Autore Topic: Regione Veneto - se non è truffa ditem voi iche cos'è....  (Letto 302 volte)

Offline elytec71

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 122
Ciao a tutti
sono proprietario di un'auto del 1991 che ha 300 CV e paga 893 euro di bollo annuo.
Lo scorso anno ho fatto il CRS e sto provvedendo a fare anche la targa Oro , il 03.01.2019 ho fatto la trascrizione sul libretto e mi sentivo abbastanza tranquillo di pagare metà bollo, appena 446 euro , la scadenza del mio bollo è 31.12.2018!
Ma così non è perchè dopo innumerevoli telefonate alla Regione Veneto il 29.01.2019 , due giorni prima della scadenza, esce una delibera di chiarimento che vi allego che prevede tre condizioni il 01.01.2019:

- la macchina deve avere dai 20 ai 29 anni : Ok!
- la macchina deve avere il CRS : Ok!
- bisogna trascrivere iol CRS sul libretto:Ok!

Voi direte bene paghi metà? Invece no, perchè questi requisiti bisogna averli il 01.01.2019 e avendo la trascrizione il 03.01.2019 non ne ho diritto.
Quindi tutti quelli come me, che sia pure in presenza del CRS anche di anni fa ,ma non trascritto entro il 01.01.2019 non ha diritto alla riduzione ,ma questo la legge 145 art 1 comma 1048 non lo dice , se lo è inventato la Regione Veneto, infatti altre Regioni non hanno questo problema
Chi ha la scadenza di bollo ad aprile può fare tutto con calma e paga metà, mentre chi ha dicembre (la maggior parte) paga il doppio!!!
Ma mi chiedo le auto che sono passate da 19 a vent'anni nel 2019 e magari hanno scadenza in dicembre come faranno ad avere l'esenzione , solo dopo il 01.01.2019 possono chiedere l'iscrizione ASI/CRS e trascrizione
Ennesima ruberia di soldi!
Passi per il pagamento del bollo in Veneto e non in Lombardia/Emilia (meglio per loro) ma pagare il doppio, non esenzione, nella stessa regione per un cavillo proprio no...
A proposito hp chiamato decine di volte prima del 29.01 mai preso la linea, lasciato il numero MAI richiamato..
Complimenti!










BMW 850i/1991 - Alfaromeo 75 1.8/1987
Club E31 Italia - www.clube31.it

Il Forum di Passioneauto.it


Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1009
Re:Regione Veneto - se non è truffa ditem voi iche cos'è....
« Risposta #1 il: 01 Febbraio 2019, 15:55:48 »
È sempre contata solo la data di emissione del C.R.S., mentre la questione dell'aggiornamento della C.d.C. è una novità recente, come ben sai, ragion per la quale, come al solito, si creano astrusi problemi interpretativi. Personalmente opporrei ricorso (ma chiaramente consultati con il tuo Legale), essendo la legge nazionale in oggetto gerarchicamente superiore a quella regionale (ex art. 117 Cost.) nella materia in questione, bensì, ex L. 342/2000 art. 63.1-bis, non è disposto un periodo limite per l'aggiornamento della C.d.C. specifico:

"1-bis. Gli autoveicoli e motoveicoli di interesse storico e collezionistico con anzianità di immatricolazione compresa tra i venti e i ventinove anni, se in possesso del certificato di rilevanza storica di cui all'articolo 4 del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 17 dicembre 2009, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 65 del 19 marzo 2010, rilasciato dagli enti di cui al comma 4 dell'articolo 60 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e qualora tale riconoscimento di storicità sia riportato sulla carta di circolazione, sono assoggettati al pagamento della tassa automobilistica con una riduzione pari al 50 per cento."

Ergo, è la data riportata sul C.R.S. la quale fa fede, ovvero l'anno certificato da uno degli Enti previsti dall'art. 60 del C.d.S. il quale lo abbia emesso, che certifica l'età necessaria del veicolo per poter giovare della riduzione tributaria in  oggetto.

PS:

Come anticipai al tempo, non avevo dubbi che questa novella normativa pasticciata avrebbe creato confusione, tant'è che così è stato (ndr: tralascio l'errore del termine "immatricolazione" in luogo di "costruzione" adottato, ma tant'è, del resto nel testo approvato al Senato avevano addirittura sbagliato il riferimento al D.M. 17/12/2009, definendolo "D.M. 17/11/2009", il quale non esiste...).
« Ultima modifica: 01 Febbraio 2019, 15:58:38 da Sovrasterzo »

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3210
Re:Regione Veneto - se non è truffa ditem voi iche cos'è....
« Risposta #2 il: 01 Febbraio 2019, 19:00:11 »
Non vorrei dire sciocchezze ma il bollo pagato entro il 31 gennaio si riferisce all'anno precedente, per cui nel caso in specie è normale pagare per intero.

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6772
  • Fiat 850 spider
Re:Regione Veneto - se non è truffa ditem voi iche cos'è....
« Risposta #3 il: 01 Febbraio 2019, 21:15:59 »
Non vorrei dire sciocchezze ma il bollo pagato entro il 31 gennaio si riferisce all'anno precedente, per cui nel caso in specie è normale pagare per intero.
Penso che non sia così, il ministero delle finanze e quindi, lo stato, lo esige anticipato.  ::)
Ho appena pagato(entro il 31/1) quello della KA che copre l'anno solare sino al 31/1/2020
La dichiarazione dei redditi,invece, si riferisce all'anno precedente
« Ultima modifica: 01 Febbraio 2019, 21:17:40 da ITRAEL »
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline il Manta

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2305
    • Trofeo Regolarità Friuli Venezia Giulia 2018
Re:Regione Veneto - se non è truffa ditem voi iche cos'è....
« Risposta #4 il: 02 Febbraio 2019, 09:13:03 »
Secondo me è un'interpretazione sbagliata, la regione Veneto fa e disfa a suo piacimento e non ha ancora capito che questa tassa è di competenza nazionale e non regionale, le uniche a poter legiferare in tema di bollo sono le province autonome di Trento e Bolzano.

Visto che sei assoggettato a una legge nazionale, prova ad andare in posta e con un bollettino bollo auto (fascia rossa) paga l'importo del 50% rispetto al'anno precedente: sotto lo spazio per la targa scrivi "art 63 legge 342/2000 esente 50% CRS A.S.I.". Se viene chiesto il codice esenzione, dovrebbe essere "17".

In ogni caso contatta il Garante del Contribuente della tua regione, la sua funzione è proprio quella di dirimere questioni come queste: attento però che le tempistiche non sono rapidissime.
https://veneto.agenziaentrate.it/?id=1662

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23