nivolare.com

Autore Topic: Sentenza Cassazione NO ASI + altro  (Letto 12406 volte)

Offline dariodb

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 292
    • Come pagare il Bollo ridotto e documenti utili per Auto e Moto storiche
Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« il: 05 Maggio 2013, 18:32:11 »
Ciao a tutti,
anche se con un po' di ritardo, ecco la Sentenza della Cassazione che stabilisce il NON OBBLIGO di ISCRIZIONE all'asi:
http://www.dottorini.com/2013/05/sentenza-cassazione-383713-del-15022013---dario-di-bello.html

Oltre questa Sentenza, ne ho pubblicato un'altra in merito all'Uso non professionale dei veicoli storici:
http://www.dottorini.com/2013/05/sentenza-ctp-milano-su-uso-non-professionale-dei-veicoli-storici---dario-di-bello.html

Ciao a tutti
dariodb

Il Forum di Passioneauto.it

Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« il: 05 Maggio 2013, 18:32:11 »

Offline anadiplosi

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1600
    • vespa club abano
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #1 il: 05 Maggio 2013, 21:50:42 »
Per chi non avesse voglia di leggere tutto e tanto per sintetizzare, il senso della sentenza e che avendo un'auto di 25 anni ( non di 30), con un'autocertificazione e senza bisogno di asi, club e varie, può' godere di tutte le agevolazioni fiscali? Ed in qualsiasi regione?

Grazie

Offline il Manta

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 2455
    • Trofeo Regolarità Friuli Venezia Giulia 2018
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #2 il: 05 Maggio 2013, 22:34:49 »
Io ho provato a leggere, ma il "timbro" messo per evitare copie lo rende illeggibile. Si può provvedere? Grazie

Il Forum di Passioneauto.it

Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #2 il: 05 Maggio 2013, 22:34:49 »
nivolare.com

Offline vox1.padova

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 544
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #3 il: 06 Maggio 2013, 12:56:52 »
Sono stato anticipato da Dariodb.....!  volevo inserire questa notizia  avendola letta nella rivista cui sono abbonato ma  poi me ne sono dimenticato .   Cerco di rimediare  (qui e' scritta in modo semplice)  e allego qui il link :http://www.epocauto.it/index.php?option=com_content&view=article&id=317:breve-commento-alla-sentenza-di-cassazione-38372013&catid=1:ultime&Itemid=83


Offline manuelita

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 54
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #4 il: 06 Maggio 2013, 18:44:08 »
Per chi non avesse voglia di leggere tutto e tanto per sintetizzare, il senso della sentenza e che avendo un'auto di 25 anni ( non di 30), con un'autocertificazione e senza bisogno di asi, club e varie, può' godere di tutte le agevolazioni fiscali? Ed in qualsiasi regione?

Grazie


Buonasera,
per vetture di particolare interesse storico artistico con più di 20 anni e non 25.
Ad ogni modo apro un topic apposito per chiarimenti
Grazie

Offline manuelita

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 54
BOLLI AUTO: FINE DI UN MONOPOLIO
« Risposta #5 il: 06 Maggio 2013, 18:56:07 »
Sono stati necessari 9 anni di lotta, a forza di carte bollate, ma finalmente la Suprema Corte di Cassazione ha stabilito che, ai fini del diritto all’esenzione dalla tassa di possesso per i veicoli tra i 20 e i 30 anni, è illegittimo il comportamento delle Regioni che pretendono una certificazione sul singolo veicolo da parte dell’ASI. A determinare il diritto all’esenzione sono infatti solo le  delibere annuali emanate dall’ASI quali atti a contenuto generale e astratto, cioè valide per ogni veicolo, con le quali dal 2001 viene costantemente attribuito il diritto all’esenzione a tutti i veicoli costruiti da più di venti anni, in almeno discrete condizioni di carrozzeria, con un motore compatibile con quello montato in origine e con selleria in condizioni almeno decorose.

La sentenza 3837/2013 della Cassazione trae origine dalla caparbietà del Club Storico Faentino (non federato all’ASI) e di un contribuente suo associato, vittima delle illegittime pretese della Regione Emilia Romagna di una certificazione ASI sulla sua autovettura del 1983. Club e contribuente che sono stati costretti dall’ostruzionismo della Regione a percorrere tutti e tre i gradi di giudizio per potere definitivamente vedere annullata una cartella esattoriale notificata da Equitalia e relativa alla tassa di possesso 2004, quando l’autovettura, conservata in condizioni perfette, già godeva da un anno del pieno diritto all’esenzione. A margine valga considerare che l’importo della tassa di possesso richiesta, naturalmente, risulta irrisorio rispetto alle spese che è stato necessario sostenere per ottenere giustizia, in tutti questi anni e gradi di giudizio.

La Suprema Corte con tale storica sentenza ha stabilito che il criterio di identificazione dei veicoli storici è, appunto, generale ed astratto, e che il cittadino contribuente ha diritto di riconoscere autonomamente se la propria autovettura possieda le caratteristiche minime per accedere all’esenzione. Posto quindi tale diritto del cittadino, alla Regione è inibito di attivare una procedura di riscossione coattiva del credito (cioè di emettere una cartella esattoriale o un atto di accertamento). L’unico mezzo per la Regione di negare il diritto all’esenzione, è quello di svolgere un’indagine e provare l’eventuale assenza in capo al veicolo dei (peraltro non severi) requisiti minimi sopra ricordati.

La Cassazione sottolinea che questa è l’unica possibile applicazione della normativa di riferimento, a tutela del contribuente, fino a che le Regioni eventualmente non individuino e predispongano apposite procedure per l’individuazione pratica della sussistenza dei requisiti minimi per l’esenzione. A tale proposito valga d’esempio ricordare la lungimirante regolamentazione vigente da anni nella Regione Umbria, laddove il contribuente è tenuto a presentare all’Amministrazione una semplice attestazione scritta della sussistenza dei requisiti, redatta da un perito meccanico, da un ingegnere o da una qualsiasi associazione di amatori di veicoli storici, purché iscritta in un registro regionale.

La Cassazione sottolinea che interpretare in modo diverso la norma istitutiva dell’esenzione dal bollo di cui all’art. 63 L. 342/00 provoca un effetto perverso: la completa e sostanziale elusione a danno dei contribuenti dello stesso diritto all’esenzione! A tale tentativo di elusione del diritto, chiaramente perseguita dalla Regione Emilia Romagna con la sua richiesta di onerosa iscrizione di ogni singolo veicolo nei registri ASI, la Suprema Corte ha fatto conseguire la condanna della Regione medesima alle spese del procedimento. Peccato che tali spese non usciranno dalle tasche dei funzionari regionali responsabili dell’ingiustificato calvario di questo e di centinaia di altri proprietari di autovetture storiche, ma da quelle di tutti noi poveri contribuenti…


tratto da http://www.epocauto.it/

Ho contattato un club federato per iscrivere una vettura ereditata da poco ( ha da poco compiuto 20 anni dalla prima immatricolazione)al fine di ottenere il relativo certificato di attestazione datazione e storicità.
A prescindere dalla  poca serietà riscontrata nei due club federati interpellati , in quanto per l'iscrizione , quota ingresso e documentazioni mi richiedevano 190 euro, piuttosto che 170 sul fatto che mi avrebbero rilasciato due certificati ads + cds , sebbene necesito solo del primo per l'esenzione del bollo suto.

Ma veniamo al punto.
La sentenza sopra riportata escluderebbe la necessità dell'iscrizione ASI, a patto che la vettura sia presente nelle apposite delibere annuali emanate dall'ASI stessa.
Ho cercato ovunque, ma queste delbere non le trovo.
Mi aiutate gentilmente a reperirle ?
Ringrazio anticipatamente
Manuela




« Ultima modifica: 06 Maggio 2013, 19:04:34 da manuelita »

Offline kolpa

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1949
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #6 il: 06 Maggio 2013, 19:18:36 »
Buonasera,
per vetture di particolare interesse storico artistico con più di 20 anni e non 25.
Ad ogni modo apro un topic apposito per chiarimenti
Grazie

Ciao Manuelita, prima però dovresti presentarti nell'apposita sezione del forum.
Alfa Romeo spider duetto coda tronca 1300 '72
Opel Gt 1900 '69
Porsche 911 3.0 sc targa '79 - MJ 80
Porsche 911 (996) cabrio '99
Triumph Tr3 - 1961

Offline DOPPIA GOBBA

  • Moderatore globale
  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 10205
  • my labrador
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #7 il: 06 Maggio 2013, 19:58:01 »
Buonasera,
per vetture di particolare interesse storico artistico con più di 20 anni e non 25.
Ad ogni modo apro un topic apposito per chiarimenti
Grazie


Prima di postare bisogna presentarsi qui

http://forum.passioneauto.it/index.php?board=8.0

Offline dariodb

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 292
    • Come pagare il Bollo ridotto e documenti utili per Auto e Moto storiche
Re: BOLLI AUTO: FINE DI UN MONOPOLIO
« Risposta #8 il: 06 Maggio 2013, 21:24:29 »
Ma invece di aprire un nuovo post, perché non continuare in quello nel quale c'è la SENTENZA ?

Jagitalia

  • Visitatore
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #9 il: 06 Maggio 2013, 21:25:44 »
unito i due thread ;)

Offline dariodb

  • Pilota senior
  • ****
  • Post: 292
    • Come pagare il Bollo ridotto e documenti utili per Auto e Moto storiche
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #10 il: 06 Maggio 2013, 21:26:15 »
Bravo !

Offline manuelita

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 54
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #11 il: 06 Maggio 2013, 21:46:29 »
D'accord sur la nécessité
Thank You ;)

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #12 il: 07 Maggio 2013, 11:37:58 »
Chiedo scusa in anticipo perchè non ho purtroppo attualmente il tempo materiale di leggere tutto, quindi se dovessi aver inteso male vi pregherei di correggermi immediatamente:

La legge stabilisce che gli sgravi fiscali siano automatici a partire dal trentesimo anno di età del veicolo, fatta salva l'ipotesi nella quale un veicolo con almeno venti anni venga iscritto ad un Club previsto dal C.d.S.

La Cassazione avrebbe stabilito che non sarebbe più necessario che il Club in oggetto sia federato con l'ASI? Se si, quali parametri dovrebbe rispettare? Oppure ha stabilito che non serva proprio più alcuna iscrizione?

Grazie a tutti.

PS: Inutile sottolineare che le assicurazioni NON accettano veicoli sprovvisti quanto meno di ADS (spesso anche CRS). E' molto casuale invece la necessità della tessera Socio ASI an nuale, ma questa è un'altra storia.

Offline manuelita

  • Pilota junior
  • **
  • Post: 54
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #13 il: 07 Maggio 2013, 17:08:05 »
Chiedo scusa in anticipo perchè non ho purtroppo attualmente il tempo materiale di leggere tutto, quindi se dovessi aver inteso male vi pregherei di correggermi immediatamente:

La legge stabilisce che gli sgravi fiscali siano automatici a partire dal trentesimo anno di età del veicolo, fatta salva l'ipotesi nella quale un veicolo con almeno venti anni venga iscritto ad un Club previsto dal C.d.S.

La Cassazione avrebbe stabilito che non sarebbe più necessario che il Club in oggetto sia federato con l'ASI? Se si, quali parametri dovrebbe rispettare? Oppure ha stabilito che non serva proprio più alcuna iscrizione?

Grazie a tutti.

PS: Inutile sottolineare che le assicurazioni NON accettano veicoli sprovvisti quanto meno di ADS (spesso anche CRS). E' molto casuale invece la necessità della tessera Socio ASI an nuale, ma questa è un'altra storia.

Riassumendo, la Cassazione ha stabilito che per richiedere l'esenzione del bollo auto, non sarebbe più necessaria l'iscrizione all'ASI, come attualmente richiedono le Regioni, ma la semplice autocertificazione da parte del richiedente che il veivolo appartiene  alle liste annualmente stilate dall'ASI.

Visto che queste delibere l'ASI non le pubblica e che dunque il richiedente non potrà mai autocertificare che la sua autovettura è di interesse storico artistico e appartiene alle liste ASI, sorge ugualmente la necessità - forzatura - di iscriversi al Club per farsi rilasciare il cd. ADS ai fini dell'esenzione.

Ovviamente , per quanto mi riguarda, non rinnoverò l'iscrizione.

Questo in sostanza è quanto avviene nel bel paese.




« Ultima modifica: 07 Maggio 2013, 17:11:07 da manuelita »

Offline Sovrasterzo

  • Gentleman driver
  • *****
  • Post: 1030
Re: Sentenza Cassazione NO ASI + altro
« Risposta #14 il: 07 Maggio 2013, 18:24:38 »
Riassumendo, la Cassazione ha stabilito che per richiedere l'esenzione del bollo auto, non sarebbe più necessaria l'iscrizione all'ASI, come attualmente richiedono le Regioni, ma la semplice autocertificazione da parte del richiedente che il veivolo appartiene  alle liste annualmente stilate dall'ASI.
Prima di tutto grazie per la risposta. Comunque l'ASI ha smesso di stilare liste da parecchi anni, tant'è che ogni anno ripete la stessa cosa con: "sono iscrivibili tutti i veicoli costruiti nell'anno 19XX". Ragion per cui, come sarebbe possibile fare l'autocertificazione?

PS: Oltre che della tassa di proprietà (che diventa poi di tassa circolazione) trattasi anche dell'IPT...? Gli sgravi fiscali hanno sempre riguardato entrambi.

Citazione
Visto che queste delibere l'ASI non le pubblica e che dunque il richiedente non potrà mai autocertificare che la sua autovettura è di interesse storico artistico e appartiene alle liste ASI, sorge ugualmente la necessità - forzatura - di iscriversi al Club per farsi rilasciare il cd. ADS ai fini dell'esenzione.
Quindi da ora come si dovrebbe fare?

Citazione
Ovviamente , per quanto mi riguarda, non rinnoverò l'iscrizione.
Con tutto che sarei ben felice di non dover pagare un Club (ci sono tanti miei messaggi in merito), resterebbe comunque il problema assicurazione: Tutte pretendono come minimo l'ADS.

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23