nivolare.com

Autore Topic: ITALIA: BOLLO SENZA A.S.I. # GIUSTIZIA È FATTA: Sentenza Comm. Trib. Prov. di BO  (Letto 19550 volte)

Offline dariodb

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 292
    • Come pagare il Bollo ridotto e documenti utili per Auto e Moto storiche
Con l'entrata in vigore, nell'oramai lontano anno 2000, dell'art. 63 L. 342/00 gli appassionati di veicoli storici credettero di avere visto finalmente infranto il monopolio certificativo dell'ASI, sostituito da un assai più equo riconoscimento automatico del beneficio all'esenzione dalla tassa di circolazione parametrato al semplice compimento del trentesimo anno dalla costruzione, ed al ventesimo anno per i veicoli ritenuti meritevoli attraverso l'identificazione del relativo modello in appositi elenchi (intesi come atti a contenuto generale) da aggiornarsi anno dopo anno. Purtroppo il Legislatore incaricò di stilare tali elenchi l'ASI, che propose una lettura irragionevole e sconcertante della norma, pretendendo di identificare tali elenchi con il proprio "registro storico" sociale di singole vetture di associati certificate una per una.
Si instaurava così, per i veicoli fra i 20 e i 30 anni di vetustà, una prassi applicativa della norma del tutto irregolare ed incostituzionale, che varia da Regione a Regione, con grave incertezza del diritto ed indebiti costi aggiuntivi per i contribuenti interessati.

Molti appassionati del settore quindi lo pensavano da anni, ma leggerlo in una sentenza fa davvero impressione: “l'unica interpretazione possibile della norma [art. 63, commi 2 e 3 L. 342/00] è quella di consentire l'accesso alle agevolazioni fiscali per i soggetti che rientrano nel paradigma legislativo posto dal 2° comma, invece di obbligare i proprietari ad aderire all'unica Associazione certificatrice individuata dalla legge. La norma altrimenti sarebbe incostituzionale e irragionevole e porterebbe alla conclusione che l'ASI [Automotoclub Storico Italiano] non ritenendo di stilare la lista dei veicoli che possono usufruire dell'agevolazione, né di aggiornarla come prevede la legge, si sostituisce senza titolo ad un ufficio impositore pubblico, rilasciando in regime di monopolio certificati di agevolazione fiscale”.

Queste le conclusioni cui è giunta la Commissione Tributaria Provinciale di Bologna con la sentenza 207/12/08, le cui motivazioni sono state recentemente depositate e si allegano al presente comunicato.
La vicenda giudiziaria trae origine dalla determinazione del proprietario di un'autovettura ultraventennale che, a dispetto del versamento effettuato del cosiddetto minibollo, aveva ricevuto dalla Regione Emilia-Romagna la notifica una cartella di pagamento per il recupero della molto più elevata tassa di possesso ordinaria.
Il contribuente, non associato ASI ma tesserato presso l'associazione indipendente Club Storico Faentino, non si dava per vinto ed intraprendeva la strada del ricorso in Commissione Tributaria, assistito dall'avv. Matteo Olivieri del foro di Ravenna, da anni attivo in prima persona sul fronte della tutela dei veicoli storici.

La sentenza della competente Autorità Giudiziaria non usa eufemismi e riconosce per la prima volta in otto anni dall'entrata in vigore della legge che l'ASI si è volontariamente resa inadempiente rispetto all'obbligo di stilare gli elenchi di modelli meritevoli di esenzione previsti dall'art. 63, comma 2, L. 342 del 2000.
Ancora, si riconosce che l'inadempienza dell'ASI ha prodotto in favore della stessa un ingiustificabile monopolio di fatto, la cui accettazione comporterebbe l'automatica incostituzionalità della norma.
Infatti sulla scorta dell'art. 18 della Costituzione in materia di libertà di associazione, nonché della giurisprudenza della Corte Costituzionale – particolarmente rigorosa in materia – la Commissione ha riconosciuto che i proprietari dei veicoli di interesse storico e collezionistico di vetustà compresa fra i 20 e i 30 anni hanno il pieno diritto di accedere all'esenzione dalla tassa di circolazione dietro semplice autocertificazione, come peraltro già stabilito dalla C.T.R. di Perugia con la sentenza 39/1/2008.
Ricordiamo che l'ASI, come associazione, non può svolgere alcuna attività se non per i propri tesserati e pertanto ha fino ad oggi costretto i contribuenti interessati al beneficio di legge ad associarsi quale condizione necessaria per poter ottenere l'esenzione. Il che vale quanto dire che un lavoratore sessantacinquenne, per poter ricevere la pensione cui ha diritto per vecchiaia, dovrebbe iscriversi forzosamente ad una (ed una sola!) associazione ricreativa per pensionati.
Ed infatti risulta che l'ASI, grazie alla prassi oggi sconfessata, abbia per lo meno quintuplicato il numero dei propri associati.

Un ringraziamento per l'apporto insostituibile deve andare al lavoro del dott. Piergiorgio Brandimarte e – tutti dalla splendida Regione Umbria – all'Ing. Dario Maria di Bello, ad Oliviero Dottorini dei VERDI, alla FEDERCONSUMATORI, che fin dal 2006 hanno tenacemente creduto ed operato in modo determinante per fare valere le ragioni del diritto.

Ecco la sentenza scaricabile dal sito www.dottorini.org:
http://www.dottorini.org/auto/Sentenza_CTP_Bologna_09-07-08_sito.pdf

Sul sito, ci sono anche le sentenze della CTP di ROMA, della CTP di ANCONA e della CTR dell'UMBRIA.

Il Forum di Passioneauto.it


Alfetta GTV 2000L

  • Visitatore
Re: Meno chiacchiere e più fatti, please!
« Risposta #1 il: 22 Ottobre 2008, 20:19:46 »
Senza voler entrare in polemica con nessuno, perchè non risponderò ad eventuali repliche a queste mie considerazioni, reputo i Signori anti-A.S.I. persone che troppo spesso amano fare grandi ed interminabili chiacchierate enfatiche ma sterili, che alla maggior parte degli utenti poco interessano... ::) io invece amo la praticità e so solo che se non fosse per quest'ente in Lombardia, oltre al bollo che gli associato giustamente non pagano da tempo, POSSONO LIBERAMENTE CIRCOLARE LE STORICHE SENZA LE PESANTI LIMITAZIONI CHE NE IMPEDIREBBERO CERTO L'USO FINO AD APRILE 2009, ;) e questo grande successo lo si deve all'attività capillare non solo dell'Ente ma dei circoli federati che hanno dimostrato grandi capacità e possibilità di far la voce grossa, ottenendo un risultato storico in Regione, :D tutto il resto, leggi, leggine interpelli, orpelli e commi vari a me non interessano e considero sia solo tempo perso e carta straccia, solo per risparmiare pochi micragnosi soldi, :P quindi quoto al 100% i fatti concreti e metto a pollice in giù tutto il resto, che alla fine puzza solo di aria fritta... ;)

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 12441
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Ottima analisi quella di Alfetta GTV, anche se non concepisco il termine "antiASI".
Le indiscusse battaglie fatte in nome dell'auto storica sono sacrosante e il fatto che i risultati ottenuti in varie regioni siano supportati da associazioni, registri e club federati è stato determinante. Essere anti....mi sembra masochismo!
soliti problemi di foto

Il Forum di Passioneauto.it


Alfetta GTV 2000L

  • Visitatore
Re: Anti - A.S.I. = Un movimento (???) ormai quasi estinto... per fortuna!
« Risposta #3 il: 23 Ottobre 2008, 18:00:23 »
Ottima analisi quella di Alfetta GTV, anche se non concepisco il termine "antiASI". Le indiscusse battaglie fatte in nome dell'auto storica sono sacrosante e il fatto che i risultati ottenuti in varie regioni siano supportati da associazioni, registri e club federati è stato determinante. Essere anti....mi sembra masochismo!

Ciao Cekk, se 5 o 6 anni fa avessi frequentato il forum di "Ruoteclassiche", diciamo tra il 2002/2004 suoi anni d'oro prima che cadesse nel pietoso vuoto totale in cui versa ora, avresti avuto modo di vedere che il 70% ed anche più di posts erano lotte, talvolta al limite della ferocia, tra coloro che, come me, hanno sempre difeso e vantato ciò che di buono faceva già allora l'A.S.I., ed altri che invece, spesso solo per puro spirito di contraddizione o partito preso, erano pesanti detrattori di questo prezioso Ente, e s'appigliavano anche a cose minime pur d'infangarlo o non riconoscere tutto ciò che di buono veniva già da allora fatto, qualcuno parlava anche di "Monopolio" o peggio... questi erano gli Anti-A.S.I. di cui parlavo, e per fortuna pare siano finalmente una razza in totale estinzione, dato che su questo forum non hanno alcun seguito, o forse finalmente la gente ha capito che i vantaggi autentici che le vere storiche possono avere oggi e domani, possono venire solamente da un'Ente serio ed ufficialmente riconosciuto dallo Stato e dai suoi numerosissimi circoli federati, tutto il resto, come ho già detto, non conta nulla ed è solo tanta carta straccia ed aria fritta a cui non bisogna prestare orecchio. Detto ciò per conto mio chiudo l'argomento, in quanto non voglio creare polemiche o peggio richiamare trolls su questo forum, ma solo aver detto la mia opinione, ed averti spiegarti cosa intendevo per "Anti-A.S.I.", inoltre non vorrei che qualche frangia reattiva di questo movimento ormai fortunatamente completamente sbrindellato, venisse su questo forum col classico "colpo di coda" a creare caos e liti. Se per curiosità vai però a vedere i messaggi di quegli anni, archiviati nel forum di "Ruoteclassiche", che per ora sono ancora conservati, ne vedresti delle belle... tante chiacchiere al vento che col senno del poi appaiono ormai solo ridicole e grottesche a rileggerle, e qualcuno ci si faceva pure il sangue amaro dietro queste interminabili discussioni... avrebbero, e avremmo, mi ci metto dentro anch'io, potuto spendere meglio e più costruttivamente tutto quel tempo letteralmente gettato al vento! :'(
 
« Ultima modifica: 23 Ottobre 2008, 18:14:32 da Alfetta GTV 2000L »

Offline dariodb

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 292
    • Come pagare il Bollo ridotto e documenti utili per Auto e Moto storiche
Ciao Cekk, se 5 o 6 anni fa avessi frequentato il forum di "Ruoteclassiche", diciamo tra il 2002/2004 suoi anni d'oro prima che cadesse nel pietoso vuoto totale in cui versa ora, avresti avuto modo di vedere che il 70% ed anche più di posts erano lotte, talvolta al limite della ferocia, tra coloro che, come me, hanno sempre difeso e vantato ciò che di buono faceva già allora l'A.S.I., ed altri che invece, spesso solo per puro spirito di contraddizione o partito preso, erano pesanti detrattori di questo prezioso Ente, e s'appigliavano anche a cose minime pur d'infangarlo o non riconoscere tutto ciò che di buono veniva già da allora fatto, qualcuno parlava anche di "Monopolio" o peggio... questi erano gli Anti-A.S.I. di cui parlavo, e per fortuna pare siano finalmente una razza in totale estinzione, dato che su questo forum non hanno alcun seguito, o forse finalmente la gente ha capito che i vantaggi autentici che le vere storiche possono avere oggi e domani, possono venire solamente da un'Ente serio ed ufficialmente riconosciuto dallo Stato e dai suoi numerosissimi circoli federati, tutto il resto, come ho già detto, non conta nulla ed è solo tanta carta straccia ed aria fritta a cui non bisogna prestare orecchio. Detto ciò per conto mio chiudo l'argomento, in quanto non voglio creare polemiche o peggio richiamare trolls su questo forum, ma solo aver detto la mia opinione, ed averti spiegarti cosa intendevo per "Anti-A.S.I.", inoltre non vorrei che qualche frangia reattiva di questo movimento ormai fortunatamente completamente sbrindellato, venisse su questo forum col classico "colpo di coda" a creare caos e liti. Se per curiosità vai però a vedere i messaggi di quegli anni, archiviati nel forum di "Ruoteclassiche", che per ora sono ancora conservati, ne vedresti delle belle... tante chiacchiere al vento che col senno del poi appaiono ormai solo ridicole e grottesche a rileggerle, e qualcuno ci si faceva pure il sangue amaro dietro queste interminabili discussioni... avrebbero, e avremmo, mi ci metto dentro anch'io, potuto spendere meglio e più costruttivamente tutto quel tempo letteralmente gettato al vento! :'(
 


Buongiorno,
anche io ero molto ma molto indeciso se replicare o meno.
La cosa che mi sfugge è perché mai due o più persone che la pensano in maniera diversa, per delle cose che servono solo a "farci star bene" in questa vita terrena, DEBBANO OFFENDERSI.
Non so se inavvertitamente ho offeso qualcuno e qui pubblicamente gli chiedo scusa, ma confrontarsi pacificamente, credo sia altra cosa, il forum serve per questo !
Lungi da me fare sermoni o altro (non sono il tipo !), ma se qualcuno ha scritto la COSTITUZIONE o dopo delle LEGGI, non capisco perché ci si debba scaldare tanto.
La mia esperienza risale al 2006.
Mi reco a Vigevano e compro una rara Y10 TURBO (immacolata) del 1986.
Torno a casa e chiedo alla provincia ed alla regione se posso accedere alle tariffe agevolate per le auto "storiche".
Mi dicono (testuali parole): SI DEVE ISCRIVERE ALL'A.S.I. !
Costo 150 euro !
Allora, gli chiedo dove sta scritto ed incominciano a farfugliare cose non scritte da nessuna parte.
Dopo aver insistito un po' con la Provincia, zitti zitti, mi autorizzano ad autocertificare per fare il passaggio di proprietà a 130 euro invece di 400 euro !
Con la medesima autocertificazione e relativa autorizzazione della Provincia, vado in Regione a far vedere loro che la mia macchina è degna di godere dei benefici fiscali.
Il Dirigente insiste, SI DEVE ISCRIVERE ALL'A.S.I., come se utilizzando l'insiemistica, l'insieme provincia non fosse incluso nell'insieme regione.
Non volevo pubblicità, volevo solo che i miei DIRITTI sanciti nella COSTITUZIONE e nelle LEGGI, fossero rispettati.
Ho cercato di dialogare con l'ISTITUZIONE REGIONE nella persona del Dirigente ma nulla.
Poi ho scoperto che lo stesso, pur non avendo auto d'epoca/storiche come le nostre, godeva di un abbonamento gratuito da oltre 4 anni alla MANOVELLA....
Se vi raccontassi come m'ha preso per il sedere, vomitereste, ma poi piano piano, con la caparbietà che mi ritrovo, l'ho spuntata.
Se costui avesse riconosciuto i principi ed i contenuti riportati in LEGGI e nella COSTITUZIONE, la cosa sarebbe passata in sordina e l'A.S.I. che sino ad un attimo prima era uno sconosciuto, tale sarebbe rimasto.
Ora a parte quello che ho scritto, perché si devono usare aggettivi per OFFENDERE e/o SCREDITARE qualcuno senza averlo mai conosciuto ?
Tu Alfetta GTV 200 scrivi:
>>reputo i Signori anti-A.S.I. persone che troppo spesso amano fare grandi ed interminabili chiacchierate
>>enfatiche ma sterili, che alla maggior parte degli utenti poco interessano...
ancora:
>>a me non interessano e considero sia solo tempo perso e carta straccia, solo per risparmiare pochi
>>micragnosi soldi,
Nell'ultimo tuo post riscrivi:
>>spesso solo per puro spirito di contraddizione o partito preso, erano pesanti detrattori di questo prezioso
>>Ente, e s'appigliavano anche a cose minime pur d'infangarlo o non riconoscere tutto ciò che di buono
>>veniva già da allora fatto, qualcuno parlava anche di "Monopolio" o peggio... questi erano gli Anti-A.S.I. di
>>cui parlavo, e per fortuna pare siano finalmente una razza in totale estinzione, dato che su questo forum
>>non hanno alcun seguito,
ancora:
>>inoltre non vorrei che qualche frangia reattiva di questo movimento ormai fortunatamente completamente
>>sbrindellato, venisse su questo forum col classico "colpo di coda" a creare caos e liti.
Io sono una persona pacifica, vorrei solo essere libero di dare I MIEI SOLDI che mi sudo mensilmente, a chi dico io, ti sembro antiASI, grottesco, in via di estinzione, ti sembro uno attaccato a dei micragnosi soldi (come tu scrivi), sono io micragnoso o altri che si stanno arricchendo ?
Io per caso mi permetto di sindacare come uno spende i SUOI SOLDI ?
Utilizzo quei bruttissimi emoticon per ingrigire i miei post, quando mi rivolgo a qualcuno che la pensa in maniera diversa dalla mia ?
Il discorso è lungo, ma da qui a litigare ce ne passa, sembra come se qualcuno dovesse difendere dei corporativismi che è ESATTAMENTE IL CONTRARIO di quello che ho fatto a beneficio di chi non la pensa come te.
BUONA GIORNATA.
dariodb

Alfetta GTV 2000L

  • Visitatore
Re: BUON WEEK END A TUTTI!
« Risposta #5 il: 24 Ottobre 2008, 18:10:41 »
Come da copione stile forum "Ruoteclassiche" 2001/2004 immaginavo una reazione del genere, ma dato che, come detto, non desidero replicare perchè le mie considerazioni le ho già fatte, io chiudo qui... questo è un forum di amici e tali dobbiamo tutti rimanere, poi se qualcuno vuole, ne tragga le considerazioni che desidera... Io da parte mia non posso che augurare a tutto il forum un buon week-end, e visto che l'autunno sembra intenzionato a regalarci ancora buone giornate, almeno qui la Nord, godiamoci se possibile le nostre amate storiche, che certo è la cosa migliore! P.S. per chi può andarci ricordatevi della Fiera di Padova, ne vale la pena...
« Ultima modifica: 24 Ottobre 2008, 18:15:48 da Alfetta GTV 2000L »

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 12441
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Come da copione stile forum "Ruoteclassiche" 2001/2004 immaginavo una reazione del genere, ma dato che, come detto, non desidero replicare perchè le mie considerazioni le ho già fatte, io chiudo qui... questo è un forum di amici e tali dobbiamo tutti rimanere, poi se qualcuno vuole, ne tragga le considerazioni che desidera... Io da parte mia non posso che augurare a tutto il forum un buon week-end, e visto che l'autunno sembra intenzionato a regalarci ancora buone giornate, almeno qui la Nord, godiamoci se possibile le nostre amate storiche, che certo è la cosa migliore! P.S. per chi può andarci ricordatevi della Fiera di Padova, ne vale la pena...
Indipendentemente dal copione "stile ruoteclassiche" Credo che un forum possa essere uno strumento per confrontarsi in piena libertà.........le opinioni talvolta sono controverse, ma cio' non toglie che nessuna deve prevaricare sulle altre.
A torto o a ragione l'asi nasce dallo sforzo di appassionati e come tutte le associazioni segue un evoluzione e delle dinamiche. Pur consapevole dell'importanza e l'utilità dei servizi che offre agli appassionati, trovo giusto migliorare e migliorarsi in funzione del raggiungimento degli scopi che l'asi si prefige nei confronti degli iscritti. Tuttavia si tratta del lavoro di persone ed a volte sul lavoro capita di commettere errori. Schierarsi a favore o contro non ha senso perchè si rischierebbe di vanificare anni di lavoro e il lavoro si rispetta sempre!
Ritengo invece doveroso confrontarsi su tematiche oggettive e pertinenti al mondo delle auto storiche, complesso interessante e ricco di argomentazioni.
Tra queste vi sono l'aspetto legislativo e normativo sul quale talvolta possono esserci delle incomprensioni, cito la revisione annuale ad esempio!
Il forum tuttavia, resta un esemplare strumento di libertà, il resto lo facciamo noi con le nostre idee e iniziative, basta confrontarsi in modo concreto.
soliti problemi di foto

Offline Mtechnic

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2254
Schierarsi a favore o contro non ha senso perchè si rischierebbe di vanificare anni di lavoro e il lavoro si rispetta sempre!

Sono daccordo con te Cekk.
Però io sono sempre stato del parere che un lavoro o lo si fa bene o non lo si fa proprio. Io sono fatto così, non mi ci metto nemmeno se so di non esserne all'altezza. Così dovrebbe fare anche chi si occupa di queste cose. E invece direi che siamo ben lontani da una prospettiva simile....
L'ASI nasce con scopi sicuramente ammirevoli, questo non lo nego, ma molti di questi scopi non è che si siano stati pienamente realizzati, eh!
Probabilmente parlo con un pò di astio perchè finora con l'ASI ho avuto solo mediocri esperienze, però mi sono fidato, gli ho dato e gli sto dando i miei soldi e il risultato è che le mie auto sono in attesa di attestato da mesi, la storicità passerà a 25 anni così mi troverò con un mega bollo da pagare per altri sei anni invece che uno e dopo aver speso cifre da capogiro per mantenere le mie auto il più possibile originali, mi ritrovo a vedere certi annunci......

http://www.subito.it/fiat-127-belluno-3553245.htm

Francamente la delusione comincia ad essere un pò troppa.........
« Ultima modifica: 28 Ottobre 2008, 14:41:31 da Mtechnic »

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 12441
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Sono daccordo con te Cekk.
Però io sono sempre stato del parere che un lavoro o lo si fa bene o non lo si fa proprio. Io sono fatto così, non mi ci metto nemmeno se so di non esserne all'altezza. Così dovrebbe fare anche chi si occupa di queste cose. E invece direi che siamo ben lontani da una prospettiva simile....
L'ASI nasce con scopi sicuramente ammirevoli, questo non lo nego, ma molti di questi scopi non è che si siano stati pienamente realizzati, eh!
Probabilmente parlo con un pò di astio perchè finora con l'ASI ho avuto solo mediocri esperienze, però mi sono fidato, gli ho dato e gli sto dando i miei soldi e il risultato è che le mie auto sono in attesa di attestato da mesi, la storicità passerà a 25 anni così mi troverò con un mega bollo da pagare per altri sei anni invece che uno e dopo aver speso cifre da capogiro per mantenere le mie auto il più possibile originali, mi ritrovo a vedere certi annunci......

http://www.subito.it/fiat-127-belluno-3553245.htm

Francamente la delusione comincia ad essere un pò troppa.........
Comprendo quanto dici.....per l'asi ho fatto perizie e dedicato tempo e viaggiato da una città all'altra.........sempre per amor di causa e gratis!
Non sempre mi sono imbattuto in gente competente, spesso c'è chi crede di avere la verità in tasca........purtroppo sti personaggi rovinano l'ambiente.
Pero', non devi fasciarti la testa prima di rompertela!
Le tue auto sono in attesa di certificato e la legge non è stata attuata nelle sue linee guida, quindi non demordere.
Gli annunci assurdi nemmeno li guardo.........tutti siamo capaci di valutare e scegliere no?
Poi.....male che vada l'escamotage c'è sempre!
Se conosci un venditore te la fai mettere in esenzione per conto vendita!!!!!
Fatta la legge trovato l'inganno, altrimenti sai quanti begli affari???
Non scoraggiarti e vedrai che la passione prevale come l'amore!
........Minkia signor tenenteeeeeeeee!!!! ::) ::) ::) ::)
Mi stupisco da solo!!!!!!!
soliti problemi di foto

Offline dariodb

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 292
    • Come pagare il Bollo ridotto e documenti utili per Auto e Moto storiche
Sentenza CTP Roma che ufficializza l'elenco ufficiale del ministero DEL 2002
http://www.dottorini.org/auto/Sentenza_CTP_Roma_17-04-07.pdf
Questo è l'elenco:
http://www.dottorini.org/auto/Elenco_auto_epoca_MINISTERO_2002.pdf
Ciao a tutti.
dariodb

Alfetta GTV 2000L

  • Visitatore
Re: Bisogna tapparsi il naso!
« Risposta #10 il: 29 Ottobre 2008, 20:52:38 »
...dopo aver speso cifre da capogiro per mantenere le mie auto il più possibile originali, mi ritrovo a vedere certi annunci....http://www.subito.it/fiat-127-belluno-3553245.htm Francamente la delusione comincia ad essere un pò troppa...

Capisco e quoto al 100% il tuo disappunto, perchè anch'io sono amante dell'originalità tassativa, assoluta, quasi integralista... tuttavia di fronte a certi annunci ho imparato a turarmi il naso e ad ignorarli, so che fa male vedere certi obbrobri, ma i tamarri in giro sono tanti e troppi ed inculcare il concetto assolutamente culturale di "vera automobile storica" non è cosa facile a gente con mentalità così gretta! Mi consola anche il fatto che quella povera macchina, così conciata e proposta a quel prezzo indecente, vista le già modeste quotazioni di un modello anche in condizioni originali, ben difficilmente verrà venduta, stanne certo, e non voglio pensare alla faccia dei responsabili e commissari A.S.I. se qualcuno dovesse davvero presentarla anche per una semplice certificazione, ma non accadrà mai neppure questo, hanno scritto A.S.I. nell'annuncio ma non sanno neppure cos'è probabilmente, ed anche questo è molto triste!
« Ultima modifica: 29 Ottobre 2008, 20:56:27 da Alfetta GTV 2000L »

Offline franz1963

  • Pilota
  • *
  • Post: 21
permettete una domanda, non ci capisco molto di leggi e leggine, ma una citroen cx del 1981 deve pagare o no il bollo intero, o devo iscriverla per forza all'asi.

saluti francesco

Alfetta GTV 2000L

  • Visitatore
permettete una domanda, non ci capisco molto di leggi e leggine, ma una citroen cx del 1981 deve pagare o no il bollo intero, o devo iscriverla per forza all'asi. saluti francesco

Io detesto citare leggi e leggine e reputo che poter iscrivere un'auto all'A.S.I. dovrebbe essere un vero onore e non una forzatura, peccato si faccia ancora fatica a comprendere questo concetto, per me assolutemante elementare... Comunque se sei residente in Lombardia e iscritto A.S.I. puoi non solo evitare di pagare il bollo, ma anche circolare liberamente quando e come ti piace senza problemi, se non lo sei paghi un bollo ridotto di circa 50 € ma dal lunedi al venerdi sei totalmente inibito alla circolazione, nell'intera regione fatte salve poche aree, dalle 7,30 del mattino alle 19,30 di sera, non è certo un handicap da poco! E questo, sia ben chiaro, NON è un favore fatto apposta per i soli iscritti, ma una grande vittora ottenuta a suon di richieste ufficiali in Regione portate avanti con grande tenacia dai Club Federati e dall'A.S.I. stessa! Per le altre regioni francamante non so, ma penso e vi auguro che l'orientamento generale sia quello di seguire l'esempio della Lombardia...
« Ultima modifica: 31 Ottobre 2008, 13:53:59 da Alfetta GTV 2000L »

Offline dariodb

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 292
    • Come pagare il Bollo ridotto e documenti utili per Auto e Moto storiche
permettete una domanda, non ci capisco molto di leggi e leggine, ma una citroen cx del 1981 deve pagare o no il bollo intero, o devo iscriverla per forza all'asi.

saluti francesco

Francesco ciao,
mistificazioni a parte, c'è un refuso tipografico circa il BOLLO che si paga in LOMBARDIA, il bollo è 30 euro e non 50 euro, questo a onor di cronaca !!!
Guarda qui:
http://www.quattroruote.it/autoclassiche/automoto/notizie/visualizza_articolo.cfm?Codice=49241
Ciao.
dariodb

Alfetta GTV 2000L

  • Visitatore
Re: Bollo Lombardia
« Risposta #14 il: 31 Ottobre 2008, 15:19:43 »
Ah, adesso è 30 €? Mi scuso per aver dato un'informazione errata, ma, garantisco, senza mistificazioni... ::) sapete com'è... io non lo pago più da anni ed allora era ancora 50 €... ;D
« Ultima modifica: 31 Ottobre 2008, 15:22:30 da Alfetta GTV 2000L »

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23