Recent Posts

Pages: [1] 2 3 ... 10
1
Presentati: la tua passione / Re: Presentazione
« Last post by Waleran on Today at 08:24:40 »
Buongiorno a te
2
Conosco bene tutta la storia, da non ignorante (spero) e amante anche dei motori americani (di cui appunto sono proprietario) nel 1982 nel vecchio continente avevano già trovato ampia diffusione motori concettualmente molto piu moderni.

Come avrai visto il mio blog è ironico e mi prendo in giro sia da solo e le mie auto, quindi estremizzavo con quelle frasi che qui decontestualizzate possono essere intese diversamente.
Invito quindi a leggere per intero il testo che le contiene: http://www.maxicross.it/nuovo-sito/Range_Rover_Classic_V8.html
dove penso traspaia quanto questo motore mi piaccia pur essendo conscio dei suoi limiti.

Mi sembra (sicuramente mi sbaglierò) il tuo approccio un po da FAN di una categoria. Io ho al fortuna o sfortuna di amare un po tutti i motori (diesel, benzina, americani, europei, russi ecc..) ognuno di essi (poi ci sono mille eccezioni) ha le sue caratteristiche. E come vedi ho cercato nel mio privato di mettere insieme motori di tutte le tipologie.

Gli americani se vogliamo generalizzare e quindi approssimare sono macroscopicamente tradizionalisti e affidabili
Il buick 215 pur essendo sul loro mercato innovativo tanto da essere infine seppellito per essere sostituito d qualcosa di piu convenzionale è un motore si affidabile (oddio...) ma sicuramente convenzionale rispetto a quanto in pari  fascia si proponeva in europa (vanno paragonate categorie simili)
Nel vecchio continente le potenze specifiche erano molto più elevate, e spesso anche gli schemi costruttivi (distribuzione, tipi di carburatore ecc.)

Se faccio soldi prendo una corvair hhehe

pugnali53 hai una corvette? stupenda! Ed è anche un ottimo esempio di come negli ultimi anni grazie alle nuove tecnologie gli " americani" abbiano saputo superare il gap che li separava dalle sportive europee senza rinunciare alle caratteristiche peculiari cha da sempre li contraddistinguono, e altro aspetto molto importante costano anche meno!

Infine nigel68 dare dell "ignorante" o del " non capisce un razzo di auto storiche" (citazioni esatte per evitare fraintendimenti) non si sembra proprio un bel gesto, che definirei un po maleducato.
Il resto sono fatti dimostrabili e quindi la questione mi pare semplice anche il mio camper del 1982 (coevo del range rover) 2.4 turbo diesel ha una potenza specifica, filosofia costruttiva e vita media superiore al motore del range rover, ciò non toglie che continuerò ad amarlo per la sua curva di coppia, per il suo sound ecc...

3
Sono d'accordo con tè, i motori, come le auto, americani hanno filosofie completamente diverse di costruzione di quelli europei, principalmente sono fatti x le strade americane dritte con poche curve dove ronfano a bassissimo numero di giri consumando anche relativamente poco in queste condizioni, altro è accelerare di brutto, con il peso che devono spostare e le cilindrate che hanno consumano come petroliere a confronto degli europei che hanno peso e cilindrata più che dimezzate.
Negli ultimi tempi comunque le filosofie di costruzione non sono cambiate più di tanto, le potenze elevate gli americani continuano a farle principalmente con la cilindrata gli europei con i giri e la sofisticazione meccanica, il risultato non cambia molto, entro limiti dei 600 cv della mia corvette c6 z 06 del 2006 con prezzo di vendita dimezzato rispetto alle europee di pari prestazioni dello stwesso periodo, ultimamente però le europee hanno incrementato molto la potenza per andare ad adoperarla non saprei visto che col traffico che c'è un 1400 cc ormai basta e avanza.....
4
Pugnali, lo so benissimo come si comportavano i motori Alfa Romeo  ;) , era per dire che chi spara a zero sui motori americani, non capisce un razzo di auto storiche :D :D :D :D . Se guardiamo le cartoline delle capitali nel mondo, fuori dall'Europa, negli anni 50-70 è pieno di auto americane. Il motorismo americano ha fatto la storia e l'evoluzione tecnologica almeno fino agli anni 70...Non a caso il motore più prodotto nella storia è il V8 350 della GM... I nostri motori sportivi erano più potenti e sofisticati ma molto meno affidabili e non alla portata di tutti, mentre quelli "popolari" erano asfittici e sottodimensionati per via delle norme fiscali. Per dirne una, le prime Fiat 8V vendute in America nel 1952 furono un disastro finanziario per la Casa che dovette sostituire tutti i motori in garanzia tanto erano delicati, mentre una normale 1100 non arrivava a 100.000 km senza aver rifatto almeno una volta il motore...parlo di uso corrente, non collezionistico ovviamente.
5
Meccanica ed elettronica / Re: Batteria
« Last post by rana on Yesterday at 21:06:41 »
https://www.youtube.com/watch?v=r5ZDsIV0OcQ
trovato in rete ;D ma visto su auto ferme ;D Qualcuno ricorda i leggendari ventilatori da accendisigari ora li fanno solari :o
6
Meccanica ed elettronica / Re: Batteria
« Last post by csj.bomber on Yesterday at 19:12:24 »
Ah pure,
 farebbero prima a mettere nell'impianto una comune batteria a bottone tipo nei pc.
7
Per la verità dei potentissimi bialbero 1600 alfa il consumo massimo tollerato era di un kg d'olio ogni 1000 km non la normalità, la mia giulia super 1600 da nuova di olio ne consumava 1 litro ogni 5000 km, certo verso fine vita anche 1 kg ogni 1000 km ma mettevo tutti dietro......chissenefrega del consumo d'olio, avesse consumato anche il doppio a me sarebbe andato bene lo stesso, comunque il motore in 400k km l'hò rifatto 2 volte, per come l'hò adoperato ti assicuro che è durato moltissimo.
8
Mi riferivo semplicemente al fatto che sono considerazioni tipiche di chi non conosce la storia dell'automobile e in particolare del motorismo americano. Probabilmente qualcuno (lascia perdere Wikipedia per favore) ti ha raccontato la solita storiella che i motori americani erano dei cassoni blablablabla mentre noi producevamo dei bellissimi 600 cc aste e bilancieri che andavano in ebollizione al primo falsopiano o dei potentissimi 1600 bialbero che consumavano 5 kg d'olio tra un tagliando e l'altro (dati ufficiali da libretto Alfa Romeo).

Il Buick 215 è un progetto avanzatissimo all'epoca, uno dei pochissimi V8 di grande serie interamente in alluminio; l'altro è il V8 250 Daimler dotato anche di teste emisferiche ma prodotto in meno esemplari.

Leggerissimo ma purtroppo costoso da produrre e con qualche problema dovuto agli antigelo in voga all'epoca. Quando la GM decise di dismetterne la produzione la Mercury (motori marini) ne acquistò una grossa partita e la cosa interessò la direzione della Rover che nel frattempo stava visitando la fabbrica dei motori marini, notando quei monoblocchi in sperimentazione. Ne acquistarono i diritti di produzione e gli stampi, quindi non copiarono un bel niente.

Puoi tranquillamente dire a chi ti ha rivelato l'equazione "motore americanissimo quindi pessimo", che è quantomeno male informato sulla storia del motorismo, anche se la corretta definizione sarebbe "ignorante".
9
Presentati: la tua passione / Re: Presentazione
« Last post by pugnali53 on Yesterday at 15:50:19 »
Hola.
10
Proponi la tua sfida / Re: Ferrari 208 vs 308
« Last post by pugnali53 on Yesterday at 15:47:58 »
Io non mi farei troppi problrmi a non avere un book timbrato da concessionarie, la 308 gtb è la vera 308, c'è da dire che avendo provato una 208 gtb turbo intercooler delle ultime prodotte, quando ancora camminavo, l'hò trovata una gran bella macchina, molto preciso lo sterzo, assetto piatto e spinta del motore inaspettata x un 2 litri sopratutto in basso proprio dove la credevo una ciofeca visto il tragitto chilometrico dei collettori di scarico alla turbina della bancata anteriore, cambio molto ben spaziato sul corto x sopperire alla piccola cilindrata, anche se non velocissimo paragonato alle moderne attuali.
4/5 anni fà sono salito, a gran fatica perchè le porte si aprono con un'angolo ridottissimo e dalla carrozzina la cosa diventa parecchio difficile, sulla 308 gtb di un'amico, la versione da 214 cv, a mio avviso insufficenti x una sportiva, molto meglio i 255 cv della prima versione a carburatori anche se più sensibili da regolare, probabilmente la quattrovalvole, che non conosco, con 240 cv era sufficente a potenza, sicuramente la migliore è stata la 328 con 270 cv anche se pesante 100 kg in più della 308 a detta di chi ce l'aveva, addiritura uno che conosco sostutuita la 328 con una fiammante 348 dopo poco tempo la rese alla concessionaria x riprendersi la sua 328 a suo parere nettamente migliore.
Pages: [1] 2 3 ... 10