Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Per la sonda, la soluzione di Itrael è la classica più usata anche all'epoca.
Per i gommini degli snodi, devi cercare in giro. Occhio che non è facile togliere il perno dalla leva di comando sterzo una volta tolti dado e coppiglia. L'accoppiamento è conico e se non hai un estrattore non lo togli. Si toglie anche con sacri colpi di mazzetta d'acciaio, ma se non lo hai mai fatto fatti insegnare da un meccanico, ti spaventerai!
Il supporto scarico 1100 , quelle che ho visto, aveva una fascetta sul tubo di scarico con una parte eccedente forata per permettere il passaggio della vite che serra quella specie i carta catramata, che qui è un pezzo di gomma telata. Dal lato telaio c'era una piastrina fissata a vite con l'altro foro . Io ho utilizzato un pezzo di cuoio da almeno 5 mm, qualsiasi calzolaio ha degli scarti più che sufficienti per ricavare questo pezzo, in genere è largo circa 4 centimetri e lungo quanto basta. Dura molto di più della gomma telata.
Per le perdite, se sono solo i tappi in genere basta cambiare le guarnizioni , quello del cambio dovrebbe esser a filettatura conica. Rimontandoli anche con guarnizione in pasta dovresti risolvere.
Per la scatola differenziale i problemi sono le guarnizioni di difficile reperibilità, e la filettatura delle viti sulla scatola del ponte ( quella in lamiera che nasconde i semiassi e il differenziale) filettatura che a volte ha molto gioco e si hanno perdite attraverso la filettatura stessa, non potendo per la tipologia di costruzione stringere molto i dadi e i bulloni  . Per smontare il gruppo  devi sfilare anche i semiassi per estrarre la flangia che porta tutto il differenziale, da fare con molta attenzione. Io proverei prima a fare un bel lavaggio esterno e poi togliere e rimettere UNA ALLA VOLTA le viti che fissano la flangia rimontandole subito con pasta per guarnizioni, senza così muovere le flange e le guarnizioni. Se la perdita è solo li, in genere si risolve e non devi demolire mezza trasmissione.
Comunque, dalle foto , se le perdite sono quelle che si vedono, credo che molti metterebbero la firma per avere solo quelle lì !
2
Le nostre auto / Re:THUNDERBIRD "uccello tuonante"
« Ultimo post da t.bird il Ieri alle 16:26:17 »
... ai 47 secondi..... bene.... trovata.... "vergine" che di questi tempi.... è un miracolo....
t.bird
3
Restauro / Re:Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Ultimo post da Contecassius il Ieri alle 14:48:49 »
Una curiosità: visto che il tuo restauro è minuzioso, al termine, sarai in grado di dire, approssimativamente, le ore di lavoro che sono state necessarie? Intendo tue + quelle dei professionisti dei quali ti sei avvalso.

E' una domanda molto interessante, posso dirti che a smontarla tutta ho impiegato circa 40 ore, tieni conto che non sono un carrozziere quindi magari a fare certe cose ci mettevo un po' di più, ma di contro conosco e conoscevo molto bene la macchina per cui sapevo fin da subito dove andare a mettere le mani.
Credo che alla fine tra le mie, quelle del carrozziere e quelle degli altri professionisti intervenuti potremmo parlare dalle 500 alle 700 ore, ma è una stima molto a spanne.
4
Fiere e mercatini / Elenco mercatini e fiere 2018
« Ultimo post da 00xyz00 il Ieri alle 14:45:14 »
L'ultima fiera mercato che ho fatto con mio padre era nel 1996. Capirete che non sono certo aggiornato sugli appuntamenti fissi per gli appassionati.

Perche non fare un elenco dei migliori mercatini e fiere che ogni anno si possono visitare sul nostro territorio?
Con una struttura tipo:
Nome -  Luogo -  Data - breve descrizione e cosa si può trovare.

Si potrebbe poi mettere il topic in rilievo.
5
Restauro / Re:Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Ultimo post da ITRAEL il Ieri alle 14:35:26 »
Hai ragione a dire quello che dici, a posteriori dico meno male che ci fosse tutto questo antirombo, la mia paura era quella classica: tanto antirombo usato per nascondere le magagne.
Penso che la generazione,di appassionati d'auto, che allora era nell'infanzia, sia cresciuta vedendo l'utilizzo dell'antirombo solo per mascherare, spesso, lavori fatti malamente e che quindi, la visione di questo prodotto, sia rimasta solamente negativa.

Una curiosità: visto che il tuo restauro è minuzioso, al termine, sarai in grado di dire, approssimativamente, le ore di lavoro che sono state necessarie? Intendo tue + quelle dei professionisti dei quali ti sei avvalso.
6
Eccomi con un ulteriore raccolta di problemini che vorrei risolvere in autonomia. Purtroppo anche qui mi servirebbero le vostre indicazioni

QUARTA RACCOLTA DI PROBLEMINI: Supporto scarico, cuffie, tappo olio e perdite varie.

SUPPORTO SCARICO
Come potete vedere dalla foto il supporto al tubo di scarico posto a metà lunghezza risulta malmesso.



Da quello che vedo sembra una forchetta tra i cui rebbi è fissata una sorta di tela catramata (con rivetti) sulla quale si imbullona il supporto vero e proprio del tubo. Anche qui c'è una sorta di gommino rotondo molto rovinato.
Le domande sono: il fissaggio che vedete in foto è originale o è stato sistemato così nel corso degli anni?
Se è originale, come posso ripristinarlo? In particolare quella sorta di tela e il gommino si trovano o devo cercare qualsiasi materiale da adattare? Non ho idea di come si chiamino le parti da acquistare.

CUFFIE TIRANTI STERZO
Per quanto riguarda l'avantreno l'unico altro problemino è dovuto alle cuffie dei tiranti (testine) sterzo. Infatti sulla parte destra la cuffia è mancante e sulla parte sinistra è ridotta come vedete in foto.



Pensavo di sostituirle ma anche qui risulta complesso trovare il ricambio originale. Avete idea su quale altra auto montavano queste cuffie o se si trovano simili da adattare? In tal caso procederei con il togliere dado e coppiglia, dare una bella pulita e montare le nuove, prima di ingrassare.



TAPPO OLIO E PERDITE
Quando avevo molte auto d'epoca in garage, le gocce d'olio erano del tutto normali. Questa però negli ultimi tempi ha iniziato a perdere un po troppo per i miei gusti.





In particolare è evidente una perdita dal tappo coppa olio e dal tappo olio cambio. L'olio colando nel tempo ha inzaccherato un po tutto, anche il supporto cambio e il telaio circostante.
Vorrei dare una bella pulita ma prima vorrei risolvere il problema perdita da questi tappi, a meno che voi non mi diciate che è fisiologica. Basta cercare una nuova guarnizione appropriata o avete altri suggerimenti?

Una perdita simile ce l'ho nel ponte posteriore e considerando com'è imbullonata la scatola del riduttore questa cosa mi preoccupa un po di più.



In questo caso cosa si deve fare?

Grazie a tutti come sempre.




7
Restauro / Re:Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Ultimo post da Contecassius il Ieri alle 12:38:30 »
Dobbiamo ammettere che, in tempi nei quali i prodotti tecnologici, disponibili oggi,non esistevano,l'antirombo era un ottimo protettivo.
Oggi lo valutiamo con spirito differente ,(occhio alla banalità  ;D)ma dobbiamo pensare alla necessità di dare lunga vita all'auto. Adesso invece..... :-\

Hai ragione a dire quello che dici, a posteriori dico meno male che ci fosse tutto questo antirombo, la mia paura era quella classica: tanto antirombo usato per nascondere le magagne.
In origine la Fulvia era appunto trattata con antirombo nel sottoscocca, e ovviamente userò il suo corrispettivo moderno per trattare il sottoscocca, lo stesso verrà dato subito prima della verniciatura, esattamente come accadeva in catena di montaggio.
Il mio disappunto circa l'antirombo sul serbatoio è che lo stesso in origine era semplicemente verniciato, ma negli anni nessuno si è preoccupato di mascherare lo stesso in occasione del trattamento sul sottoscocca.

Vedi di terminare velocemente il restauro perchè. pur essendo la lingua italiana ricca di aggettivi che possono onorare il tuo grande lavoro, ormai ci toccherà ripeterci  ;)

:D :D :D :D ormai posso dire, con una buona dose di certezza che per fine marzo, massimo inizio aprile la scocca sarà verniciata.

Oggi ho fatto un altro giretto in carrozzeria. Sono ovviamente continuati i lavori di preparazione per la stesura del fondo, ho osservato a lungo la macchina per vedere cosa ancora non andava. Va ancora lavorata in alcuni la "piega" che corre lungo tutta la fiancata a metà altezza, ma rispetto a tutto quello che è stato fatto sono sciocchezze.
Tutto sommato sono soddisfatto del lavoro nonostante ancora qualcosina ci sia da fare.
Ne ho anche approfittato per presentare il paraurti anteriore in modo da rendermi conto se le staffe fossero ancora utilizzabili (la macchina andrà verniciata con quelle montate), infatti quando avevo smontato il paraurti, avevo trovato tantissimi spessori, ma evidentemente erano stati messi perchè non si aveva voglia di registrare correttamente queste staffe.

Ecco ora un po' di foto:






























































8
Restauro / Re:Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Ultimo post da ITRAEL il Ieri alle 06:14:52 »
Finta vinilpelle ;D
Eh sì, povera zia Brunilde, la vinilpelle non se la poteva permettere  :-\.....il suo sogno era lo skay  8). Dormi in pace, zietta, il tuo divano letto è in buone mani  :-*
9
Restauro / Re:Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Ultimo post da rana il 23 Febbraio 2018, 20:02:34 »
Finta vinilpelle ;D
10
Restauro / Re:Restauro Fulvia Coupè 1.2 - L'avventura inizia.
« Ultimo post da ITRAEL il 23 Febbraio 2018, 14:41:58 »
Mi auguro che le pelli tu le abbia riutilizzate ;) se no come asceta rischi il flop ;D
ça va sans dire!! Sono venute utili per proteggere il prezioso divano letto a 2 posti in finta vinilpelle, destinato agli ospiti, lasciatomi dalla cara zia Brunilde.
Ci tengo a precisare che, essendo la zia molto pignola e conservatrice,all'acquisto, la sua scelta cadde su questo modello notando che l'intera struttura metallica, era protetta da antirombo.
Ricordo ancora le sue parole:"divani letto così non ne fanno più !"
Cara zietta...... :-*

 :P :P :P :P :P :P :P :P
Pagine: [1] 2 3 ... 10