivere in Agenzia (o in MCTC, il PRA non c'entra nulla), che rilascerà l'adesivo da apporre sul libretto.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline vox1.padova

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 541
Re:Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #13 il: 18 Maggio 2021, 08:21:34 »
Scusa intendevo la Motorizzazione !( per le mie auto ci sono andato di persona a suo tempo , ho scritto PRA x sbaglio ! io ho fatto i CRS con il RFI  ) Ma scusa  Nigel allora  significa forse che e' cambiato qualcosa da quando Sovrasterzo  ha  aperto questo post ?  sta indicato proprio che chi ha fatto il ADS prima del 2009  e' valido quello e fa riferimanto alla normativa  da cui si ricava  questo concetto...  Intendi forse che era cosi' anni fa'  ma adesso e' cambiato qualcosa ? 
In effetti ho cercato la risposta anche sulla Manovella e sul sito dell' ASI, dove non si dice nulla in merito ( !?)  al quale ho scritto una mail ma non mi hanno risposto....  Nello specifico il mio amico ( qui in veneto) ha preso un'auto del 76, non e' quindi x questioni di bollo  ma per "regolarizzare la sua posizione" diciamo.  Grazie se vorrete spiegarmi. 

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6288
Re:Dicitura sulla C.d.C. della classificazione di veicolo "storico"
« Risposta #14 il: 18 Maggio 2021, 12:46:51 »
Sì, l' ADS "vecchio" è valido, per poter aggiornare la CdC, unicamente se riporta la dicitura "E' classificato di interesse storico e collezionistico ed iscritto ai registri ASI al numero xxxx". Non avevo letto bene io la data "2003"
Se non lo riporta, allora è necessario ottenere un nuovo CRS.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23