Autore Topic: Crisi d'identitÓ di un alternatore?  (Letto 775 volte)

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6378
  • Fiat 850 spider
Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« il: 10 Settembre 2017, 13:29:20 »
Mi permetto di inserire qui, e non OT, un quesito riguardante la mia Fiesta classe 1993  e quindi storica. ::)
Questa mattina mi accorgo,ripartendo dopo una sosta, che i tergicristalli si muovono lentamente, mi fermo e, dopo aver tolto il contatto, sento un trascinamento all'interno del motore.Apro il cofano e vedo che l'alternatore, fungendo da motore elettrico, trascina, con fatica, la cinghia con le pulegge collegate.
Mi precipito con una chiave a staccare il polo negativo della batteria, il cui cavo si stava, ovviamente surriscaldando, e finalmente, tutto tace.
Ricollego, pochi minuti dopo, il negativo e, con una spinta(la batteria era ovviamente a terra) l'auto riparte e arrivo, ma con fatica, a casa.
Temo che qualcosa, nella parte elettronica dell'alternatore(sostituito 2 anni fa), sia andato in tilt.
Voi cosa ne pensate?
« Ultima modifica: 10 Settembre 2017, 23:39:12 da ITRAEL »
La differenza tra la genialitÓ e la stupiditÓ Ŕ che la genialitÓ ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline t.bird

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2682
  • la stella pi¨ bella nasce a stoccarda
Re: Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« Risposta #1 il: 10 Settembre 2017, 17:50:03 »
... l'alternatore Ŕ in corto
t.bird
volere Ŕ potere e l'acqua comunque va alla scesa.
se da dietro mi lampeggi,
io penso che saluti,
se mi vuoi superare una gara devi fare
se riesci nell'intento,Ŕ giunto il tuo momento
di manico portento.
se apro lo sportello ad una donna o l'auto nuova o la donna nuova.

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6378
  • Fiat 850 spider
Re: Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« Risposta #2 il: 10 Settembre 2017, 19:20:58 »
Dopo ricarica della batteria, gira, per il momento, regolarmente. Se fosse in corto dovrebbe esserlo sempre, credo  ???. Ho provato a controllare con tester e ricarica regolarmente (V 13,7). Mah....
La differenza tra la genialitÓ e la stupiditÓ Ŕ che la genialitÓ ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline csj.bomber

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2572
  • SORRIDI : ED IL PIU' E' FATTO !!!
Re: Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« Risposta #3 il: 10 Settembre 2017, 19:53:16 »
Di solito i danni li causano i 2 cuscinetti che supportano l'indotto, bisognerebbe smontare tutto ....
Prova per curiositÓ a smontare il porta spazzole e vedere in che stato Ŕ,  Ŕ (dovrebbe, non so che tipo modello sia) piuttosto facile smontarlo.
Hai voluto la bicicletta: adesso pedala!

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6378
  • Fiat 850 spider
Re: Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« Risposta #4 il: 10 Settembre 2017, 23:41:41 »
Per smontare il portaspazzole, devo smontare l'alternatore e allora lo sostituisco con quello revisionato che ho.Credo che far˛ cosý: non me la sento di circolare con una mina vagante cosý pericolosa. 
La differenza tra la genialitÓ e la stupiditÓ Ŕ che la genialitÓ ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6378
  • Fiat 850 spider
Re: Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« Risposta #5 il: 12 Settembre 2017, 09:04:32 »
Riassunto della puntata precedente: ieri mattina ho sostituito l'alternatore con quello che avevo di ricambio revisionato e ho portato quello che ha dato problemi da un elettrauto, "vecchia maniera".
Diagnosi: ponte a diodi che Ŕ rimasto bloccato(qualcuno me lo spiega ?) e quindi l'alternatore si Ŕ trasformato in un motore elettrico.
Presumo quindi che l'intuizione di t.bird fosse corretta. :)
Nel frattempo, mi sono portato avanti e ho acquistato dal demolitore un altro alternatore di ricambio. 8)
La differenza tra la genialitÓ e la stupiditÓ Ŕ che la genialitÓ ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 5477
Re: Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« Risposta #6 il: 12 Settembre 2017, 11:16:11 »

Diagnosi: ponte a diodi che Ŕ rimasto bloccato(qualcuno me lo spiega ?) e quindi l'alternatore si Ŕ trasformato in un motore elettrico.

Penso che sia come quando rimangono incollate le puntine del regolatore di tensione: l'alternatore rimane attaccato alla batteria solo che smettendo di caricare la corrente torna indietro dalla batteria e lui cerca di muoversi.
Gli alternatori "moderni" come sulla tua Fiesta hanno un regolatore di tensione incorporato costituito da diodi che fanno fluire la corrente solo in un determinato verso. Sicuramente si Ŕ "svampato" questo sistema di diodi.. :)
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non Ŕ di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6378
  • Fiat 850 spider
Re: Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« Risposta #7 il: 12 Settembre 2017, 19:28:12 »
Gli alternatori "moderni" come sulla tua Fiesta hanno un regolatore di tensione incorporato costituito da diodi che fanno fluire la corrente solo in un determinato verso. Sicuramente si Ŕ "svampato" questo sistema di diodi.. :)
in pratica i diodi non facevano pi¨ i diodi e hanno lasciato passare la corrente in entrambi i sensi.Se la batteria fosse stata di maggiore amperaggio, si sarebbe potuto rischiare un inizio d'incendio. :-\
La differenza tra la genialitÓ e la stupiditÓ Ŕ che la genialitÓ ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Auto d'Epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: Crisi d'identitÓ di un alternatore?
« Risposta #7 il: 12 Settembre 2017, 19:28:12 »