Autore Topic: Qualche volenteroso disposto a darmi consigli per lavoretti su Fiat 1100B?  (Letto 11738 volte)

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6784
  • Fiat 850 spider
Addirittura preoccupato?? :D
Ma no, Valetri è un ansioso.... ;D
Se esce fumo a freddo e sparisce a caldo, non mi preoccuperei,potrebbe significare che con un minimo di dilatazione termica, viene compensato il lavoro non completo fatto da una guarnizione.Magari un dado non perfettamente serrato, che io lascerei stare. :)
Se il fumo si vede a freddo, dovrebbe derivare dal collettore di scarico, l'unico fumo prodotto in quella fase.

Colgo l'occasione per farti i complimenti per la tua curiosità che ti ha portato a compensare la dichiarata inesperienza iniziale e trasformarla in esperienza.
E' la strada giusta. Se ci aggiungiamo le indicazioni di Giorgio è pressochè difficile sbagliare. ;)
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Il Forum di Passioneauto.it


Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 5795
Per far andare in temperatura l'olio è necessario che il motore si scaldi per bene e vada un pochino sotto sforzo, altrimenti deve stare acceso almeno una mezz'oretta prima che si scaldi l'olio. In ogni caso ti sconsiglio caldamente di accendere l'auto senza poi guidarla almeno per una quindicina di km... Non va bene per l'olio (con l'aria tirata finisce parecchia benzina incombusta nella coppa dell'olio) né per il motore in sé dato che al minimo la pressione dell'olio è comunque bassa.
Attenzione bene a non aver montato la cartuccia al contrario, è estremamente importante che sia ESATTAMENTE identica alla precedente.

Per il discorso "fumetto" a freddo, è sicuramente come dice Itrael, se il fumo sparisce non mi preoccuperei troppo dato il tipo e l'età della vettura.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 79
Colgo l'occasione per farti i complimenti per la tua curiosità che ti ha portato a compensare la dichiarata inesperienza iniziale e trasformarla in esperienza.

Sono molto convinto che ne valga la pena, tu che dici? :D






Attenzione bene a non aver montato la cartuccia al contrario, è estremamente importante che sia ESATTAMENTE identica alla precedente.

No no, non è questione di montaggio. Il problema (ma che non è rilevante secondo me, è che filtri come quelli di una volta non si trovano più.
Prima erano tipo questo, quindi cartuccia metallica e due guarnizioni che andavano a chiudere i fori centrali.


Ora si trovano di nuova fattura solo con i gommini già installati. Come questo


Il gommino è però più basso rispetto all'altra soluzione e quindi il dischetto metallico, spinto dalla molla superiore dei coperchio, non fa presa sulla guarnizione ma sul metallo della cartuccia. Tutta qui la differenza. Considerando che il forellino di passaggio olio filtrato sta sul cannotto centrale del contenitore porta filtro, non penso che tale differenza costruttiva infici il funzionamento del filtro. Oggi ho fatto una prova e dopo diversi chilometri di viaggio il contenitore della cartuccia filtro stava a 60°C, quindi olio caldo arriva e defluisce via dal tubicino (cade nella coppa).

« Ultima modifica: 27 Marzo 2019, 12:03:25 da 00xyz00 »

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 5795
Auto davvero molto molto bella, l'unica cosa che cambierei sono i faretti anteriori posizione/frecce... studierei qualcosa di diverso, sicuramente di foggia più vintage e magari inserendo le posizioni nella parabola del fanale.
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 79
Grazie Nigel per gli apprezzamenti e i consigli! Questi ultimi non penso potrò seguirli in quanto l'impianto elettrico per le nuove luci e frecce è stato fatto appositamente per renderlo non integrato e amovibile con poche viti. Insomma non è stato modificato niente dell'auto originale ma sono stati aggiunti i dispositivi obbligatori alla circolazione su piccole staffe,  avvitate ai paraurti,  rimovibili in mezz'ora. Anche le frecce laterali sui parafanghi anteriori sono delle semplici clip avvitate. Mi sembrava la soluzione più conservativa e meno invasiva e così li terrò per il momento.

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6784
  • Fiat 850 spider
Sono molto convinto che ne valga la pena, tu che dici? :D
Qui sconfiniamo nella retorica:immagino che pena non sia un termine applicabile a questi piccoli lavori per rendere più affidabile la tua vecchietta.

Condivido il pensiero di Nigel, in particolare ritengo efficace, esteticamente parlando, sostituire quelle parti in plastica dei faretti posizione/frecce con altre con foggia più antica(anni 50 quando le frecce divennero obbligatorie), quindi una modifica estetica che non comporta variazioni sull'impianto elettrico.
Innanzitutto non sei tenuto ad avere la freccia arancione che,a mio parere è un ulteriore pugno in un occhio in un'auto degli anni 50.
Il suggerimento più semplice che mi sento di darti è quello di reperire 2 luci posizione /frecce tipo Fiat 600, meglio se in vetro

il portalampade ha 2 contatti(oltre la massa) e la lampadina a doppio filamento(come quelle stop/posizione posteriori) e puoi sostituire senza grandi difficoltà quelle che hai adesso, mantenendo la stessa staffa e quindi la stessa facilità di smontaggio e rimontaggio, attuale.Lateralmente, puoi lasciare quella che hai o prendere in considerazione una foggia più allungata


oppure rimanere sul tondo ma con un disegno più antico


« Ultima modifica: 28 Marzo 2019, 06:45:40 da ITRAEL »
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 79
Ciao a tutti.
Lasciando per un attimo da parte la questione fanalini (per le cui dritte vi ringrazio), oggi mi sono trovato di fronte ad una piccola/grande difficoltà.

Volevo cambiare la cinghia della vecchietta e ho effettuato il nuovo acquisto senza alcun problema. Poi però mi son reso conto di essere sprovvisto di una "chiave" idonea a stringere e mollare la puleggia. Il meccanismo di tensionamento della cinghia consiste proprio nell'avvitare uno degli spallamenti della puleggia andando così a chiudere il canale trapezoidale. Stringendolo la cinghia si tensiona.



Come potete vedere in questa foto, la puleggia ha dei fori sulla superficie cilindrica esterna della parte mobile. Uno di questi è filettato e serve per serrare in posizione la corona mobile della puleggia dopo averla stretta a sufficienza. Gli altri sono senza filettatura e servono da ancoraggio per stringerla.

Andando a vedere nei manuali infatti, fiat dice che tale operazione di tensionamento si ottiene con l'apposita chiave di cui conosco solo questa foto. Non ho trovato altro.



Ho girato il web in lungo e in largo ma di uno strumento idoneo nemmeno l'ombra. Le pulegge moderne hanno i fori nella parte piana frontale, e per questo ci sono delle chiavi apposite. Le pulegge dentate invece hanno delle chiavi idonee che riescono a serrare la puleggia incastrandosi con la dentatura.

invece, nel caso della mia puleggia.... non vedo in vendita uno strumento idoneo. Tale dovrebbe essere una chiave a semiluna alla cui estremità dovrebbe esserci un perno di ancoraggio cilindrico da inserire in uno dei fori sulla puleggia.
circa così:



Nel caso in cui non esista uno strumento commerciale apposito, potrei cercare di costruirmi qualcosa che svolga la funzione. Del resto lo userei una volta ogni morte di papa. Avete qualche idea?
Grazie

Offline giorgio47

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3290
Ciao, complimenti per il risultato finale. Oltre che quella chiave " a gancio " te ne serve una con due pioli per tener ferma la puleggia. Non riesco a caricare la foto, ma è fatta come quella che si usa per chiudere il disco della smerigliatrice ad angolo. Puoi farla facilmente, un pezzo di lamiera da 2-3 mm di spessore fatta come una chiave a "C" e due pernetti sulle due punte a distanza come i due fori senza filetto, se hai spazio vanno bene anche due bulloncini filettati.

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 79
Caro Giorgio, il problema è proprio la chiave a gancio che non riesco a trovare da nessuna parte. Ho visto che la puleggia calettata sul perno di cuscinetto la si tiene ferma facilmente se la ventola è montata. Basta tenere in mano una delle pale e si riesce a fare sufficiente forza. Il problema è l'attrezzo per ruotare la parte mobile, quella che tu chiami chiave a gancio.
In commercio ci sono chiavi a gancio di varia fattura ma nessuna ha un perno da 5mm di diametro come servirebbe a me. In genere hanno un perno rettangolare che fa presa su eventuali tacche o denti della puleggia. Nessuna che possa quindi entrare in un foro da 5mm




Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 79
Magari un dado non perfettamente serrato, che io lascerei stare. :)
Se il fumo si vede a freddo, dovrebbe derivare dal collettore di scarico, l'unico fumo prodotto in quella fase.

Ho serrato un po meglio i dadi di collegamento tra collettore e tubo di scarico e mi sembra di non vedere più fumo. Mi verrebbe quindi da dire che il problema stava proprio li. Nei prossimi giorni farò altri giri e verificherò ulteriormente il comportamento. Grazie.

Offline giorgio47

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3290
Caro Giorgio, il problema è proprio la chiave a gancio che non riesco a trovare da nessuna parte. Ho visto che la puleggia calettata sul perno di cuscinetto la si tiene ferma facilmente se la ventola è montata. Basta tenere in mano una delle pale e si riesce a fare sufficiente forza. Il problema è l'attrezzo per ruotare la parte mobile, quella che tu chiami chiave a gancio.
In commercio ci sono chiavi a gancio di varia fattura ma nessuna ha un perno da 5mm di diametro come servirebbe a me. In genere hanno un perno rettangolare che fa presa su eventuali tacche o denti della puleggia. Nessuna che possa quindi entrare in un foro da 5mm




Se hai abbastanza spazio, prova ad utilizzare l'attrezzo a catena per togliere i filtri olio. Altrimenti prendi 20 o 30 cm di piattina di ferro da 10 x 3 mm, la sagomi un po' per abbracciare la puleggia e ci metti in testa una vite passante o un grano filettato da 5. Se l'accoppiamento filettato tra le semipulegge non è troppo duro dovrebbe bastare.

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 79
Alla fine ho comprato 4 birre e sono andato da un mio caro amico... e la chiave è uscita fuori come da disegno :D

Offline il Manta

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2318
    • Trofeo Regolarità Friuli Venezia Giulia 2018
Bravo, bersi 4 birre mentre l'amico lavora è il metodo migliore per far passare il tempo!!! Spero ti abbia offerto qualcosa da mettere sotto i denti, 4 birre a stomaco vuoto non sono leggere!!! Ovviamente lui dovendo lavorare non ha potuto toccare alcol!!! :D

Offline 00xyz00

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 79
Ahaha :D Si più o meno. ;)

Offline 157°

  • Pilota
  • *
  • Post: 27
 8)sono ormai mesi e mesi che non visitavo più il pianerottolo a causa perdita pass e mia incapacità a ritrovarla... COMPLIMENTI!  un bel 1100BLT !!!  ( potevi dircelo subito che era un BLT!!) ...si circa i fanalini di posizione sottoscrivo tuttte le critiche COSTRUTTIVE che ti hanno fatto, sul mio BLT avevo preferito due frecce moto tonde&bianche   messe semplicemente dietro alle staffe paraurti ma filo degli stessi  ( naturalmente le posizioni nei fari ! NESSUNO alla MTC sa oggi  che una norma del 59' lo vietava perchè gli stessi erano a meno di 110cm di distanza fra i centri.......) e sulla 508c ho fatto uguale!
 Per il resto ( tipo il quesito filetto tubetti freni)  bastava una rapida occhiata per vedere che il tuo BLT è una tarda produzione già parallela all'E e del EL infatti i bordini cofano e scudo  sono già come E ed EL. (anche se questo è in contrasto con i paraurti che hai montato tipici di un BLT fino al 1949 senz'altro più eleganti)  La versione Taxi infatti restò addirittura in produzione anche quando E ed EL cessarono!!! Non ci hai mostrato gli interni ma ti consiglio ( sempre che tu non sia un "purista" ) di tener in considerazione un sedile anteriore dex simile e speculare  al sin. perchè l'originale "di fortuna" risulta scomodo nell'uso odierno che ne vorrai fare della vettura.Scusa per critiche fatte al tuo lavoro ma....è solo passione basata sui miei errori!!!!

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23