Autore Topic: Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo  (Letto 5876 volte)

Offline Contecassius

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 705
Carissimi! È da prima delle ferie che non mi faccio sentire, e in verità dovrei ancora caricare le ultime foto del restauro del 1400B per farvi vedere dove sono arrivato. Restauro che però si è improvvisamente interrotto, perché?
Perché a luglio, mentre perdevo tempo su autoscout a fantasticare su qualche auto, mi imbatto in un annuncio relativo ad una Facel Vega Facel 3 da restauro nel nord Italia.
Allora ho detto "ferma tutto, ok che non ho intenzione di comprare (altri) rottami, ma qui vale la pena indagare".
Gira e rigira l'ho comprata e la settimana prossima porto a casa i pezzi, mentre ad ottobre la scocca vera e propria.
E voilà una foto della bestia esotica:



Il Forum di Passioneauto.it


Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3658
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #1 il: 21 Settembre 2019, 08:31:02 »
Mamma mia!!!!!!!!!!!! Sei proprio un masochista ;D

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 7799
  • Fiat 850 spider
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #2 il: 21 Settembre 2019, 09:16:05 »
....azz una Facel Vega  8)
mi pare una Facellia, o sbaglio ?


Mi auguro sia completa e che in Francia si riesca ad avere supporto ricambi

Mi ha sempre affascinato quel marchio
Tifo per te  ;D
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Il Forum di Passioneauto.it

Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #2 il: 21 Settembre 2019, 09:16:05 »

Offline Contecassius

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 705
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #3 il: 21 Settembre 2019, 21:40:32 »
Alura, è pressoché completa, la meccanica c'è tutta, gli interni idem, paraurti e compagnia c'è. Mancano alcune cose ma per il tipo di auto il prezzo è stato davvero buono e non potevo lasciarla li. D'altra parte al cuor non si comanda...
Questa in realtà non è la Facellia ma la subito successiva Facel 3, motorizzata Volvo B18, questo è il modello che ha sostituito la Facellia (con il suo problematico motore) sperando di risollevare le sorti del marchio, purtroppo non è stato così perché ormai la clientela si era bruciata troppo con la Facellia e pertanto la casa fallí nel 1964 dopo aver prodotto 432 Facel 3 coupé e 192 cabriolet.
Sto intanto indagando e in francia si trovano club attivi, magari sarà possibile ricostruire la storia proprio di questo esemplare.
Chissà, è stato un fulmine a ciel sereno, ma ora inizia il divertimento!

Offline elytec71

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 162
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #4 il: 23 Settembre 2019, 14:21:20 »
In effetti l'hai fatta grossa...ma è quello che magari tanti vorrebbero fare!
Dico la verità dal vivo non ne ho mai vista una di Facel Vega, tienici aggiornati sul lavoro e in bocca al lupo alla ricerca del Club!
Elytec71
BMW 850i/1991 - Alfaromeo 75 1.8/1987
Club E31 Italia - www.clube31.it - #bmwe31clubitalia - https://www.youtube.com/watch?v=A36ZKYB9cO8

Offline t.bird

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2860
  • la stella più bella nasce a stoccarda
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #5 il: 23 Settembre 2019, 20:10:22 »
.. bel colpo, auto interessante, ai più sconosciuta, complimenti.
t.bird
volere è potere e l'acqua comunque va alla scesa.
se da dietro mi lampeggi,
io penso che saluti,
se mi vuoi superare una gara devi fare
se riesci nell'intento,è giunto il tuo momento
di manico portento.
se apro lo sportello ad una donna o l'auto nuova o la donna nuova.

Offline 478vs492

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 219
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #6 il: 09 Dicembre 2019, 08:44:50 »
Oh wow!!! Complimenti! Una Facel Vega!

Spero un giorno di avere spazio e tempo (e euri ovviamente) per poter riportare in vita una bella auto come stai facendo te!

Offline Contecassius

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 705
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #7 il: 07 Gennaio 2020, 10:05:04 »
Carissimi, è da un po' che non scrivo...
dopo una bella avventura ho portato a casa la Facel Vega, soprattutto grazie all'indispensabile e prezioso aiuto di Frosty che ringrazio nuovamente.
La Facel Vega mi ha riservato alcune (e molto piacevoli sorprese): prima cosa ho scoperto il colore originale, un blu molto intenso, ecco un esempio su una cabriolet:



ma la sorpresa più "succosa" l'ha riservata il numero di telaio, ho scoperto che si tratta della dodicesima Facel III costruita, decima se escludiamo i prototipi (inutile dire che mi sto attivando per capire se ad oggi ne sono sopravvissute di più vecchie) e questo ne fa di fatto una sorta di pre-serie, mi spiego meglio.

Una volta portata a casa ho iniziato a girarle intorno alla ricerca di tutti i numeri possibili ed immaginabili, il numero di telaio mi convinceva poco (avevo messo in conto il rischio di comprare un'auto "non buona", e considerando l'eventuale rivendita a pezzi e il prezzo pagato ero estremamente tranquillo), infatti le coupè sono numerate FB C000 mentre le cabriolet FB A000, la mia pur essendo senza ombra di dubbio una coupè (ho eliminato l'ipotesi che potesse essere una cabriolet con il tetto saldato visto che la struttura delle due è identica) riportava sulla targhetta FB A471, stessi numeri erano presenti nel punto in cui dovrebbe esserci la punzonatura del telaio ma invece che essere direttamente sulla lamiera erano su una placchetta saldata, inoltre nella parte anteriore del vano motore vi era un altro numero "4012" che si è poi rivelato essere il numero di vettura.







Prima di fare danni e rovinare qualcosa mi sono messo in contatto con alcuni francesi del Club Amicale Facel Vega, persone molto competenti in materia ed estremamente disponibili (mi sono dovuto ricredere sui francesi  ;D ;D). Prima di tutto mi hanno spiegato che il numero FB A471 non può essere associato ad una Facel III in quanto i numeri di telaio più alti in assoluto sono FB C432 per le coupè e FB A193 per le cabriolet e altresì mi hanno confermato che la placchetta saldata con punzonato il telaio andava rimossa e che la targhetta riepilogativa era stata applicata successivamente in quanto i rivetti non sono del tipo corretto.
Dopo un primo momento di sudori freddi, vedendo il numero di vettura si sono illuminati ed hanno risolto l'arcano in pochissimo tempo: il numero "4012" di deve leggere 4 posti telaio 012, quindi dodicesima Facel III prodotta.
Inoltre, insospettiti dal numero di vettura estremamente basso mi hanno chiesto di verificare alcune cose sulla macchina e così mi hanno illuminato circa la natura di "pre-serie" della mia Facel III.

Come è noto la Facel Vega prima della Facel III ha prodotto circa un migliaio di Facellia, vettura pressochè uguale se non si considera la meccanica e poco altro, visti l'esito disastroso dell'avventura Facellia e gli esemplari invenduti (tutto ciò era dovuto alla totale assenza di affidabilità del motore 1.6 da 115 cavalli di produzione Facel Vega), si è corsi ai ripari mettendo in produzione la Facel III e cioè una sorta di Facellia con meccanica Volvo P1800 e l'estetica rivista in molti aspetti.

Essendo la Facel Vega una piccola casa di produzione pressochè artigianale e navigando già in cattive acque (quando è entrata in commercio la Facel III erano già in amministrazione controllata e prossimi al fallimento), hanno deciso di disassemblare le Facellia nuove ancora presenti in fabbrica e con esse costruire le primissime Facel III per poi in un secondo momento passare alla produzione di serie.
Tali vetture di preserie avevano ancora il numero di telaio originario Facellia, preceduto però dalla sigla FB (che va ad identificare tutte le Facel III), inoltre erano presenti ancora i fori dei tergicristalli (visibili internamente e non presenti sulle Facel III di "serie") e sul telaio i supporti motore Facellia sono stati brutalmente tagliati per saldarci al posto i supporti per il motore Volvo, e infatti sono visibili le saldature stile Ammiocuggino.

Ecco qui le foto del numero di telaio corretto oltre che le particolarità di cui vi ho appena accennato:













Se prima era già di per se un'avventura "succosa" ora è diventata davvero molto interessante.

Il prossimo passo sarà contattare direttamente il curatore degli archivi Facel Vega (ebbene si, tutti i registri di produzione sono ancora esistenti) per avere un pezzo di carta che conferma quanto detto sopra e poi si inizierà a studiare adeguatamente la macchina e la sua storia per poi intraprendere il restauro

Offline valetri75

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3658
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #8 il: 07 Gennaio 2020, 13:41:16 »
Rimango semplicemente sbalordito

Offline Contecassius

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 705
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #9 il: 07 Gennaio 2020, 15:03:09 »
Rimango semplicemente sbalordito

Adesso la ciliegina sulla torta sarebbe scoprire che è appartenuta ad un personaggio "famoso"  ;D ;D ;D ;D

Scherzi a parte, questa macchina è di provenienza francese, curiosando ho trovato i dati delle immatricolazioni in italia (fonte quattroruote) e tra il 1963 e 1964, anni di commercializzazione di questo modello (anche se questa con tutta probabilità è stata costruita verso la fine del 1962) in Italia sono state vendute 4 Facel Vega e oltre a questo modello era in commercio anche la sorella maggiore Facel II.

Offline Paolino1948

  • Pilota esperto
  • ***
  • Post: 171
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #10 il: 07 Gennaio 2020, 15:24:12 »
A stare su questo blog si imparano un sacco di cose  :)   E' un piacere leggerla, caro Contecassius 
"Y'see, the old design is best. Wot d'ye want with cars that start every time... like in cold weather and in the rain?"
"Too right! if it's rainn', stay home, I say, 'ave a cup of tea, watch the telly..."

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 7799
  • Fiat 850 spider
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #11 il: 07 Gennaio 2020, 23:28:55 »
in Italia sono state vendute 4 Facel Vega e oltre a questo modello era in commercio anche la sorella maggiore Facel II.
non avrei mai pensato così tante.....ricordo di averne vista una da bambino parcheggiata sotto gli alberi nella zona della stazione centrale di Milano.....o forse sognavo  8)
Bella storia Contecassius, confesso che mi intrippa di più del restauro della Fulvia  ;)
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline Contecassius

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 705
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #12 il: 09 Gennaio 2020, 08:21:05 »
A stare su questo blog si imparano un sacco di cose  :)   E' un piacere leggerla, caro Contecassius 

Paolino ti prego, tra appassionati diamoci del tu!  ;)

non avrei mai pensato così tante.....ricordo di averne vista una da bambino parcheggiata sotto gli alberi nella zona della stazione centrale di Milano.....o forse sognavo  8)
Bella storia Contecassius, confesso che mi intrippa di più del restauro della Fulvia  ;)

Non ho ancora i dati di vendita degli anni precedenti ma vedrai che li recupero!  :D

Sarebbe molto interessante avere notizie di questa macchina, è probabile che fosse una Facel Vega se te la ricordi come tale, perchè il muso e abbastanza inconfondibile.

La Fulvia è sempre nel cuore (e in garage) e potrei dire che è stata una sorta di preparazione psicologica ad un'avventura di questo genere. E' tutta la vita collezionistica che speravo di imbattermi in una situazione del genere, a dire la verità mi sarei accontentato di auto ben più comuni, ad esempio mi sarebbe piaciuto parecchio riuscire a recuperare una TR3 bocca stretta da restauro (ed in effetti ne avevo anche trovata una a Brescia ed ero in procinto di andarla quantomeno a vedere), ma questa la supera di gran lunga

Offline Contecassius

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 705
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #13 il: 12 Gennaio 2020, 19:46:00 »
Dopo aver dato i numeri, anzi vi do ancora l'ultimo: pare che ad oggi siano censite solamente più 202 Facel III come la mia, inizio a parlarvi delle curiosità di questa macchina, che vi assicuro essere molte.

La parte che più mi ha stupito è sicuramente il cruscotto, da quel che so, solamente la Facel Vega ha realizzato cruscotti di questo tipo.

Eccovi prima di tutto un cruscotto di un'auto restaurata, dei pochi che ho visto non ne ho trovato uno uguale all'altro e da qui si denota il carattere artigianale del marchio, tante piccole variazioni da esemplare ad esemplare.



Qui invece aimè, il cruscotto della mia Facel III, decisamente da restaurare.





Sembra il classico cruscotto in radica, tipico delle auto di un certo lignaggio di quel periodo non è vero?

E invece no, il cruscotto è in metallo e l'effetto radica è stato ottenuto (da degli artigiani più che operai) tramite la tecnica del trompe l'oeil verniciato a mano e a pennello ogni singolo pannello del cruscotto.

Temevo fosse un incubo restaurare il cruscotto e invece ho trovato un artigiano, specializzato nel restauro di cruscotti in legno, metallo e di Facel Vega, con base in Normandia. Vedendo i suoi lavori sono rimasto estasiato.

Altra particolarità del cruscotto sono le due luci che si trovano nella parte inferiore della palpebra (vedi la prima foto del mio), con l'interruttore nella stessa posizione, non so per quale motivo ma mi fanno letteralmente impazzire.

Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3454
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re:Questa volta l'ho fatta grossa, nuovo rottame (esotico) in arrivo
« Risposta #14 il: 12 Gennaio 2020, 21:33:12 »
... il cruscotto, da quel che so, solamente la Facel Vega ha realizzato cruscotti di questo tipo.

Sembra il classico cruscotto in radica, tipico delle auto di un certo lignaggio di quel periodo non è vero?

E invece no, il cruscotto è in metallo e l'effetto radica è stato ottenuto (da degli artigiani più che operai) tramite la tecnica del trompe l'oeil verniciato a mano e a pennello ogni singolo pannello del cruscotto.


In realtà era una tecnica abbastanza diffusa. Soprattutto in America, negli anni '40, sono stati realizzati cruscotti spettacolari in questo modo:



Ma anche la Fiat ha usato questa tecnica, addirittura sulla Balilla, nella versione lusso.
Purtroppo buona parte delle Balilla restaurate hanno perso questa prerogativa. L'unica che ho visto è quella che era esposta al Museo di Quattroruote.



l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23