Autore Topic: restaurare la carrozzeria in casa?  (Letto 44287 volte)

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 12441
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #15 il: 16 Marzo 2011, 11:23:37 »
Aggiungo un vicinato molto paziente, perchè lavorare sulla carrozzeria fa molto rumore. Un mio amico ha preso in affitto un ex magazzino piccolino un po' fuori città per la sua giulietta spider...

Verissimo........... il vicinato puo' essere un problema sopratutto con le polveri e il compressore a palla ;)
Ma dopo anni ho risolto anche quel problema......... e chi è passato da casa mia lo sa  :D :D :D :D
soliti problemi di foto

Offline m1chel

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #16 il: 16 Marzo 2011, 15:28:50 »
Verissimo........... il vicinato puo' essere un problema sopratutto con le polveri e il compressore a palla ;)
Ma dopo anni ho risolto anche quel problema......... e chi è passato da casa mia lo sa  :D :D :D :D

hai eliminato fisicamente i vicini? hai fatto bene.

Quelli che mi state dando sono consigli ottimi, era quello che speravo all'inizio. Non sto prendendo sotto gamba la questione del restauro e infatti sto cercando di capire quali sono tutti gli elementi da considerare. Grazie Itrael per le info sulla ruggine, grazie Alfatarlo per i consigli sugli acquisti e grazie Cekk500 sulla visione d'insieme e l'incoraggiamento.

Il vostro consiglio di focalizzarmi su un'auto in particolare e documentarmi sulle sue storie e sui suoi restauri forse è effettivamente l'approccio migliore.
il fatto di procurarmi le attrezzature, entro un certo limite, non mi preoccupa troppo perchè se sviluppassi la passione poi mi sarebbero utili per una vita. insomma ammortizzo quei costi. io poi sono giovane e non ho mai avuto auto in casa tranne la mia Alfa, quindi pian piano ci tengo a costruirmi un piccolo garage, ad accumulare attrezzi.
La cosa che mi preoccupa di più forse è quanto lavoro dovrei far fare a terzi, per capire che costi dovrei affrontare.
Il problema dei vicini non è grave, abito in effetti in un condominio ma quest'autunno ho costruito un compiuter in garage (altra mia passione) e ciò significa anche modificare l'alluminio del chassis, verniciarlo col compressore, etc. e nessuno s'è lamentato.

insomma vedo che stiamo arrivando ai fatti più concreti :)
cercherò delle auto di riferimento per darvi la possibilità di darmi consigli mirati.

nel frattempo tutto quello che volete insegnarmi io sono qui per recepirlo :P

Offline cekk500

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 12441
  • una volta aquisita, non ti serve piu' esperienza
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #17 il: 16 Marzo 2011, 15:40:11 »
hai eliminato fisicamente i vicini? hai fatto bene.

Quelli che mi state dando sono consigli ottimi, era quello che speravo all'inizio. Non sto prendendo sotto gamba la questione del restauro e infatti sto cercando di capire quali sono tutti gli elementi da considerare. Grazie Itrael per le info sulla ruggine, grazie Alfatarlo per i consigli sugli acquisti e grazie Cekk500 sulla visione d'insieme e l'incoraggiamento.

Il vostro consiglio di focalizzarmi su un'auto in particolare e documentarmi sulle sue storie e sui suoi restauri forse è effettivamente l'approccio migliore.
il fatto di procurarmi le attrezzature, entro un certo limite, non mi preoccupa troppo perchè se sviluppassi la passione poi mi sarebbero utili per una vita. insomma ammortizzo quei costi. io poi sono giovane e non ho mai avuto auto in casa tranne la mia Alfa, quindi pian piano ci tengo a costruirmi un piccolo garage, ad accumulare attrezzi.
La cosa che mi preoccupa di più forse è quanto lavoro dovrei far fare a terzi, per capire che costi dovrei affrontare.
Il problema dei vicini non è grave, abito in effetti in un condominio ma quest'autunno ho costruito un compiuter in garage (altra mia passione) e ciò significa anche modificare l'alluminio del chassis, verniciarlo col compressore, etc. e nessuno s'è lamentato.

insomma vedo che stiamo arrivando ai fatti più concreti :)
cercherò delle auto di riferimento per darvi la possibilità di darmi consigli mirati.

nel frattempo tutto quello che volete insegnarmi io sono qui per recepirlo :P


Benissimo!
No non ho eliminato i vicini ma ho preso una casa indipendente con annesso capannone e da alcuni anni vado alla grande, ma avrai modo di leggere le varie discussioni del forum.
L'attrezzatura è un investimento e nel tempo si ripaga sempre, sull'auto che ti interessa fai bene a documentarti e dopo aver scelto quella che ti piace, puoi raccogliere tutto il materiale che trovi, cosa che oggi internet favorisce molto bene. Un tempo bisognava davvero sbattersi e scoraggiarsi era davvero semplice se non si perseverava.
La passione è alla base e ti spingerà senza che te ne renda conto............. e nel forum avrai da leggerne di storie.
soliti problemi di foto

Offline dacchio

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1560
  • i gelati sono buoni...ma costano milioni
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #18 il: 16 Marzo 2011, 17:20:01 »
ti do un consiglio,lavorando in officina ho imparato che se devi comprare degli attrezzi da lavoro o li compri buoni o non comprarli per niente,ti sconsiglio vivamente quei carrelli porta utensili da 300 euro con 200 attrezzi saldatrici da 4 soldi o robe simili
LoL

Offline giorgio47

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3280
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #19 il: 16 Marzo 2011, 20:10:16 »
ti do un consiglio,lavorando in officina ho imparato che se devi comprare degli attrezzi da lavoro o li compri buoni o non comprarli per niente,ti sconsiglio vivamente quei carrelli porta utensili da 300 euro con 200 attrezzi saldatrici da 4 soldi o robe simili
Pienamente d'accordo !!!

Offline m1chel

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #20 il: 16 Marzo 2011, 20:47:48 »
eh riguardo l'attrezzatura ho già notato anch'io come le robe da quattro soldi poi si rivelino per quello che sono.  Una fortuna è che qua nel mio paese che è sul Po c'è il campionato mondiale di motonautica e quindi diversi team proprio del paese. In poche parole ho molti amici che costruiscono e lavorano sui motoscafi o sui loro motori. per gli attrezzi basilari della meccanica riesco sempre a farmi prestare qualcosa mentre aspetto di potermi permettere quello o quell'altro attrezzo.

Offline m1chel

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #21 il: 20 Marzo 2011, 02:50:31 »
uuh ragazzi, ho visto una macchinina che mi è sempre piaciuta ed è qui dalle mie parti.

secondo voi come è messa e cosa andrebbe fatto per rimetterla in ordine.

so che ci sono poche foto ma così a occhio? (qualche giorno fa gli ho mandato una mail e vediamo se mi manda altro o se vado là a vederla.)

http://www.autobelle.it/annunci/dettid.php?gb_id=128555

http://www.subito.it/auto/lancia-2000-hf-i-e-flavia-reggio-emilia-22014229.htm

Offline stangagabri

  • Pilota
  • *
  • Post: 17
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #22 il: 30 Marzo 2011, 22:16:14 »
Premetto che sono pienamente d'accordo con Cekk,questo è il modo migliore per avvicinarsi a questa passione,comunque ci vuole tempo,perseveranza,ostinazione e non necessariamente un portafoglio gonfio,come tutte le cose i risultati si vedranno con il tempo e non bisognerà scoraggiarsi per errori e fallimenti,fa parte del gioco!Non dimentichiamo anche che si rischia di imparare qualcosa....

Per quanto riguarda la Flavia...ehm...ti cosiglierei di partire con qualcosa di...come dire..meno "specifico"
Tieni presente che quel motore è uno dei più complessi da revisionare e per quanto riguarda l'iniezione (che non è elettronica ma meccanica)se la pompa è bloccata non ci sono più ricambi e anche se li trovassi,la messa a punto è impossibile senza un libro officina dedicato...per non parlare degli interni in panno...
Piuttosto cerca una Lancia 2000 coupè,èderivata dalla Flavia ma è più semplice,o se proprio ti piace soffrire anche una Lancia Gamma coupè

Offline stangagabri

  • Pilota
  • *
  • Post: 17
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #23 il: 30 Marzo 2011, 22:18:30 »
Sono un fesso! ho letto la didascalia e ho sbagliato,è una 2000 coupè!

Mea culpa, ritiro tutto,giuro di stare zitto e mi cospargo il capo di cenere

Offline deltahf84

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 26429
  • La vita è troppo breve per non guidare italiano
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #24 il: 31 Marzo 2011, 09:28:53 »
Sono un fesso! ho letto la didascalia e ho sbagliato,è una 2000 coupè!

Mea culpa, ritiro tutto,giuro di stare zitto e mi cospargo il capo di cenere

Non è un errore grave,visto che la 2000 Coupè HF è levoluzione della Flavia Coupè,solo aggiornata come stile del muso e della coda...

Offline beeper

  • Pilota
  • *
  • Post: 26
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #25 il: 29 Maggio 2011, 21:40:03 »
Secondo me con un minimo di attrezzi, intendo chiavi e cacciaviti e tanta pazienza si può fare un bel po'.
Premetto che non l'ho mai fatto e mi sto avvicinando ad mondo del restauro da poco, ma ho visto che in casa, si può benissimo:

- smontare gli interni
- smontare gran parte degli esterni, tipo paraurti, cromature varie
- sverniciare l'auto

Tutto questo si può fare veramente con pochi soldi, ci vuole tempo e pazienza.

Sul fatto di verniciarla in casa o precedere a saldare i lamierati ho seri dubbi, sia perchè ci vogliono saldatrici buone e idonee al tipo di lavoro, sia per l'esperienza, così come le pistole per verniciare e i compressori. Insomma qui ci vuole materiale costoso che secondo me non vale la pena acquistare per restaurare una singola auto.

una volta portata a lamiera sarebbe meglio far continuare il lavoro al carrozziere il quale valuterà se c'è qualche zona fatta male e procederà con la verniciatura.

Sicuramente alla fine un po' di soldini si risparmiano
...il secondo è solo il primo degli ultimi...

Offline anadiplosi

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1600
    • vespa club abano
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #26 il: 29 Maggio 2011, 22:07:14 »
Va beh, dico la mia: un restauro in casa di una carrozzeria non lo farò mai più, punto e basta. Da notare che per carrozzeria non intendo quella di un'auto ma quella di una vespa anni '50, dunque  lavoro limitato e di poco spazio.
Ebbene non farò più questa cosa per i seguenti motivi:
-Ci vuole spazio dedicato ad uso esclusivo di quell'attività, perchè non devi essere obbligato alla sera a mettere via gli attrezzi pulire ecc ecc perchè il giorno dopo magari l'ambiente serve a qualcun'altro.
-Per risanare una carrozzeria, a casa tua, devi grattare la vernice o bruciarla o svernicirla in qualche modo che comunque è faticoso e "sporcoso" inoltre, nel mio caso, mi rompo le scatole relativamete presto e comincio a fare i lavori da cane........dunque verifica se la tua costanza e pazienza potrà arrivare fino in fondo
-A casa tua non hai gli attrezzi e mezzi per arrivare nei punti più nascosti.
-Se ci sono rattoppi, botte, lamiere piegate?
-E la verniciatura, con moscerini e polvere che gira......e il forno?

Personalmente mi sono deciso a portare a fare tutto, cosi se ci sono problemi li risolve chi ha fatto il lavoro.
Mi limito al rimontaggio che è già un bel da fare.

Morale: la carrozzeria è una cosa piuttosto complessa ed il minimo difetto dequalifica il risultato finale.

ciao
« Ultima modifica: 29 Maggio 2011, 22:09:18 da anadiplosi »

GTI79

  • Visitatore
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #27 il: 13 Luglio 2011, 21:22:20 »
Discussione molto interessante, avrei voluto attendere sviluppi prima di intervenire perchè come gli appassionati sanno è importante avere le idee chiare prima di lasciarsi prendere dalla bramosia del cuore come spesso accade.
Sono da sempre favorevole ai restauri fai da te e a quegli interventi spinti da ragionevole e consapevole passione che condita con nozioni tecniche e documentazione portano col tempo a risultati eccellenti. A quanto ho capito l'amico M1chel non ha ancora un auto da cui partire e la sua analisi è mirata ad un indagine documentativa, questo a parer mio è un ottimo approccio sia alla questione che alla fattibilità del suo progetto che credo un po tutti sproniamo.
La mia  prima auto la restaurai in un box auto angusto e stretto disponendo di pochissimi attrezzi niente soldi ma pazienza e tanta determinazione, inoltre nel 1982 parlare di restauro era follia pura e nessuno credeva nel mio progetto di sbarbatello con alle spalle un po di lavoro nelle officine e un po di aggiustaggio fatto all'itis.
Da allora non mi sono mai fermato, ovviamente non sono ancora preso da quell'auto dell'82  ;D ;D ;D ;D
Oggi con la rete i prodotti e le informazioni reperibili senza difficoltà è tutto piu' semplice e molti attrezzi anche di hobbystica si trovano aprezzi contenuti. Ribadisco come sempre che la differenza tra restauro e riparazione è determinante ed è bene aver chiaro il concetto che un carrozziere che deve lavorare con tempari e metodi ben precisi non puo' applicare la stessa concezione al restauro, ammesso che ci siano ancora bravi battilastra che con coscienza e onestà rimuovano bene la ruggine! Il restauro o lo si affida a chi si occupa di quello nello specifico oppure si fà da sè documentandosi ed approfondendo tecniche e manualità. Occorre a parer mio documentarsi in primis sul veicolo da cui iniziare, che sia corretto nei pezzi, documentando tutte le fasi di lavorazione dallo smontaggio in poi e cercare sempre consigli, esperienze e seguire lavori altrui, magari andando a curiosare nei laboratori altrui ;) il "mestiere" si ruba!
Ovviamente nel calderone entrano tante variabili legate a condizioni iniziali del restauro, stima dei materiali, dei costi esterni di lavorazioni che vanno terzializzate come cromature, sellerie ecc. oltre ad attrezzatura che bisogna avere per poter almeno iniziare il lavoro. Sul restauro sono bandite le parole tempo, fretta, costo oppure il tanto li' non si vede!
A questo punto avendo un box o un locale capiente dove lavorare agievolmente occorre organizzare quegli spazi in funzione del progetto da intraprendere. Stoccaggio e inventario di tutti i pezzi smontati, fotografie di ogni fase del lavoro e sopratutto documentare lo smontaggio che per chi non è ferrato puo' tornare utile. Ovviamente occorrono attrezzi partendo da un buon set di chiavi cacciaviti, bulini una morsa di qualità, una mola ecc.
Le fasi iniziali sono le determinanti, quelle dove si fà un analisi degli interventi e si imposta un ciclo di lavoro, magari facendosi consigliare da persone capaci e competenti. Detto questo, l'argomento è vasto e la cosa migliore è iniziare e se i propositi sono buoni il risultato arriva......... !

E' sempre bello leggere i commenti del buopn cekkone  ;)

Aggiungo un vicinato molto paziente, perchè lavorare sulla carrozzeria fa molto rumore. Un mio amico ha preso in affitto un ex magazzino piccolino un po' fuori città per la sua giulietta spider...

Questo è forse il problema principale!!!
Purtroppo non hanno nemmeno tutti i torti se si lamentano.

Offline blondz101

  • Pilota
  • *
  • Post: 47
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #28 il: 24 Luglio 2012, 21:24:05 »
La domandona da un milione di euro:

come si tratta la ruggine? ho visto che a parolacce e insulti non si ottiene niente.

Ho letto in giro per la rete, ma non ho trovato una soluzione definitiva.
Premetto che quella che affligge la mia auto è ruggine superficiale e non passante.
Rimanendo nell'ambito del fai-da-te, una volta eliminata tramite spazzola, e/o con prodotti appositi, come si deve procedere per non farla tornare, o almeno per tenerla lontana il più a lungo possibile?
Dietro consiglio di un amico chimico, io sto provando questo procedimento: siccome la ruggine si forma in quanto viene alterato il ph della lamiera tramite l'ossidazione, è necessario riequilibrare il ph a neutro (il ph neutro è 7). Se l'ossidazione altera il ph portandolo a 2, per ristabilire il neutro bisogna applicare una soluzione basica sulla lamiera, tale da riportare il valore a 7. Per fare questo bisogna utilizzare una soluzione con ph 12, che annullerà il ph 2 dell'ossidazione. A questo scopo conviene usare acqua (meglio se di osmosi o distillata perchè non contiene sali minerali) e soda caustica. Con un phmetro, una volta raggiunta la proporzione di acqua/soda caustica che sia basica a 12, applico la soluzione ottenuta sulla lamiera dalla quale ho tolto la ruggine. Dopo aver lasciato la soluzione "in posa" per un minuto circa, lavo la parte trattata con acqua di osmosi o distillata, poi rilavo con una soluzione saponata, che blocca l'effetto della soda caustica, asciugo e lavo nuovamente con del normalissimo alcool, che asciuga il tutto. Fatto questo (è più lungo a leggere che a farsi), spruzzo dello zinco spray, che è un inibitore della ruggine.
E fin qui tutto bene, ma poi? Con questo procedimento la ruggine, che normalmente tornava in un paio di giorni, sta lievemente ricomparendo, ma dopo 15 giorni, però bisogna anche considerare che l'auto è stata bagnata dalla pioggia e non è stata asciugata.
Dopo la zincatura cosa si deve fare? Sempre che, secondo voi, il procedimento sia valido. Stucco? Antiruggine? Altro?

Grazie per l'aiuto
« Ultima modifica: 24 Luglio 2012, 22:11:17 da blondz101 »

Offline sciroccots

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 358
  • la Jole
Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #29 il: 24 Luglio 2012, 22:03:42 »
Io non ne capisco nulla premetto ... Ma per sentito dire non esiste altro modo al flessibile ... Cannello ... Filo continuo ... Lamiera nuova ....

Peró sono curioso degli sviluppi chimico tattici che pensi di utilizzare :)
Gilles Villeneuve: “Datemi qualsiasi cosa a motore e io ve lo porterò a limite.”

Auto d'epoca - Il forum degli appassionati di auto storiche

Re: restaurare la carrozzeria in casa?
« Risposta #29 il: 24 Luglio 2012, 22:03:42 »