nivolare.com

Autore Topic: Import e immatricolazione  (Letto 6238 volte)

Offline svecch

  • Pilota
  • *
  • Post: 5
Import e immatricolazione
« il: 15 Febbraio 2008, 16:30:11 »
Salve a tutti!

Vorrei gentilmente avere qualche delucidazione nella giungla di peripezie burocratiche che riguardano il mondo delle auto d'epoca.

Sono intenzionato ad importare un'auto dalla Danimarca (anno 1960), e per poter immatricolare l'auto in Italia, oltre a varie tasse da pagare, sono tenuto a presentare il certificato sostitutivo delle caratteristiche tecniche. Mi e' stato detto che tale certificato viene rilasciato dall'ASI. E tuttavia vorrei evitare di dovermi iscrivere all'ASI (e ad un club locale, con vari esborsi) in quanto non sono affatto interessato.

Qualcuno saprebbe dirmi se tale certificato puo' essere rilasciato anche da un altro club o associazione? Ho sentito spesso parlare di Nivola e AAVS, come soluzioni alternative all'iscrizione ASI, anche per poter usufruire dell'esenzione bollo e assicurazione agevolata.

Vi ringrazio per qualunque informazione potrete darmi!

Saluti

Il Forum di Passioneauto.it

Import e immatricolazione
« il: 15 Febbraio 2008, 16:30:11 »

Offline account2

  • Pilota
  • *
  • Post: 13
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #1 il: 15 Febbraio 2008, 16:43:46 »
Gentile Amico, una soluzione per non dover aspettare 6 mesi le caratteristiche tecniche dall' asi e' quella di richiederLe tramite il Registro Fiat Italiano che oggi come oggi puo' certificare tutte le marche. Naturalmente bisognerà che Lei si iscriva al Registro Fiat Italiano. Tempi medi 1 mese per il rilascio del certificato.
Cordialmente.

Offline abeletti

  • Pilota
  • *
  • Post: 5
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #2 il: 15 Febbraio 2008, 16:45:55 »
Una strada alternativa è fare transitare il veicolo dalla Germania e immatricolarla là (dove tutto a detta di chi l'ha fatto è molto più semplice) poi importarla in Italia. (ovviamente occorre avere un appoggio in Germania, anche solo per cavarci i piedi con la lingua...)
Altrimenti, una volta portata in Italia, da quello che mi hanno detto (ma tutto è sempre molto da "interpretare") la via per ASI pare un prerequisito per la motorizzazione, la quale vuole questa certificazione, farà il collaudo (trovando sicuramente tante "pippe", a me ad esempio viene chiesto il documento Apostilla in quanto il libretto dell'auto non ce l'ho (importata dall'america con title e bolla di sdoganamento, il title lo devo spedire all'ambasciata americana (New York) la quale certificherà il tutto, ciò si chiama Apostilla)  Con la dichiarazione sostitutiva dati tecniici rilasciata dall'ASI, un pò di versamenti quà e là e (nel mio caso) l'Apostilla potrò procedere con l'immatricolazione.......Per la Danimarca non so se c'è una via più veloce, poi dipende anche dalle varie motorizzazioni delle città, non tutte esigono le stesse cose o fanno gli stessi controlli , tanto per  "FACILITARE" le cose......è un pò un delirio e uno si deve armare di tantissima pazienza.......AUGURI.

Il Forum di Passioneauto.it

Re: Import e immatricolazione
« Risposta #2 il: 15 Febbraio 2008, 16:45:55 »
nivolare.com

Offline bibialbert

  • Pilota
  • *
  • Post: 1
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #3 il: 15 Febbraio 2008, 22:56:57 »

  Se l'auto è  immatricolata in Danimarca e hai i suoi documenti o copia non serve    alcun certificato tecnico . Anzi se la reviosine danese è ancora valida non devi fare
 nemmeno quello . Il punto è che bisogna ndare dalla Agenzie dipratiche auto o
al PRA stesso con le circolari Ministeriali in tema "immatricolazione di auto usate provenienti da Paesa CEE" . vedi  http://www.aci.it/index.php?id=484.
Deve precisare FERMAMENTE che voui immatricolare un'auto USATA no Storica .
DIVERSO è se non hai i Documenti del paese di origine o il contratto di acquisto .
Io ho comprato diverse auto in Francia, Austria e Germania . Dopo i chiarimenti del caso adesso non ho molti problemi ,traduzione dei documenti a parte .
raff

Offline svecch

  • Pilota
  • *
  • Post: 5
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #4 il: 16 Febbraio 2008, 09:18:57 »
Grazie a tutti per i vostri consigli!

Per quanto riguarda la re-immatricolazione in Italia, pur avendo tutti i documenti dell'auto e revisione danese valida, la motorizzazione mi ha ribadito nuovamente che necessitano di un certificato delle caratteristiche teniche, non essendovi presenti dati forniti direttamente dalla casa madre, a seguito delle normative europee entrate in vigore in epoca piu' recente rispetto all'anno di produzione dell'auto.

Volevo chiedere in particolare a bibialbert se le auto da te acquistate erano auto storiche con oltre 30 anni. A questo proposito, mi e' stato riferito che le auto non necessitano di essere registrata al PRA.

Qualunque altro consiglio sara' apprezzatissimo!






Offline felicino

  • Pilota
  • *
  • Post: 4
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #5 il: 20 Febbraio 2008, 10:07:46 »
risposta a svecch
per richiedere il certificato sostitutivo delle caratteristiche tecniche non è necessario iscriversi ad alcun club asi.
la pratica va indirizzata tramite un club asi ma il servizio LO DEVONO FARE anche ai non iscritti.
costa solo un poco di più dei (credo) 115 euro che costa ad un iscritto.
io ho chiesto i CSCT per due auto comprate in uk , li ho avuti in meno di tre mesi.
saluti. felice corini
FELI

Offline svecch

  • Pilota
  • *
  • Post: 5
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #6 il: 20 Febbraio 2008, 10:17:27 »
Per Felicino:

Grazie dell'informazione! In realta' quando avevo contattato direttamente l'ASI mi era stato detto che era comunque necessario essere iscritti all'associazione e ad un club federato.

Posso chiederti a chi ti sei rivolto per ottenere i tuoi certificati, e di quale documentazione hai avuto bisogno?

Grazie mille!

Offline felicino

  • Pilota
  • *
  • Post: 4
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #7 il: 21 Febbraio 2008, 11:00:32 »
occorre uno specifico modulo che devi chiedere ad un club federato(te lo danno anche se non sei iscritto) , sul modulo troverai le informazioni che richiedono. in sintesi :
foto trequarti anteriore
foto motore lato destro
foto motore lato sinistro
fattura di acquisto
copia delle caratteristiche tecniche come da libretto di manutenzione ed uso
a memoria direi più altro.
il modulo così compilato va fatto firmare al commissario auto del club , va acclusa la ricevuta del pagamento all'asi del servizio (direi sui 120 euro) e il tutto consegnto alla segreteria del club che spedisce il tutto a torinoasi.
poi segui e sollecita il club.
ciao , pazienza e buona fortuna
FELI

Offline svecch

  • Pilota
  • *
  • Post: 5
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #8 il: 19 Marzo 2008, 18:21:07 »
Buona sera a tutti!

Vorrei gentilmente chiedere se qualcuno sapesse, in relazione all'importazione di un'auto (provenienza UE), se in alternativa alla scheda sostitutiva delle caratteristiche tecniche rilasciata dall'ASI fosse possibile presentare il certificato del Heritage Motor Centre.

Grazie a tutti

S.

Offline felicino

  • Pilota
  • *
  • Post: 4
Re: Import e immatricolazione
« Risposta #9 il: 25 Marzo 2008, 10:43:08 »
probabilmente si , ma va autenticato dal consolato italiano del paese che lo rilascia.
anche se è lunga e difficile , la pratica con asi è pur sempre la meno stressante. ciao.
FELI

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23