Autore Topic: Primo progetto, le solite domande  (Letto 4715 volte)

Offline massymylyano0

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Primo progetto, le solite domande
« il: 30 Maggio 2018, 14:28:16 »
Ed eccomi subito a riempirvi di domande.
Come potrete intuire dal titolo sto iniziando a tirare giù un programma per il mio primo progetto di restauro.
L'obbiettivo è quello di riportare a nuova vita qualche bel modello del passato.
Il tutto lavorando insieme a mio figlio che pur essendo giovanissimo è da più di un anno che mi chiede "quando iniziamo?".
Ora le domande.
Per iniziare non vorrei cimentarmi in qualcosa di troppo complicato e lungo lavorando su un modello dove i ricambi sono difficili da reperire.

Offline massymylyano0

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #1 il: 30 Maggio 2018, 14:42:16 »
Scusate non andava più la tastiera.
Stavo dicendo che ho già in mente qualcosa, ho valutato alcuni modelli con finalità differenti.
La mia preferita è la X1/9 ma per ora vorrei farne a meno per non rischiare di fare uno schifo e magari mandare allo sfascio un'auto che invece potrebbe tornare ad essere un gioiello, al momento è l'unica auto di cui non mi proverei.
Ho valutato una Golf cabrio del 1997 messa abbastanza bene con cappotta da rifare, 80000 km e prezzo di 600.00 euro, potrebbe essere un inizio per poi cercare di venderla a 3/4000 euro e mettere da parte un po di liquidità per un progetto più ambizioso, unico ostacolo è che per me è troppo recente.
Altro progetto interessante una Fiat 1100d del 1964 messa maluccio, quindi da lavorarci abbastanza, prezzo intorno ai 1000 euro ma i ricambi si trovano facilmente?
La classica fiat 500 potrebbe essere un altro progetto ma non mi entusiasma molto.
Prima di decidere vorrei ascoltare anche i vostri pareri ed i vostri consigli.
Sono tutto orecchi.
Grazie.

Offline Frosty the snowman

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 3290
  • non si dice cabrio, si dice convertibile...
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #2 il: 30 Maggio 2018, 15:17:45 »
(...)
80000 km e prezzo di 600.00 euro, potrebbe essere un inizio per poi cercare di venderla a 3/4000 euro e mettere da parte un po di liquidità
(...)
Prima di decidere vorrei ascoltare anche i vostri pareri ed i vostri consigli.
Sono tutto orecchi.
Grazie.

A questi livelli un restauro non è mai un modo per mettere da parte un po' di liquidità.
l'automobile non è un mezzo di trasporto, ma una compagna di viaggio

Offline massymylyano0

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #3 il: 30 Maggio 2018, 15:19:38 »
Io intendo che con 3/4000 euro potrei passare ad un modello un pò più "interessante"
Tu in che senso mi dici ciò?

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6054
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #4 il: 30 Maggio 2018, 15:22:54 »
Ciao eh... è molto dura consigliare così su due piedi... servirebbe qualche chiarimento:
1) farai solo meccanica + smontaggio e rimontaggio interni eccetera o anche verniciatura/carrozzeria? (un tizio su Ruoteclassiche ha verniciato nel box una Flaminia a nitro ma direi che è più che un'eccezione)...
2) hai esperienza di auto storiche? (intendo club, raduni, frequentazione del mondo)
3) hai mai guidato auto del passato, conosci la meccanica di base (carburatori, anticipo, freni a tamburo, pneumatici tessili sono parole chiare e conosciute)?
4) hai spazio e attrezzature ?
5) ma soprattutto, hai una rete di cromatori, tappezzieri, tornitori, carburatoristi eccetera di cui ti fidi ciecamente o quasi?

Infine, una cosa: da privato (non parlo di commercianti o attività nel settore) un restauro TOTALE ha senso unicamente per vetture il cui valore commerciale supera i 50.000 euro. Provato per esperienza.

Prendere una macchina "stanca" e darle una rinfrescata spuntando un 1000 euro di guadagno non è un "restauro"...  ;)
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline massymylyano0

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #5 il: 30 Maggio 2018, 15:33:37 »
Ciao nigel68.
Per quanto riguarda le tue domande le risposte sono le seguenti:
1) Anche carrozzeria e verniciatura, mio padre era carrozziere e mio fratello ha lavorato per anni insieme a lui.
2) No, nessuna esperienza diretta, per questo vorrei iniziare a piccoli passi.
3) Si, ne ho guidate parecchie, dalle classiche 500,126,1100,124, simca...
4) Si, ho un capannone dove poter tenere la macchina e fare i lavori, è un'officina meccanica dove si fanno carpenterie di alta qualità.
5) Si, ce li ho sparsi un po tutt'intorno a casa mia, gente del "paese" diciamo.

Alle tue ultime considerazioni rispondo che prendere un'auto con un importante valore sia storico che economico come primo progetto di restauro credo sia da irresponsabili, meglio iniziare con auto di poco valore ed interesse per poi passare a qualcosa di più interessante.

Per quando riguarda le 1000 euro, non hanno significato economico ma semplicemente dal punto di vista della soddisfazione personale ed hanno eventualmente solo lo scopo di investirle nel progetto successivo.

Tutto qui.

Cosa ne pensi?

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6054
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #6 il: 30 Maggio 2018, 15:43:56 »
Beh direi che sei a cavallo!! Ciò che ti manca è unicamente la conoscenza approfondita di un modello per non commettere errori in fase di restauro, tipo mettere l'antirombo dove non ci va, sbagliare i tessuti, gli abbinamenti di colore eccetera....

Ognuno dice la sua, io tenderei ad escludere le auto italiane perché mi trovo meglio con inglesi e americani ma è un dettaglio... meglio partire da un'auto semplice che per me significa che ha il telaio separato dalla carrozzeria e non un miliardo di scatolati come la Fiat 500 e derivate, che marcivano DA DENTRO... come tutte le scocche portanti pre-anni '70

Auto degli anni 90 lascerei perdere, se ti imbatti in cruscotti spaccati o interni rovinati e introvabili non ne esci più. Meglio un Maggiolino ad esempio...
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline massymylyano0

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #7 il: 30 Maggio 2018, 15:50:01 »
Il discorso tessuti, colori, e dettaglio lo tengo in considerazione, ho visto in giro su internet che sono informazioni che si reperiscono in modo relativamente agevole, per il resto sono convinto che il forum saprà darmi una mano.

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6054
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #8 il: 30 Maggio 2018, 16:32:40 »
Per documentarti, prima devi acquistare e studiare dei LIBRI; internet è un aiuto, ma le informazioni vere spesso sono superficiali e fuorvianti. Diverso il discorso per le auto americane, lì molte informazioni attendibili erano già in rete prima del 2008, anno in cui è iniziata l'invasione delle cazzàte...
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Offline massymylyano0

  • Pilota
  • *
  • Post: 10
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #9 il: 30 Maggio 2018, 17:26:52 »
Si hai ragione.
Un'altra domanda.
Vedo in giro parecchie auto in vendita ma prive di documenti.
In questo caso si possono rimmatricolare?
Come funziona?

Offline nigel68

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 6054
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #10 il: 30 Maggio 2018, 17:45:10 »
E' un vero cinema, ma si può fare... serve innanzi tutto un CRS ASI compilato appositamente, un'autocertificazione che dichiari la proprietà e da ultimo una dichiarazione che il restauro meccanico sia stato effettuato da un professionista abilitato presso la MCTC (cioè un meccanico professionista operante nella Provincia in cui ha sede la MCTC che farà il collaudo). Di norma è bene farsi seguire da un'Agenzia specializzata e dal proprio Commissario Tecnico di Club (logicamente federato ASI).
"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso il suo primo pensiero non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli 1909-2001

Online il Manta

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2395
    • Trofeo Regolarità Friuli Venezia Giulia 2018
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #11 il: 30 Maggio 2018, 18:05:44 »
Il discorso tessuti, colori, e dettaglio lo tengo in considerazione, ho visto in giro su internet che sono informazioni che si reperiscono in modo relativamente agevole, per il resto sono convinto che il forum saprà darmi una mano.

Non esserne così sicuro...

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 7123
  • Fiat 850 spider
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #12 il: 31 Maggio 2018, 07:21:21 »
I consigli di Nigel vengono da esperienza diretta e quindi sono attendibili.
Mi allineo a Frosty per quanto riguarda la possibilità di un ritorno economico: era qualcosa possibile sino a 10-15 anni fa. Ormai siamo da tempo in una bolla che droga il mercato(vedi ad esempio Alfa Romeo e Porsche).
Visto che hai disponibilità di infrastrutture , inizierei cercando, con molta pazienza(con un prezzo corretto), un'auto che ti piace veramente alla quale dedicarti, dopo esserti documentato approfonditamente. Ma da goderti alla fine del restauro  ;)
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline ITRAEL

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 7123
  • Fiat 850 spider
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #13 il: 31 Maggio 2018, 07:23:08 »
Non esserne così sicuro...
quoto e poi dipende molto da marca e modello
La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti.
Pensatore sconosciuto

Offline Contecassius

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 705
Re:Primo progetto, le solite domande
« Risposta #14 il: 31 Maggio 2018, 08:01:55 »
un'auto che ti piace veramente alla quale dedicarti, dopo esserti documentato approfonditamente. Ma da goderti alla fine del restauro  ;)

questo è esattamente lo spirito con cui ho iniziato il restauro della mia Fulvia e inizierò prossimamente quello del 1400B

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23