Autore Topic: Qualche volenteroso disposto a darmi consigli per lavoretti su Fiat 1100B?  (Letto 10319 volte)

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6772
  • Fiat 850 spider
Addirittura preoccupato?? :D
Ma no, Valetri è un ansioso.... ;D
Se esce fumo a freddo e sparisce a caldo, non mi preoccuperei,potrebbe significare che con un minimo di dilatazione termica, viene compensato il lavoro non completo fatto da una guarnizione.Magari un dado non perfettamente serrato, che io lascerei stare. :)
Se il fumo si vede a freddo, dovrebbe derivare dal collettore di scarico, l'unico fumo prodotto in quella fase.

Colgo l'occasione per farti i complimenti per la tua curiosità che ti ha portato a compensare la dichiarata inesperienza iniziale e trasformarla in esperienza.
E' la strada giusta. Se ci aggiungiamo le indicazioni di Giorgio è pressochè difficile sbagliare. ;)
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Il Forum di Passioneauto.it


Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 5766
Per far andare in temperatura l'olio è necessario che il motore si scaldi per bene e vada un pochino sotto sforzo, altrimenti deve stare acceso almeno una mezz'oretta prima che si scaldi l'olio. In ogni caso ti sconsiglio caldamente di accendere l'auto senza poi guidarla almeno per una quindicina di km... Non va bene per l'olio (con l'aria tirata finisce parecchia benzina incombusta nella coppa dell'olio) né per il motore in sé dato che al minimo la pressione dell'olio è comunque bassa.
Attenzione bene a non aver montato la cartuccia al contrario, è estremamente importante che sia ESATTAMENTE identica alla precedente.

Per il discorso "fumetto" a freddo, è sicuramente come dice Itrael, se il fumo sparisce non mi preoccuperei troppo dato il tipo e l'età della vettura.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 73
Colgo l'occasione per farti i complimenti per la tua curiosità che ti ha portato a compensare la dichiarata inesperienza iniziale e trasformarla in esperienza.

Sono molto convinto che ne valga la pena, tu che dici? :D






Attenzione bene a non aver montato la cartuccia al contrario, è estremamente importante che sia ESATTAMENTE identica alla precedente.

No no, non è questione di montaggio. Il problema (ma che non è rilevante secondo me, è che filtri come quelli di una volta non si trovano più.
Prima erano tipo questo, quindi cartuccia metallica e due guarnizioni che andavano a chiudere i fori centrali.


Ora si trovano di nuova fattura solo con i gommini già installati. Come questo


Il gommino è però più basso rispetto all'altra soluzione e quindi il dischetto metallico, spinto dalla molla superiore dei coperchio, non fa presa sulla guarnizione ma sul metallo della cartuccia. Tutta qui la differenza. Considerando che il forellino di passaggio olio filtrato sta sul cannotto centrale del contenitore porta filtro, non penso che tale differenza costruttiva infici il funzionamento del filtro. Oggi ho fatto una prova e dopo diversi chilometri di viaggio il contenitore della cartuccia filtro stava a 60°C, quindi olio caldo arriva e defluisce via dal tubicino (cade nella coppa).

« Ultima modifica: 27 Marzo 2019, 12:03:25 da 00xyz00 »

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 5766
Auto davvero molto molto bella, l'unica cosa che cambierei sono i faretti anteriori posizione/frecce... studierei qualcosa di diverso, sicuramente di foggia più vintage e magari inserendo le posizioni nella parabola del fanale.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 73
Grazie Nigel per gli apprezzamenti e i consigli! Questi ultimi non penso potrò seguirli in quanto l'impianto elettrico per le nuove luci e frecce è stato fatto appositamente per renderlo non integrato e amovibile con poche viti. Insomma non è stato modificato niente dell'auto originale ma sono stati aggiunti i dispositivi obbligatori alla circolazione su piccole staffe,  avvitate ai paraurti,  rimovibili in mezz'ora. Anche le frecce laterali sui parafanghi anteriori sono delle semplici clip avvitate. Mi sembrava la soluzione più conservativa e meno invasiva e così li terrò per il momento.

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6772
  • Fiat 850 spider
Sono molto convinto che ne valga la pena, tu che dici? :D
Qui sconfiniamo nella retorica:immagino che pena non sia un termine applicabile a questi piccoli lavori per rendere più affidabile la tua vecchietta.

Condivido il pensiero di Nigel, in particolare ritengo efficace, esteticamente parlando, sostituire quelle parti in plastica dei faretti posizione/frecce con altre con foggia più antica(anni 50 quando le frecce divennero obbligatorie), quindi una modifica estetica che non comporta variazioni sull'impianto elettrico.
Innanzitutto non sei tenuto ad avere la freccia arancione che,a mio parere è un ulteriore pugno in un occhio in un'auto degli anni 50.
Il suggerimento più semplice che mi sento di darti è quello di reperire 2 luci posizione /frecce tipo Fiat 600, meglio se in vetro

il portalampade ha 2 contatti(oltre la massa) e la lampadina a doppio filamento(come quelle stop/posizione posteriori) e puoi sostituire senza grandi difficoltà quelle che hai adesso, mantenendo la stessa staffa e quindi la stessa facilità di smontaggio e rimontaggio, attuale.Lateralmente, puoi lasciare quella che hai o prendere in considerazione una foggia più allungata


oppure rimanere sul tondo ma con un disegno più antico


« Ultima modifica: 28 Marzo 2019, 06:45:40 da ITRAEL »
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23